Jordan-Clippers sarà divorzio…per via di Paul?

Il lungo molto probabilmente lascerà L.A in estate, l’obiettivo è un super contratto che ai Clips difficilmente vedrà visto il rapporto col PG.

Paul-JordanA me viene già da ridere perché questa estate rischiamo la madre di tutte le estorsioni, altro che Kwame Brown o Andrew Bynum, DeAndre Jordan (26 anni) ancora una volta ha espresso il desiderio e l’obiettivo di voler firmare il massimo contrattuale solo che, per sua sfortuna, difficilmente i Clippers glielo offriranno.

Mettiamo da parte la comica del massimo contrattuale ma concentriamoci sul fatto che l’avventura dell’ex prodotto di Texas A&M con i rosso-blu di L.A al 99% si concluderà, il motivo si chiama Chris Paul (30 anni); Bill Reiter di Fox Sports ha riportato che durante la stagione Paul e Jordan sono quasi arrivati a mettersi le mani addosso e che questo spingerà il centro a cercarsi una nuova franchigia in estate!

Jordan è l’anti-cristo della pallacanestro e senza Paul giocherebbe in D-League o in Venezuela, quindi è abbastanza credibile che i due abbiano avuto un duro scontro che, guadando il lato positivo, è un grande assist alla franchigia; rinnovare DeAndre vorrebbe dire offrirgli un quinquennale da circa $106 milioni e automaticamente bloccare il mercato con l’impossibilità di firmare altri Free-Agent:

Sono qui da 7 anni ed è quello che voglio continuare a fare

Ha detto il giocatore dopo la tragica Gara7 contro Houston, confermando la sua volontà di restare a Hollywood, sarà così folle il proprietario Steve Ballmer da mettere sul tavolo quel contratto o, come fece Donald Sterling, incaricherà CP3 di gestire la cosa come fece già in passato?

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mad-mel

    Mp ovviamente new york….sono in ansia…

    Cmq pensate troppo a livello di stat e figurine….
    Puoi avere tutti gli attaccanti che vuoi…ma avere Jordan significa avere un attacco monco, cioe he va contro una difesa che sa che dovra marcare su 4 persone….

  • Michael Philips

    Mad-Mel

    su espn mettono come previsione delle prime 3:

    1st Knicks – towns
    2nd Pistons – d’angelo
    3rd Kings – Jahil Okafor

    Ora passi tows, che a me non voncince, ma vabbè pure il monociglio mi fece storcere io naso quindi….. ma okafor con cousins esattamente cosa cazzo ci andrebbe a fare? mah…

    Russel ha subito mostrato modestia a pacchi, dicendo chiaramente di essere il migliore del draft.

    Vedremo.

    Per me se arrivano i knicks, Okafor senza pensarci un secondo, e allora sì che possono far ripartire il tutto, con un pivot serio, melo e qualche altro arrivo.

    Su deandre. Se lui ne mette 13 a sera, i clippers non attaccano in 4, ma anzi costringono il lungo avversario ad essere sempre in guardia sui palloni sopra il ferro, e spesso la presenza di griffin da ala-grande play attirano i lunghi avversari che lasciano jordan da solo.

    13pts sono numeri da terzo violino o quasi, quindi non farti accecare dalla mancanza di tecnica di jordan, i punti a referto arrivano uguale.

  • ILoveThisGame

    Med Mel Jordan non è un esterno, se non lo marchi quasi sicuramente sono 2 in schiacciata, tant’è vero che i Clips nonostante questo “cancro offensivo” sono uno dei migliori attacchi della lega lo stesso ormai da 2-3 anni. Vale un contratto da 14-15 mln sicuramente. Ad oggi 20 sono troppi, con l’innalzamento del cap si ridimensionano e valgono i 14-15 che meriterebbe. Quindi 2 anni strapagato e 3 “giusto”. i Clippers sono comunque con le spalle al muro a causa dell’affare Spancer.
    Jordan giocatore sottovalutato, va bene che i liberi sono un problema enorme ma fa tante altre cose e difensivamente non è un punto debole assolutamente, anzi…

  • Michael Philips

    Che poi i clippers mica hanno perso per colpa di jordan eh, non facciamo ora che siccome si sono suicidati lui è la causa. Stavano 3-1 +19 con un quarto da giocare, quindi fino a lì hanno funzionato bene, pure con jordan(e si è visto quanto ha fatto male anche agli spurs).

    Magari se la smettono di fare i clippers e di tirar fuori le palle, l’anno prossimo ci possono anche arrivare alla finale di conference.

    Il vero problema è che questa annata era quella buona, fai l’eliminaizone immediata degli spurs e il forfait dei thunder, perché qui ci si dimentica che uno dei 2 team pià dominanti degli ultimi 3-4 anni era out per infortuni, che 2 dei top 5 nba avranno giocato assiem massimo 20 gare e che l’anno prossimo torneranno con il sangue agli occhi.

    Motivo per cui anche i warriors non devono farsi sfuggire l’occasione, perché con durant, ibaka e westbrook – SANI – in campo sarebbero legnate, e lo sono state quasi sempre.

    Un pò come gli spurs del 1999, che già arrivano in finale contro i knicks sfavoriti a cui mancava pure il leader storico ewing AKA occasione da non buttare.

  • low profile

    Si ma infatti il problema di Jordan non è quello di non saper giocare a basket e non lo sa fare, ma tra rimbalzi offensivi e qualche salto qua e la i suoi punti li mette, il suo problema e a sto punto è cronico è di non capire una sega del gioco. Con un giocatore dal così basso IQ cosa ci possono tirare fuori più di quello che non hanno già ottenuto? Niente.
    Lo pagheranno perchè non possono fare altrimenti ma margine di miglioramento zero. Questi sono e questi rimarrranno

  • zed

    No oh grullo sei toscano. Grande mio fratello vive in zona praticamente siamo conterranei. Sconochini è da stamattina che si batte per difendere l’Anti basket poveraccio. Ti piacciono i giocatori tecnici ecco perché godi quando bronny fa passi; palle perse e tira i liberi col 70%buongustaio e scommetto che pensi che il tuo omonimo era belloccio lol

  • sakkukoziz

    come detto, la situazione Jordan va inquadrata in quella generale del cap pippers.
    A me DJ fa cagare, ma cagare veramente. Non sa tirare da nessuna posizione, neanche per sbaglio, schiaccia soltanto, in difesa intimidisce e punta al rimbalzo, e basta. E’ uno specialista un po’ (molto?) peggio di Howard. Non ha un movimento che sia uno. Nella NBA degli anni ’90 sarebbe finito in panca come secondo centro in più o meno qualsiasi contender (altri tempi, d’accordo).
    Detto questo. 60 milioni (attuali e nel cap di adesso) per Paul, Griffin e DJ non sembrano far presagire nulla di buono per i Pippers. Per esempio, vuol dire tenersi una panca di merda e JJ più o meno titolare. Perdere il solo DJ vorrebbe dire trovarsi 2 milioni sotto l’attuale cap, il che non cambia molto rispetto a dove sono ora.
    Rifondare è chiaramente un’ipotesi implausibile viste le forze in campo, non da ultimo Rivers come allenatore e Paul come generale (generale overpaid, direi).
    Lo scenario migliore a me parrebbe un Sign&Trade prendendo il prendibile (che ne so, un centro tipo Asik o Pekovic e un upgrade sull’orrido Barnes e magari persino scaricare Hawes, se DJ «tira» davvero così tanto nella NBA attuale) e mangiandomi un anno/due nel mentre che il cap, come sottolineavano alcuni utenti, si alza. Ma è una scelta personale che deriva dalla pochissima attrazione verso il giocatore.

  • sakkukoziz

    Kevin Willis (per citare un centro atletico, forte, che prendeva caterve di rimbalzi, degli anni ’90, ma spostava molto poco), nella nba attuale quanto prenderebbe? 37 milioni?

  • docpretta

    Jordan o non JOrdan questi rimangono senza ala piccola e con una panca orrida con crawford grandicello che tiene il cerino in mano e gioca da solo. Faranno cagare anche l’anno prossimo

  • slava medvedenko