NFL, finta prova di forza: sospeso Tom Brady!

Dopo 4 mesi e delle prove non rilasciate l’NFL ha deciso di punire i campioni in carica sospendendo per le prime quattro Weeks niente meno che il loro leader e stella.
tempAP806735298953--nfl_mezz_1280_1024Il “Deflate Gate” è arrivato alla sua conclusione e faren le spese sono stati i New England Patriots campioni in carica con una multa di $1 milione (la più alta di sempre) più le revoche della 1^ scelta del 2016 e la 4^ del 2017, ma soprattutto il loro QB Tom Brady (37 anni) sospeso per le prime 4 partite (Steelers, Bills, Jaguars e Cowboys) senza stipendio con l’accusa di (riportato testualmente) condotta dannosa verso l’integrità dell’NFL.

Facciamo un riassunto per chi è neofita o ha seguito poco la vicenda, chi invece è già al corrente può saltare questo paragrafo; il 18 gennaio i Patriots ospitano gli Indianapolis Colts per la finale della AFC Conference, la partita viene giocata sotto il più classico dei diluvi bostoniani e non ha storia, sin dal kick-off con i padroni di casa che spazzeranno via per 45-7 gli avversari, due giorni dopo però si parla solo di una cosa: i palloni sgonfi!
Lo staff tecnico dei Colts incolpa i Patriots di aver giocato deliberatamente con dei palloni più sgonfi della norma per agevolare il gioco offensivo di Brady & Co, i giocatori non ci fanno caso ammettendo che avrebbero perso pure se si fosse giocato con le saponette.
Effettivamente 2 palloni risulteranno sotto la media e apriti cielo! Brady e coach Bill Belichick si presenteranno davanti ai media scagionandosi da qualunque tipo di imbroglio e l’NFL, visto l’arrivo del Superbowl poi vinto dai Pats, accosta la faccenda.

La scorsa settimana, dopo 4 mesi, viene pubblicato il Wells Report 243 pagine riguardanti il “Deflate Gate” dove l’investigatore Ted Wells, incaricato dal tragicomico Commissioner NFL Roger Godell, rivela che i Patriots sono probabilmente colpevoli e lo fa con una frase che ha lasciato molti di di stucco:

Sulla base di ciò, riteniamo abbastanza probabile che Tom Brady fosse almeno generalmente al corrente delle attività inappropriate di McNally e Jastremski.

Concludendo con:

Non crediamo che le prove portino a ritenere che ci fosse la volontà, da parte dei New England Patriots, di aggirare il Regolamento della NFL.

150123-brady_newsconference-1323_df63299829d60912a690e46f724648a6Jim McNally e John Jastremskii, dipendenti Patriots rispettivamente assistente arbitro e assistente alle attrezzature, sono gli imputati con uno dei due che pare aver ricevuto istruzioni proprio da Brady sul come sgonfiare i palloni; nel report originale la frase chiave è “more probable than not” che detta così sembra una presa in giro ma che in gergo legale vorrebbe dire “Preponderance of the evidence” ossia hanno una valanga di prove e molto educatamente stanno dicendo ai Patriots che sono con le spalle al muro…peccato che ad oggi NON sia ancora stata mostrata una singola prova!

L’unica nota stonata sta nel fatto che il prodotto di Michigan non ha voluto collaborare fornendo telefono e mail, questi saranno argomenti trattati nell’appello.

Il proprietario dei Patriots Robert Kraft ha difeso a spada tratta il suo gioiello, i tifosi dei Patriots hanno lanciato un’iniziativa #NoBradyNoBanner per far si che la cerimonia del Superbowl XLIX venga effettuata solo quando il loro leader tornerà abile, il suo agente Don Yee ha già annunciato che interverrà legalmente usando toni molto forti quindi una piccola speranza che la squalifica venga ridotta/dimezzata c’è per i tifosi patrioti.
Il 4 volte campione ha preso il tutto con filosofia senza fare drammi durante una convention a Wiston Salem “Quel che succederà, succederà” qualche giorno fa ed è attesa una sua conferenza stampa in queste ore, sta di fatto che per la prima volta nella storia dell’NFL tale infrazione è stata punita con una sospensione; infatti nei casi precedenti la franchigia colpevole ha sempre e solo dovuto pagare una multa perché lo prevede il regolamento, con i Patriots di mezzo torna alla memoria il famoso spygate del 2007, la sensazione è che il tristissimo nonché vergognoso Commissioner abbia voluto mandare un messaggio alla Lega dimostrando polso fermo ed INTEGRITÀ anche di fronte ad una leggenda come Brady, avvertendo tutte le franchigie a non sgarrare.

Infatti, parlando di INTEGRITÀ, l’anno scorso il magico Commissioner sospese per tutto l’anno il talentuoso WR dei Cleveland Brown Josh Gordon per due tiri d’erba (…) per non parlare del capolavoro Ray Rice, l’ex RB dei Baltimore Ravens dopo aver steso con un pugno in faccia la moglie, lasciandola svenuta per terra (video reso pubblico!), ed esser stato schifato da tutta l’America col Presidente Barack Obama in prima fila, adesso che ha vinto l’appello nelle sedi giudiziarie può giocare…l’integrità di Roger Godell. Questo a conferma di come l’NBA sia davvero fortunata ad avere un VERO Commissioner come Adam Silver.

Jimmy+Garoppolo+Cincinnati+Bengals+v+New+England+iO_ZcYWxMhPxTom Brady, facendo un paragone NBA per i pochi addetti all’NFL, è come Tim Duncan (38 anni); esempio di professionalità, smisurata dedizione al lavoro e competitività oltre ad essere una persona molto riservata, un esempio per i giovani nonché uno dei giocatori immagine della Lega.

Alla fine però poco male per i Patriots se si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno; è vero che non avranno la loro leggenda in regia ma questo accelera il futuro passaggio di testimone visto che al Draft dell’anno scorso scelsero al 2° turno il giovane QB Jimmy Garoppolo, proprio per sostituire “Tom Terrific” quando quest’ultimo avrà appeso il caschetto al chiodo.
Inoltre questa stagione per i 4 volte campioni è se non di transizione quasi dopo aver perso pezzi pregiati durante il mercato, primo fra tutti il CB Darrelle Revis tornati ai Jets

Qui sotto la lettera spedita da Troy Vincent (President of Football Operations) al #12

With respect to your particular involvement, the report established that there is substantial and credible evidence to conclude you were at least generally aware of the actions of the Patriots’ employees involved in the deflation of the footballs and that it was unlikely that their actions were done without your knowledge. Moreover, the report documents your failure to cooperate fully and candidly with the investigation, including by refusing to produce any relevant electronic evidence (emails, texts, etc.), despite being offered extraordinary safeguards by the investigators to protect unrelated personal information, and by providing testimony that the report concludes was not plausible and contradicted by other evidence.

Your actions as set forth in the report clearly constitute conduct detrimental to the integrity of and public confidence in the game of professional football. The integrity of the game is of paramount importance to everyone in our league, and requires unshakable commitment to fairness and compliance with the playing rules. Each player, no matter how accomplished and otherwise respected, has an obligation to comply with the rules and must be held accountable for his actions when those rules are violated and the public’s confidence in the game is called into question.

E voi cosa ne pensate?

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B