Playoffs 2015, Finali di Conference: analisi!

Ad East Atlanta aspetta Lebron James e i suoi Cavs col fattore campo a favore, Golden State invece dovrà vedersela contro gli Houston Rockets di Harden

EastFINAL

Atlanta Hawks (#1) – Cleveland Cavaliers (#2)

Scontri in stagione: 3-1 ATL

maxresdefaultQui Atlanta: I patemi sofferti nei primi due turni non erano previsti, le sicurezze degli Hawks sono minate, ma l’obbiettivo minimo ad inizio playoff è stato raggiunto, ora viene il bello contro l’avversario più forte, vediamo dove arrivano i ragazzi del miglior coach dell’anno.

Qui Cleveland: Dopo l’assenza di Love, probabilmente ne arriverà un’altra quella di Kyrie Irving, si e no al 30% con il rischio di peggiorare sempre di più l’infortunio, ma il grande gruppo guidato da Lebron James ha dimostrato che i playoff si giocano con il cuore e la testa. Arrivati fin qua nessuno vuole mollare, in più c’è un certo australiano con furore pronto a stupire ancora.

Chiave Tattica: L’assenza di Pau Gasol in Gara 5 per Cleveland è stato un fattore positivo, questo dimostra la sofferenza sotto canestro che possono avere con Horford e Millsap a farla da padroni. Tristan Thompson è un leone sotto i tabelloni e insieme a Mozgov sta formando una coppia granitica, dovranno resistere li, per fare male sugli esterni. Il gioco degli Hawks ha mostrato tanti limiti rispetto a quello perfetto in RS, ma la fiducia presa con queste due vittoria può far togliere quella pressione vista in questi primi due turni. Offensivamente Cleveland non deve mai lasciare la palla ferma, perché Atlanta è organizzata, e se vuole far male sugli scarichi deve continuamente ribaltare il lato. Infine Teague può e deve essere decisivo con le sue penetrazioni soprattutto se Irving ci sarà a mezzo servizio. Probabile che in certi tratti della gara se ne occuperà James.

Duello (Carrol-James): Ad Atlanta non c’è il Jimmy Butler o il Kawhi Leonard di turno, ma c’è questo Demarr Carrol pronto a stupire e voler essere una spina nel fianco di Lebron. Se Atlanta vuole avere delle chance deve avere qualcosa sia a livello offensivo ma soprattuto a livello difensivo da lui nel limitare Lebron, ammesso che Lebron si possa limitare. Le qualità atletiche per dargli fastidio ne ha, vediamo se anche in campo lo dimostra.

Pronostico: La lunghezza dei due roster dovrebbe fare la differenza per Atlanta, ma Cleveland si è compattata alla grande nell’ultima serie contro Chicago, e sto con Lebron, andandosi subito a prendere il fattore campo per non mollarlo più. (4-2, CLE 60%)

[poll id=”240″]

WestFINAL

Golden State Warriors (#1) – Houston Rockets (#2)

Scontri in regular season: 4-0 GSW

stephQui Golden State: I Warriors sono usciti dalla trappola Memphis Grizzlies ulteriormente rafforzati, specie mentalmente. Non è stato facile giocare contro probabilmente la miglior difesa sugli esterni della lega, ma Steph Curry ha indicato la strada e tutti, ad iniziare dal “fratellino” Klay Thompson, lo hanno seguito. E nel momento di difficoltà la panchina con Livingston, Iguodala ed un ritrovato David Lee è stata decisamente importante.

Qui Houston: rimontare da 1-3 e vincere la serie come hanno fatto i Rockets è una cosa così elettrizzante e stimolante che per James Harden and co. non dovrebbe essere un problema l’entrare con la testa nelle finali di Conference. Soprattutto Houston ha dimostrato di essere una squadra, di avere un roster lungo e molto pronta giocare i minuti che contano, anche in contumacia leader, vedi gara 6. E per la prima in questi playoffs non avranno niente da perdere, partendo da chiari sfavoriti.

Chiave tattica: Due squadre molto, troppo simili. Ci si affida agli esterni, al tiro dall’arco, alla transizione senza dimenticarsi di difendere di squadra. Il controllo dei tabelloni e la capacità di prendersi tiri aperti dalla lunga distanza faranno la differenza. Senza dimenticarsi l’uso dei lunghi , specie del numero 4, che viene fatto da entrambe le squadre. In ultimo anche le panchine dovranno essere decisive ed i Rockets le ultime partite le hanno vinte proprio li.

Duello (Thompson-Harden): Oddio fermare Curry sarà un bel problema per Coach McHale, ma tra l’altro splash brothers ed il barba ne vedremo delle belle. Due con molti punti nelle mani, che attaccano il canestro. Thompson ha dalla sua anche la capacità di difendere, ma Harden in questi playoffs sta gettando il cuore oltre l’ostacolo.

Pronostico: io vado con i Golden State Warriors. Sembrano essere proprio degli uomini in missione, e non vedo chi possa tenere Curry in una serie di playoffs calcolando, oltretutto, tutte le armi offensive che la squadra della baia può mettere in campo. (4-1 G.S. 65%)

[poll id=”241″]

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P

  • Lore

    Su lebron non scommetterei troppo, ma non per lui, per la squadra…erano un trio formato da grandi nomi e con grandi aspettative ma ora si son rotti in 2, atlanta è una squadra seria, non so come andrà a finire però li vedo male i Cavs senza 2 delle 3 stelle….per i guerrieri mi sembra una finale abbastanza annunciata, io dico 4-2 warriors e gara 7 per l’est, soprattutto perchè non ho idea di come verrà fuori questa serie senza i “comprimari” di Lebron

  • LMF

    Vi dimenticate di howard, vi dimenticate di howard…..

  • InYourWais

    Se davvero Irving non gioca o gioca al 30%, mi chiedo in che modo i Cavs siano favoriti…perchè significherebbe o che LeBron è inumano, roba che neanche Jordan gli si può avvicinare, oppure che gli Hawks sono dei dementi totali, roba che Coach Bud dovrebbe ridare indietro il patentino di allenatore

    Oppure, ultima ipotesi, che almeno 2 tra JR, Shumpter e Thompson ne mettano 20 a partita, restando lontano dai falli, ça va sans dire, dato che non ci sarebbe mezzo ricambio dalla panca

    Non farò l’errore fatto coi Bulls, che avranno tonnellate di demeriti ma i Cavs le hanno sapute sfruttare, gli Hawks sono solidi e profondi, ma di certo non hanno entusiasmato finora. Ma se davvero Irving non gioca ed i Cavs passano, siamo alla Apocalisse, significa davvero che qualcosa non funziona

    Quindi con Irving in buone condizioni dico Cavs, altrimenti Hawks tutta la vita

  • 8gld-WeBelieve-

    Kerr, a mio modo di vedere, deve volgere lo sguardo verso Howard e a tre su Ariza.
    concordo con Lmf.

    Tutte e due le finali partono al 50%…i Cavs possono avere i favori del pronostico ma gli Hawks giocheranno a basket.

  • InYourWais

    Dai su, finchè si scherza si scherza, ma non venire a dire che Warriors e Rockets partono 50/50…al momento c’è un abisso tra le due squadre, poi che ogni serie faccia storia a se è un dato di fatto, ma ad ora il passaggio dei texani sarebbe un upset enorme

  • Valerio

    Cioè fatemi capire: i Cavs giocheranno senza Love e con Irving che a mala pena riuscirà a camminare e dovrebbero essere favoriti???Su quali basi??Ora capisco che Lebron gioca nei Cavs, ma battere una squadra solida e che gioca un gran basket come Atlanta praticamente da solo è quasi follia…

  • frankiegarage

    dai ragazzi facciamo ordine…

    i guerrieri sono favoriti e punto (anche se rimane il fatto che si parte 0 a 0 e nello sport non si sa mai….. ma cmq partono favoriti)

    I cavs si danno favoriti, anche se menomati, per due semplici questioni:
    1) hanno il giocatore più forte;
    2) non si sa come si presenterà atlanta (che sono proprio curioso di vedere in questa serie e che per me potrebbe fare il colpaccio). Nel senso che, sintetizzando, non offrono garanzie. Possono passare dal grande “loro” gioco scintillante ad un black-out mentale dovuto da….. lebron james (volevo scrivere “non si sa cosa” ma come causa ho preferito lebron, anche se in verità i motivi sono molteplici)

  • rino

    I warriors sono ingiocabili, l’unica cosa da vedere sarà la loro reazione nel passaggio dall’atmosfera delle finali di conference alla stratosfera delle finali

  • Doc.Abbati

    Adesso so che scatenerò l’ira funesta degli Howard boys, ma personalmente non credo che il buon Dwight possa essere un fattore spostante qualcosa, calcolando che Houston vive o muore dall’arco. Oltretutto Howard in aiuto sugli esterni nel mid range é quanto di più deleterio possa esserci, per cui…..

  • zed

    Howard in finale di conference mi fa venire in mente i lakers e Kobe in vacanza da febbraio lol

  • mad-mel

    Cleveland di nuovo sfavorita, senza Love hanno gia perso, Irving al 30 percento (letto solo qua) , se lebron vince qst serie e gia meglio di Jordan…
    insomma avete gia’ parecchiato la tavola.
    Ehehhe

    Irving alla fine non sara al top ma con quasi una settimana di rippso potra dire qualcosa.
    Cmq le mie previsioni
    57-43 per cleveland. Sara una serie in falsa riga a quella con i Bulls.
    Difesa assurda e Lebron avra sempre un compagno che sara in serata , Jr shumpert irving…..

    Ad ovest vedo proprio favoriti i warriors. Alla fine vedrai che sbaglieranno tutti…ehehhe….
    Cmq mi aspetto un Curry sui 30 di media.
    La butto la il fattore sara’ draymond green per gli warriors e Josh/Ariza per houston.

  • Giasone

    Questo sport insegna che le serie playoff le vincono le star. Cleveland ha il giocatore migliore, Atlanta non ne ha uno tra i migliori dieci (ma forse pure venti…). Certo ha un bel gioco, ma quando devi vincerne quattro al gioco puoi sempre porre rimedio, al talento non c’è rimedio. D’altraparte ATL il suo l’ha fatto, arrivare alle finali di conference è un bel risultato. Arrivasse qualcosa in più sarebbe davvero un successo. Come per Chicago, per me Atlanta quattro gare non le vince.

  • zed

    Esatto Giasone quanto hai ragione. Lo dissi già giorni fa LeBron anche il LeBron attuale è semplicemente troppo per la conference est uno squalo che nuota in un. Piccolo stagno

  • Shady

    con atlanta ne ha vinta D-will una da solo vuoi che lebron non lo posso fare?
    comunque penso che atlanta in questa post-season abbia evidenziato limiti oggettivi nella fluidità di gioco (non che giochino una merda eh) e la mancanza de citatissimo go-to-guy pesa per questo si da favorita CLE dato che comunque sta avendo anche dei gregari che stanno facendo degli ottimi PO quindi non sarà manco LBJ v the world… le condizioni di irving sicuramente faranno endere la bilancia o ancora di più dalla parte di CLE o riequilibreranno la serie, se voi dite come fate a vedere favorita CLE io vi chiedo come date favorita ATL, che ha faticato, non poco, contro degli impresentabili nets e contro dei wizards che a momenti facevano giocare la mascotte

  • mad-mel

    Rammento che Lebron ha gia portato una Cleveland ben peggiore di questa alle finals.
    Era un Lebron diverso ma anche una cle diversa.

  • Michael Philips

    Questi pronostici incredibilmente ottimistici per i cavs senza love e con un irving in dubbio(fatti da noti hater di lebron), mi fanno pensare al film “Il Buono, Il Brutto, il Cattivo”, quando Eastwood dopo aver sentito il nome del tizio sotto la cui tomba si nascondono i dollari, tiene in scacco il “Brutto” Eli Wallach che ha bisogno proprio di quel nome per trovare il tesoro.

    Eastwood gli dirà la celebre frase: “Io dormirò tranquillo perchè so che il mio peggior nemico veglia su di me.”

    Incredibile a dirsi, ma i lebron haters(appunto i suoi peggiori nemici) si dimostrano di gran lunga i più fiduciosi riguardo la sua capacità di vincere la serie quasi da solo.

    Oltre il paradosso insomma, roba da Dylan Dog.

    Io sono tra il 4-3 e il 4-2 cavs con irving, senza 4-2 hawks.
    Ricordo che i cavs vennero sconfitti da orlando nel 2009, con un ottimo howard ma un lebron irreale da 38+8+8 non bastò a vincere, anzi i cavs ne vinsero 2 e una all’ultimo con il suo game winner.

    Io ho detto che gli hawks li prendo meglio rispetto ai wizards, ma senza irving o con un irving mezzo rotto, come diavolo è possibile vincerne 4, il tutto ricordando ai navigatori che atlanta ha il fattore campo.

  • mad-mel

    @mp tiri fuori sempre gli esempi che vuoi…potresti citarmi la serie cavs pistons

  • ATl-CLE si chiude in 6/7, da che mondo è mondo LeBron James non parte sfavorito con nessuno (Spurs a parte), quindi sono fiducioso per i Cavs. Atlanta comunque fortunella, Washington senza Wall e Cavs senza Love e Irving al 50%…se non en approfitta SUKA come i Clippers!

    Di là vedo una roba più semplice, sempre che Houston non decida di picchiare dalla prima e metterla sulla rissa

  • low profile

    Quindi siamo passati da “cavs-bulls vera finale a est” a Atlanta deve vincere altrimenti suka e addirittura a Clint Eastwood.
    Irving sarà una delle chiavi e credo sia lecito immaginarlo meglio di condizione.
    Poi detto e ridetto, il collettivo degli hawks può fare male agli iso dei cavs. Può, non deve. Se succede meglio per lo spirito del gioco se non succede farò i complimenti a James e a chi gli avrà dato una mano.

    per me senza sapere come stanno al momento siamo 52%-48% cavs

  • kaepernick

    Est…conference ai limiti del ridicolo..

  • zed

    Per Mp LeBron partitebbe sfavorito anche contro philadelphia. Se gli haters come me sono troppo fiduciosi in LeBron i.lovers come lui sfiorano il.ridicolo con la solita manfrina della corazzata Anti cavs che poi si rivelano ben poca cosa è con lui e sconochini e iyw che incensano LeBron come se avesse battuto i bulls di Jordan. Basta aver visto Atlanta Vs i wizards e capire un po di basket per ritenere impossibile il passaggio del.turno di Atlanta. A Napoli si dice Chiagnete e fottete intanto sui bulls avevamo ragione noi haters.

  • Nico P

    Ho dato i Cavs favoriti alla sesta semplicemente per Lebron James, troppo esperto e troppo forte. Sappiamo quanto valgano i pronostici sulla carta, ma l’Atlanta vista fin’ora nei playoff non mi ha convinto affatto, in più non hanno un vero e proprio leader alla quale affidarsi. Hanno trovato dei canestri decisivi con i propri lunghi, difficilmente potranno affidarsi a loro quando la palla scotta. Sicuramente se vedremo gli Hawks visti in RS, non c’è Iriving che tenga, ma questi sono i playoff, un altro sport e le sofferenze patite in questi primi due turni ne sono la palese dimostrazione. Non sappiamo in quali esatte condizioni sarà Irving, di certo possiamo dire che Cleveland si è compattata nel momento decisivo, contro Chicago ad un certo punto della serie ampiamente favorita. Infine come ha detto FMB, con Lebron difficilmente parti sfavorito.

    Capitolo Ovest: Tutti si aspettavano un asfaltata pesante da parte di Houston contro i Clippers e invece, quindi francamente ci andrei coi piedi di piombo a darli così per vinti, sicuramente GSW è superiore, ma il Barba e la sua banda hanno dimostrato di avere qualcosa di speciale dentro. Non voglio sbilanciarmi troppo, ma secondo me sarà una serie alla sesta o alla settima.

  • Giasone

    Eh vabbè siamo noi poveracci che non capiamo una sega di basket allora.
    Rispetto per i reduci del Vietnam che ancora soffrono della sindrome di accerchiamento da vietcong.

  • sakkukoziz

    warriors-rockets: ovviamente warriors, non vedo come il backcourt di houston possa contenerli. howard ha un contraltare serio in Bogut. sembra difficilissimo spingersi più di un 4-1, a meno che harden non risorga dalle ceneri.
    atlanta-cle, del tutto ingiudicabile al momento, bisogna vedere Irving come sta. L’impressione è comunque che il Lebron visto a Chicago non possa vincerne quattro da solo contro un sistema di gioco

  • rofled

    4-1 warriors, thompson e curry incontenibili
    4-2 cavs

  • InYourWais

    Ma esattamente dove sta scritto che LeBron è meglio di Jordan, chi lo avrebbe detto? Poi boh, è evidente che molti di quelli che postano hanno un problema di memoria a breve termine, alla Memento, o semplicemente capiscono solo i disegni, altrimenti non mi spiego certi commenti

    Fatemi capire, ad Ovest dite che “si parte dallo 0-0, ogni serie fa storia a se”, e la cosa non deve valere ad Est, dove in teoria c’è molto, molto più equilibrio? Eppure basterebbe conoscere un minimo, non tanto, un minimo, la storia della NBA, per sapere che ogni serie è diversa dalla precedente, che accoppiamenti, stato psico-fisico, e 1000 altri fattori, cambiano quando si cambia avversario

    Ma quante migliaia di volte una squadra che ha faticato nei primi turni ha poi demolito gli avversari successivi, teoricamente più forti? I Celtics 2008, o i Pistons 2004, non vi dicono niente? Eppure dovrebbero, dato che sono citati spesso a sproposito da molti

    Con questo non voglio dire che Atlanta sia necessariamente favorita, però cavolo, bisogna proprio avere il prosciutto nelle pupille per non capire che l’aver faticato finora non ha alcun peso su quello che succederà da qui alle prossime 4-7 partite. Comunque, fiato sprecato

  • mad-mel

    Beverly potrebbe essere recuperato…e oggi lottery…spremuta di palle fotonica…

  • zed

    Iyw chi ha detto che la serie ad ovest è aperta ?tutti siamo concordi ad essere larghi che gs vincerà almeno 4-1al massimo proprio 4-2.la verità è che se Irving gioca anche nelle condizioni con cui ha giocato Vs i bulls la finale è scritta cioè cavs warriors

  • JoH

    Se ATL ha la solidità per non fare le figure barbine che hanno fatto i Bulls (e non le farà), non ha abbastanza talento e esperienza per passare.
    Ergo a Cleveland basta LBJ, mezzo Irving e il buon supporting cast visto finora. Non scherziamo.

  • hanamichi sakuragi

    per me 4-1 GS 4-2 CLE

    non ce lo vedo carrol a limitare james a meno che questi non si limiti da solo. non credo riuscirà a raggiungere i livelli di butler.
    la chiave per ATL è difendere di squadra su james e sperare che non ci siano i JR gli shumpert e Dellavedova a punirli. se Irving è realmente al 30% (io non ci credo) devono convergere su james ed in automatico spengono la squadra. se no i cavs hanno più talento.

    su David lee prima dei p.o ci avevo preso!!

  • sakkukoziz

    c’è lebron e lebron… proprio contro atlanta ricordo dei fasti assurdi nel 2009 ai playoff, segnava da tre a ripetizione, schiacciava a difesa schierata, insomma fisicità e precisione a manetta.
    quello visto contro Chi è un lebron minore… è lecito aspettarsi un miglioramento netto? Io non credo, resterà più o meno questo, sperando che migliori nelle scelte di gioco. Dunque elimini l’idea di tirare da tre e giochi in post ed in avvicinamento.
    Atlanta, di par suo, riempirà letteralmente di J dalla media Cle, vedo Horford (soprattutto) e Millsap banchettare, visto già come andava a nozze Gasoft nel midrange game. Da valutare anche se TT continuerà, contro questi due, a prendere caterve di rimbalzi offensivi (secondo me è probabile, è una belva nell’OR, una cosa che avrebbe fatto comodissimo a Miami).
    Il backcourt è però dubbio. Korver, in primis, se messo fisicamente sotto pressione, e Shump può farlo. Teague mi pare anche un valore non certo a questi livelli, con molti vuoti, e Schroder è ancora molto molto superficiale, anche se, certo, ha la fisicità dalla sua. Ma non sono play dalla grandissima visione. Carroll invece lo vedo buono su Lebron, ma non può farsi 40 minuti su di lui, ne farà un 20-25, altrimenti giocano in 4 in attacco tanto sarà stanco.