LeBron all’ultimo respiro, massacro Clippers!

Partita orribile ma ricca di emozioni a Chicago con James che crea, disfa e poi la vince sulla sirena pareggiando la serie. L.A passeggia di nuovo su Houston per il 3-1!

PlayoffsLOGO

Barra-East2015

Chicago Bulls (#3) – Cleveland Cavaliers (#2) 84-86 [TIED 2-2]
CHI: Butler 19, Rose 31, Noah 8 (15 rimb)
CLE: James 25 (14 rimb), Thompson 12, Mozgov 15, Irving 12, Smith 13

CHICAGO, IL - MAY 10: LeBron James #23 of the Cleveland Cavaliers shoots the game-winning, two point shot over Jimmy Butler #21 of the Chicago Bulls in Game Four of the Eastern Conference Semifinals of the 2015 NBA Playoffs at the United Center on May 10, 2015 in Chicago, Illinois. The Cavaliers defeated the Bulls 86-84. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agress that, by downloading and or using the photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Jonathan Daniel/Getty Images)

Una delle partite più brutte ma emozionanti di questi Playoffs con i Cleveland Cavaliers che sbancano all’ultimo respiro lo United Center con una magia di LeBron James (25+14+8) dopo una partita sciagurata; primo tempo molto intenso con i Bulls trascinati dal solito carisma di Joakim Noah e alle magate di Derrick Rose, ma al riposo lungo sono gli ospiti a condurre le danze sul 45-49 grazie ad una difesa attenta e un attacco più corale malgrado un Kyrie Irving in evidente difficoltà (piede).
Il 3° periodo è uno scempio al tiro con entrambe le squadre che spaccano i ferri senza pietà, i Bulls ne approfittano allungando fino al +11 (68-57) dopo una tripla di Jimmy Butler per poi chiudere sul +7 (68-61), il tutto con James infortunato (lievemente) alla caviglia sinistra serenate uno sfondamento ai danni di Rose.
L’ultimo quarto è un sali e scendi di emozioni, le squadre continuano a giocare male ma si accende dal nulla J.Y Smith che con 2 triple consecutive lancia sul +6 i Cavs, ma 100” dalla fine James commette sfondamento su Noah con i Bull sotto solo 79-82! Rose sbaglia la tripla del possibile pari e sul capovolgimento di fronte LBJ punta Butler e va in lunetta con 41” da giocare.
LeBron è gelido e fa 2/2 ma Jimmy Butler non ci sta e spara la tripla del nuovo -2 (82-84) con 21” sul cronometro.
Cleveland brucia 3 time-out sulla rimessa e poi James commette uno sciocco fallo offensivo punito da Rose per l’82-82 con 8”, LeBron vuole il riscatto, si butta dentro ma si fa stoppare da Mirotic dopo un contatto con Noah. Rimessa Cavs da fondo, Dellavedova trova James che riceve dall’angolo con 1” sul cronometro e segna il canestro che vale il 2-2!

Barra-West2015

Los Angeles Clippers (#2) – Houston Rockets (#3) 128-95 [LAC 3-1]
LAC: Griffin 21, Jordan 26 (17 rimb), Redick 18, Paul 15 (12 ass), Crawford 13, Rivers 12
HOU: Ariza 18, Jones 10, Harden 21, Terry 16, Johnson 10

LOS ANGELES, CA - MAY 10:  Chris Paul #3 of the Los Angeles Clippers jumps to throw a pass against the Houston Rockets during Game Four of the Western Conference semifinals of the 2015 NBA Playoffs at Staples Center on May 10, 2015 in Los Angeles, California.  The Clippers won 128-95.  NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement.  (Photo by Stephen Dunn/Getty Images)

Altro massacro firmato Los Angeles Clippers e e questo vale pure il match-point sul 3-1 nella serie contro dei disastrosi ed imbarazzanti Houston Rockets; i texani stanno in partita giusto i primi 12’ chiudendoli davanti 30-33 con James Harden autore di 10 punti, poi è solo dominio Clippers! I padroni di casa rimontano e andranno all’intervallo sul 60-54 con 24 punti combinati della coppia Griffin-Jordan, nel 3° quarto la partita si rompe definitivamente.
DeAndre Jordan (mandato in lunetta la bellezza di 28 volte, record NBA,  nel solo primo tempo per un totale di 34) continua ad essere un rebus per la sconcertante difesa i Houston con Dwight Howard reo di 2 falli nei primi 3’40” di partita oltre all’espulsione per somma di tecnici (chiuderà con 7 punti e 6 rimbalzi), J.J Redick scalda la mano realizzando 15 punti con 4/4 da 3 e L.A scappa via, break di 29-7 ad inizio frazione e parziale sui 12’ di 43-25 col 52” dal campo e +24 (103-79)!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • brazzz

    sconocchini,in effetti avevo 12 anni..nel 68!!!!!EHEHEH..
    inutile stare a dire che si stava meglio quando si stava peggio,sono d’accordo..il livello,ribadisco,è penoso di suo,senza stare a fare paragoni..passerà,sono periodi…

  • frankiegarage

    beh, però, è indubbio che i play-off degli ultimi 3/4 anni erano più esaltanti…. per mille motivi… rivincite tra squadre, meno infortuni, scontri tra giocatori, lotta tra il bene e il male (vedi la super corazzata miami contro gli ultimi shampi dei boston), super performance dei singoli giocatori…. insomma c’era sostanza su cui ricamarci delle storie

  • frankiegarage

    erano = siano stati

  • Max

    Coach Blatt:

    “Mi ero scordato di aver finito i timeout. Ho rischiato davvero di buttare via l’intera stagione.”

    ecco appunto…..gara falsata da un errore arbitrale.

  • Lilin

    Lp

    Non c è proprio nulla da argomentare sul fatto che risulti pesantino negli ultimi tempi l atteggiamento di certi personaggi del sito.
    Tu ( in senso generale) puoi dire la tua opinione ma :
    1-togliti la spocchia che ti ingloba
    2-non commentare solo per accendere polemiche
    3-prova a parlare ogni tanto di qualcosa che non riguardi sempre il livello schifoso dell nba

    Io sono il primo ad interessarmi se qualcuno fa un analisi intelligente di gioco, difesa attacco ecc..
    Ma cè modo e modo…

    Certi iniziano tutti e dico tutti i post con il classico “mamma mia che pena stanotte” piuttosto del immancabile ” mi sono pentito di essermi alzato…” , cazzo dopo 10 anni che fai così due domande su quanto ti piaccia l nba realmente non te le fai?? Dai su…

  • Lilin

    Frenkiegarage

    Sono d’accordo con te sia chiaro…non sono qui a dire che siano i play off più belli di sempre…però giacchè qui è palesè che la regular fa cagare perché non conta un cazzo, l all star game è una pagliacciata, i premi di fine anno una farsa, almeno goditi queste partite per quello che offrono..non farà sempre tutto schifo!?

  • zed

    In effetti l’est fino a quando c’erano Boston di Pierce e garnett e rose non si era ancora infortunato insieme agli Heath dei 3 amigos formavano una conferenze di tutto rispetto poi l’est è diventato un vero deserto.ma guardiamo avanti io sono molto curioso di vedere se curry e Company batteranno un colpo.se vanno sotto 3-1sono i proverbiali uccelli per diabetici .

  • low profile

    Lilin

    La spocchia mi seguirà nella tomba!

    Seriamente parlando, quando vai al cinema a vedere uno dei tuoi registi preferiti ma il film è palesemente una cagata pazzesca che fa? ti alzi e applaudi perchè meglio del cinepanettone sempre sarà?

    Non scherzo, senza fare paragoni tra epoche perchè devo dire che una partita come quella di ieri è stata bella? solo perchè è un anno che aspetto io PO? no grazie.
    Parlando di me, io rinuncio volentieri al sonno per seguire i playoffs perchè per me rappresentano insieme alle eliminazioni dirette della champions il top dello sport, lo faccio e lo farò finquando lo spettacolo mi darà la voglia di non dormire ma se una partita è una merda sempre merda rimane.
    Capisci, dire per forza che va tutto bene è un clichè come quelli che dicono che una volta era meglio.
    Uno spettacolo è uno spettacolo ieri oggi e domani e uno spettacolo pietoso è uno spettacolo pietoso ieri oggi domani.

    La tua forma mentis ti fa sembrare diverso ma nei contenuti sei uguale a chi critichi.
    Solo rapportato ad un epoca diversa.

    Frankie
    é ovvio che questi po siano i peggiori degli ultimi anni…..cazzo gli spurs son andati fuori!!
    Dite quello che volete la bellezza del gioco degli spurs di questi ultmini 3-4 anni è senza tempo, non paragonabile a niente che c’è stato e molto probabilmente non paragonabile a niente che ci sarà!!!
    Lol

  • hanamichi sakuragi

    ciao tornato dalla grecia :).
    come detto dai più, grande giocata di lebron. se è stato culo per rose (come ho scritto) questa di lebron mi sembra molto meno fortunosa. cmq la difesa di butler a me personalmente è sembrata migliorabile.
    per me chi vinceva G4 portava a casa la serie per cui penso che passeranno i cavs.
    su rose sono del partito di chi pensa che si stia avvantaggiando dei problemi di salute di Irving. spero di sbagliarmi però, solo contento se, almeno ai P.O. riuscisse ad essere il giocatore pre infortunio.

    in questi play off io penso che cmq serie belle ci sono state tipo spurs clips e warriors memphis.
    anche warriors – pelicans ci siamo goduti davis e tutti i warriors.
    Atl – wiz non mi sembra brutta.
    quello che mancano sono le superstars in quanto abbondano gli infortuni.

  • Giasone

    Poche storie la gara di ieri è brutta in ogni epoca e ad ogni latitudine. abbiamo due squadre che tra infortuni e mancanza di equilibri non danno il massimo nonostante il talento non manchi. quanto poi ad una eastern che avrebbe un gioco più votato all’intensità e alla difesa mi vien da ridere, ieri tra lebron butler dunleavy e a tratti rose facevano a gara a chi gli dava di mattoni, il tutto senza il minimo giro-palla. se sono furbi west e kd trasferiscono la franchigia nel connecticut.

  • InYourWais

    Mi ero imposto di non rispondere ai trolls ma dato che per una volta in vita tua hai argomentato un concetto invece di urlare solo “lebronette”, “Gigi er Bullo” o altre idiozie, cercherò di argomentare anche io

    Premettendo che considero Jordan non solo il più grande giocatore, ma proprio il più grande atleta della Storia dello sport, continuo a dire che non è il caso di trasformarlo in Dio Infallibile solo per portare acqua al proprio mulino, o per fare confronti giocoforza di parte

    Dici che MJ ha avuto solo 6 gare di playoff in cui non ha segnato almeno 20 punti, ti consiglio di andare a vedere quante sono quelle sotto i 20 punti di LBJ su 166 giocate. Il numero ti potrebbe stupire, come il fatto che non sia mai sceso sotto i 20 per 54 gare di fila, 3° migliore di sempre

    Riguardo MJ, posso citarti almeno una 15ina di partite playoff in cui ebbe percentuali disastrose, un 10/29 ed un 5/15 contro i Pistons nel 1989, un 5/16 ed un 7/19 nel 1990, le prime 3 contro i Knicks nel 1993 in cui fece 25/77 (ripeto, 25/77, gara 3 vinta gentilmente da Pippen e soci), un 6/19 ed un 5/19 contro i Sonics nel 1996 (Gara 6 vinta gentilmente da Pippen e Rodman), un 9/26 in G5 contro i Jazz nel 1998

    Tante prestazioni indecenti al tiro, compensate largamente da prestazioni mostruose, ma non è questo il punto, il punto è non inventarsi palle per tirare acqua al proprio mulino, MJ ha fallito più di una volta, e più di una volta ha avuto bisogno dei compagni per portare a casa una W in post season. Non per questo non è il più grande di tutti i tempi

    Poi forse un giorno riguardo a LeBron si inizierà anche a pensare che il miglior coach che ha avuto è stato probabilmente Mike Brown, non proprio Phil Jackson, e che sarà un caso, ma ogni volta che lascia una franchigia (Cavs 2010, Miami 2014) questa affonda in lottery, stessa cosa quando si infortuna

    Tanto per fare un confronto, i Bulls senza MJ ne vinsero 55 nel 1994, gli orfani di MJ neanche vedono la post-season

  • frankiegarage

    lillin

    assolutamente no (anzi aspetto con ansia golden state al varco)…. oh comunque io sono solo un ignorante di basket che segue la nba…. però a me sto sport piace… e sono anche uno di quelli che preferisce un gioco di basso livello ma intenso (diciamo da play off) che quei all star game di houston (se poi c’è una via di mezzo sarebbe fantastico).
    Dico solo che è un peccato che PER ORA ci siano questo tipo di play-off (li aspetti per un anno…). In sintesi, a me interessa meno di zero tutti in quei post in cui non si parla di basket e in cui non si argomenta una cippa (tranne zed il quale argomenta poco, ma scrive cose ben precise nelle quali si intuisce il suo pensiero).

    e cmq quoto low….. sia per i play-off nba insieme alla champions sono troppo gustosi da non vedere, anche se ci sono partite di merda (perchè anche in champions ce ne sono parecchie) che per gli spurs (troppo belli da vedere anche per un ignorantone).

  • gasp

    Dai pochi commenti letti capisco che sono venuti fuori i soliti argomenti…

    Comunque è interessante vedere che dopo un RS tra le più belle degli ultimi tempi sono usciti dei playoff abbastanza anonimi…

  • Max

    InYourWais ti è mai venuto in mente che forse è proprio Lebron che non ha mai valuto un allenatore con le palle??sul resto credo che su Mj è vero quello che dici ma quelli che molti contestano al 23 dei cavs è essere arrivato in finale 5 volte ed averle cannate 2 e mezza(una gle l’ha risolta Ray Allen in gara 6 nel 2013).Che poi anche Mj abbia sbagliato delle partite è vero ma mai una serie.

  • Michael Philips

    LP

    spero tu non soffra di vertigini…

  • InYourWais

    Max

    Proprio no guarda…forse ad LBJ piace fare di testa sua, ma direi proprio che nessun coach di alto livello è mai voluto andare ai Cavs, mai…agli Heat si è trovato uno Spo che sinceramente aveva fatto molto bene nei primi due anni, e solo dopo si è rivelato “vagamente” monotono…

    Direi che mettendo assieme Silas, Brown, Spo e Blatt, non ne viene fuori uno davvero paragonabile ad un Jackson (nel suo prime poi, non la versione semovente dei Lakers) o Riley o Brown o altri grandi del passato

    La leggenda delle serie cannate da LeBron si ingigantisce strada facendo, caspita nel 2007 tirò da schifo ma ricordiamoci chi aveva portato in finale, e contro chi la giocò quella finale. Nel 2011 fece 3 buone partite, salvo rincoglionirsi nelle altre 3

    Sul 2013 per me inutile commentare, non concepisco questi discorsi sulla stella X salvata dal gregario di turno, sono discorsi che fate sempre e solo per LeBron, ci sono decine e decine di tiri decisivi messi dai Kerr, Paxson, Fisher, Horry e compagnia di questo Mondo, eppure tirate in ballo solo la tripla di Ray, che per la cronaca non sarebbe servita a nulla senza una tripla di James pochi secondi prima, e senza la mostruosa Gara 7 delle stesso

  • sconocchini

    lp

    secondo me sbagli. non è una questione di cliché. le due partite di ieri sono state oggettivamente inguardabili, e non c’è niente di male a dirlo. come non c’è niente di male a esprimere un’opinione sul fatto che questi play off sono scadenti. non la condivido, ma è un’opinione.

    diverso è dire e ripetere fino allo sfinimento che l’nba fa schifo, che oggi sono tutte scimmie e che tizio o caio negli anni ottanta nemmeno sarebbe sceso in campo. se io pensassi questo (e sono libero di pensarlo come lo sono tutti) non verrei certo a scriverlo in continuazione su un blog che parla dell’nba di oggi. tutto qui. queste sparate continue sul gioco scadente di oggi (tout-court) sono veramente stupide, soprattutto perché nella maggioranza dei casi provengono da gente che non sa articolare mezzo pensiero, sempre che ne abbia.

    tra parentesi, in questi play off per ora deludenti (soprattutto a causa degli infortuni) abbiamo avuto la migliore serie di primo turno che io ricordi negli ultimi 10 anni.

  • InYourWais

    Per finire, io ci andrei piano con la storia delle non difese ad Est…guardatevi gli highlights su youtube, non quelli della NBA, quelli che durano 10-12′, in cui sostanzialmente si può vedere ogni singolo canestro…nella partita di stanotte non ci sta mezzo canestro che non sia contestato, in cui l’attaccante tiri con metri di spazio, in cui non abbia una mano in faccia o il difensore a pochi cm

    Altro che gli alley-hoop a rotta di collo per Howard e DeAndre…ricordiamoci che i Cavs sono senza Love e con Irving mezzo paralitico, ed ai Bulls mancava Gasol…mi pare che gli attacchi di questi dettagli ne risentano

  • sakkukoziz

    da quello che ho visto io:
    – LeBron pessimo nella gestione dei finali (ma in effetti non è un play), e invece buono/ottimo come ultimo tiro (le due cose sono molto diverse)
    – errore arbitrale, cioè tecnico non fischiato, su Blatt che ha invaso il campo chiedendo time-out
    – leggerezza devastante di Blatt, coach a mio modo di vedere scarsissimo, giudicando anche dal (non) gioco espresso dai cavs in attacco (ma il playbook non doveva essere il suo punto di forza?) e dalla mancanza di un’organizzazione difensiva
    – grande impatto sulla serie di giocatori considerati di seconda fascia, Tristan Thompson su tutti, -ma punti anche da Shumpert e ieri da JR Smith
    – incredibile incostanza di Chicago, che offensivamente nasce e muore con rose

  • sakkukoziz

    e poi, certo, partite bruttissime. Squadre che non segnano a turno per dieci minuti con tiracci sul ferro, massimo due passaggi prima di tirare, assenza totale di un concetto come l’extra-pass, poco gioco in post (chicago posso anche capirlo, noah e gibson sono la negazione che cammina del gioco d’attacco in post, ma cleveland…), errori su lay-ups facilissimi (noah docet e LBJ non gli è secondo), travelling a profusione (molti come al solito non fischiati, e non parlo solo di passi in partenza), tiri da tre ridicoli perché presi senza nessuna preparazione e fuori ritmo, concetto di playmaking che definire «scadente» per entrambe le squadre è fare un complimento generoso, turnover di una stupidità imbarazzante che l’altra squadra fatica pure a finalizzare con conduzioni dei contropiede obbrobriosa

  • low profile

    Sconocchini

    E’ una questione di punti di vista.
    Per me venire costantemente a lamentarsi che oggi il basket fa cagare è uguale a venire costantemente a lamentarsi perchè c’è qualcuno che viene costantemente a lamentarsi che il basket di oggi fa cagare.
    E non mi riferisco ovviamente a te nello specifico, ma trovo le 2 cose eserci di stile.
    Tutto qui
    Sulla serie più bella siamo d’accordo anche se mi sento come un tedesco a cui parlano di Italia vs Germania 4-3 ehehe

    IWS
    Veramente i numeri della partita di ieri parlano di brutti attacchi e non di grandi difese.
    I cavs hanno tirato 29-75 (39%) e i bulls 32-89 (36%)
    E fin qui ci sta quello che dici se non fosse che i Cavs di quei 75 quasi la metà (33) ne hanno tirati non contestati realizzandone però solo 11 (33%) contro i 18 con le mani in faccia (43%)
    I Bulls hanno avuto più tiri difficili ma la media non è scesa, 39 quelli non contestati con 14 a segno (36%) 50 quelli contestati con 18 a segno (36%)

    insomma più merito delle mani fredde che delle difese

  • zed

    Iyw però non dimenticare che i bulls da te citati quelli del 1995 non erano esattamente gli stessi del primo 3 peat .non è che erano gli stessi senza Jordan, avevano in più un certo kukoc migliore giocatore europeo dell’epoca per distacco e Ron Harper al posto di mj che in quel periodo era una delle migliori guardie. E cmq nel momento del bisogno l’assenza del re si sentì eccome tanto che i knicks si tolsero lo sfizio di andare in finale. Ma tu che eri già fans della lega in quel periodo lo ricorderai sicuramente. Detto ciò capitolo nostalgia chiuso pensiamo all’attualità

  • michele

    “solo” 170 commenti su lebron&dintorni…prevedo che il muro dei 200 sarà superato dopo gara 6 ( o eventuale gara 7)

  • Shady

    Michele dopo l’infortunio di love si era arrivati a 190 mi pare, però dubito che se lebron non si infortuni o metta un altro buzzer beater si supererà

  • Lilin

    Lp

    Se venissi ogni giorno a dire queste cose avresti ragione ma dato che non è così non mi parlare di cliché.
    Tra parentesi il tentativo di psicanalizzare il mio modo di ragionare risparmiamelo dai…ahah!

    E comunque tu non sei uno degli utenti a cui era riferito il mio messaggio.

  • sakkukoziz

    Irving intanto ha la tendinite al ginocchio… il che vuol dire un’infiammazione che non sai bene dove ti può portare. anche se sul breve con le infiltrazioni puoi pure giocare (ma quando salti senti un male cane)