Irving tranquillizza i Cavs: “Ci sarò in Gara1”

L’allenatore dei Cavaliers è fiducioso sulla presenza del suo #2 per la Gara1 delle Finali di Conference, lo stesso PG lo ha confermato.

IrvingDomani notte gli Atlanta Hawks e i Cleveland Cavaliers cominceranno la loro serie di finale di Conference, i Cavs hanno avuto circa 5 giorni di riposo ed allenamenti in previsione di questa delicata serie, giorni preziosissimi per il parziale recupero di Kyrie Irving (23 anni).

LeBron James (30 anni) a parte, il fulcro delle sorti dei Cavs sarà nel piede destro e nel ginocchio sinistro del prodotto di Duke che è uscito davvero malconcio dalla serie contro i Chicago Bulls; dopo aver saltato l’allenamento del sabato Kyrie ha partecipato a tutto quello del lunedì concedendosi ai media a fine sessione, parole ottimiste e di speranza per i tifosi Cavs:

Ci sarò (per Gara1, ndr) e mi sento davvero bene dopo questi giorni di riposo, l’essere in grado di sentire entrambi i piedi sotto di me, specialmente quando sto tirando, è qualcosa di stupefacente

Durante l’intervista anche un momento esilarante, è risaputo che Irving gode della protezione e stima di James tanto che un giornalista gli ah chiesto se lo stesso “Kings” fosse una sorta di figura paterna, un imbarazzato “Kyrie Eleison” ha glissato così:

Ha un’importante influenza è il nostro leader ma ho già una figura paterna che si chiama Drederick Irving

Oltre al giocatore ha parlato anche coach David Blatt, anche lui molto fiducioso per domani

È bello vedere che ci sono stati dei progressi, non è ancora al 100% ma sta facendo progressi e questo è un buon segno. Sono fiducioso!

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • the best

    SONO IO TUO PADRE, figliolo!

  • mad-mel

    cmq se non ci fossero stati l’infortunio di Love e quello mezzo di Irving…Lebron l’avrebbe proprio fatta sporca per la seconda volta…costruendo una seconda corrazzata contro qst misera conference…
    Dello stile l’esercito americano contro quello afgano…ehehehe

  • zed

    Potete finire di piangere Irving.C’è. Certo che teague e Carroll fanno paura ma LeBron e una delle top five Point guard un pochino di fastidio potrebbeRo causarlo alla corazzata hawks. Il mio è un discorso ironico il bello è che un lovers di LeBron medio potrebbe sottoscriverlo in pieno. Non è incredibile ma loro fanno questo e altro

  • low profile
  • Geppetto

    Vabbé non fossimo stati costruiti a cazzo e non fossimo implosione dopo un mese, la corrazzata per mettere in difficoltà il Pagliaccio e la su cricca c’era anche, i Bulls…
    Ciò nulla toglie al discorso generale su Lebron cuor di Leone e la capacità sua di mettersi nel contesto migliore possibile e farlo passare per impresa ai limiti dell’umano…

  • zed

    Geppetto adesso iyw ti darà del coglione ecc. Ma io penso che se tutto il quintetto ideale giochi ad ovest tranne lebron i conti il 23 di scorta li abbiamo fatte molto bene; quindi non hai torto per nulla

  • in your wais

    L’importante è che il Pagliaccio vi abbia mandati a casa per la 150esima volta in pochi anni, e che tu ti sia attaccato per l’ennesima volta al banano

  • Geppetto

    @Zed me ne potesse fregá di meno di quel che pensa iyw sinceramente…
    Bello il “23”/ di scorta”. A preferisco il 23 con l’* però. 🙂

  • Geppetto

    Che poi non sono così cieco da non ammettere che LBJ non sia un grande giocatore (ma molto meno di quel che viene fatto passare, non fosse altro che quelli forti non li ha mai incontrati) sono proprio I suoi atteggiamenti che me lo rendono antipatico.

  • sakkukoziz

    certo che c’è veramente da verificare in quale stato Irving uscirà dai playoff e quali saranno le ricadute sul medio-lungo periodo. Immagino che lo staff avrà valutato correttamente, ma non si possono conoscere davvero le reazioni di un corpo che è stato finora un vero e proprio contenitore di infortuni. Fra l’altro, un ginocchio è andato in eccessiva sollecitazione (tendinite), la qual cosa non fa presagire nulla di buono. Speriamo non si spacchi.
    Come diceva qualcuno tempo fa, dovrebbe essere usato soprattutto come tiratore clutch.and.shot, una cosa che il suo talento gli permette. E in entrata solo quando è veramente ma veramente grigia. Il che vorrebbe dire però far portar palla quasi sempre a LBJ con le nefaste conseguenze del caso (più turnovers e gioco più statico, meno pericolosità in post della squadra).
    Teague e Schroder cercheranno di fargli pagare dazio in difesa, ma se era sano non è che cambiava poi molto secondo me.

  • sconocchini

    riunione di belle menti, da queste parti. scusate, ho sbagliato stanza, continuate pure Geppetto e Zed, spero di non avervi interrotti sul più bello. vi si sente quasi ansimare…