Curry-Show nel finale e 1-0 Golden State!

L’MVP si infiamma nel finale del 4° periodo e trascina i Warriors sull’1-0 nella Finale ella Western Conference, Harden quasi tripla-doppia ma Houston tira 8/22 da 3!

WestFINAL

Golden State Warriors (#1) – Houston Rockets (#2) 110-106 [GSW 1-0]
GSW: Barnes 14, Green 13 (12 rimb), Thompson 15, Curry 34, Livingston 18
HOU: Ariza 20, Smith 17, Howard 7 (13 rimb), Harden 28 (11 rimb)

OAKLAND, CA - MAY 19: Stephen Curry #30 of the Golden State Warriors shoots against the Houston Rockets during Game One of the Western Conference Finals during the NBA Playoffs on May 19, 2015 at ORACLE Arena in Oakland, California.  NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this Photograph, user is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement.  Mandatory Copyright Notice: Copyright 2015 NBAE (Photo by Noah Graham/NBAE via Getty Images)

Buona la prima per i Golden State Warriors che superano di misura gli Houston Rockets grazie ai 34 punti del solito Steph Curry, vana la quasi tripla-doppia di James Harden (28+11+9); la partita è tirata e combattuta sin dalla palla a due tanto che a 5’28” dalla fine dell’incontro il “Barba” sigla lo step-back del 97-97!
La risposta di Golden State non si farà attendere e sarà micidiale, break di 11-0 con gli ultimi 7 punti tutti firmati dall’MVP per il +11 (108-97) con 2’ sul cronometro! I texani però non mollano e dal -11 riescono ad arriva sul -2 (108-106) a 16” dalla sirena finale, a togliere le castagne dal fuoco ci penserà il solito Curry (11 punti nel 4° periodo) con un 2/2 dalla lunetta per l’1-0 nella serie, Houston oltre alle 15 perse paga i soli 6 liberi tentati da Harden e l’8/22 da 3 punti.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Su curry c’è da dire che sta diventando un caso nba. Nel senso che non ricordo nessun piccolo attaccare in un modo così complesso su cui difendere. Il problema è che è molto veloce, ball-handling n.1 con irving, e IQ elevato e che a queste qualità, si aggiunge un tiro mortifero fino agli 8 metri. Come lo si marca uno così?

    L’ideale sarebbe escluderlo dalla gara, lasciare che siano gli altri a tirare, ma pure questa non è cosa automatica. Kerr ha organizzato un ampio sistema di blocchi e aiuti per agevolare la ricezione di curry, e lui un modo per prendere la palla lo trova sempre. Se lo lasci tirare da 3(preferendo questo ad una entrata al ferro)ci guadagni poco: steph sta mettendo un numero irreale di triple a sera(ampiamente il più alto nella storia di rs e playoffs):

    4.7 triple messe a segno a serata(quando solo 3-4 anni fa metterne 3 a sera era roba da fantascienza). 4.7 triple contro 5 tiri da 2 a serata. Tira più da 3 che da due, ma la cosa funziona(e continua a smentire i miei dubbi sul jump-shot team).

    28.7pts a sera sono roba seria e l’unico modo per rallentarlo(fermarlo no)è stargli attaccati tutto il tempo. Ha funzionato quando conley e allen gli si sono attaccati ai maroni.

    Ieri gli hanno concesso 4 piazzati manco fosse il josh smith di turno(ieri 6 triple tentate…dai sta bono josh!)e per lui solo la retina. Nei rockets c’è solo ariza davvero in grado di fare questo sacrificio per tutta la serie(perdendo però lucidità in attacco).

    Bisogna vedere se mchale proverà a farla vincere ai compagni di curry, isolandolo dal gioco.

    Peccato perché quella testa di cazzo di berverly(infortunato per i playoffs eh? Karma’s a bitch direbbe westbrook…)sarebbe stato ottimo per stancare curry.

    Ma steph è uno di quelli che può ambire a salire tra i top 3 della lega(non lo è già?). Mi pare sempre più simile a durant come pericolosità. Durant perché lo devi seguire fino ai 7-8 metri e ti tira in testa, curry perché sempre dagli 8 metri ha un rilascio di 1/3 di secondo credo.
    Insomma, prende e tira a canestro mentre tu ti sei appena staccato da terra il stopparlo…mentre stai in aria lui già torna in difesa dopo aver festeggiato la tripla messa a segno.

    L’idea sul suo tiro è la stessa che mi ha sempre da to KD: se sbaglia il più delle si sa che è più demerito del tiratore che merito del difensore, e non c’è cosa più frustrante per chi difende.

  • Michael Philips

    LP

    la colpa è anche dei puledri perché come insegna peter griffin, i cavalli sono persone orribili.

  • mad-mel

    Adesso non spacciamo Beverly per Payton.
    Conley alla fine e’ tornato ed era a posto fisicamente perche non si usa lo zigomo per giocare a basket.
    Puo dar fastidio, aver paura dei contatti ma fisicamentw sei a posto

    Hanno vinto gara 2 e gara 3 perche conley prima e gasol dopo hanno fatto prestazioni irreali e memphis volava sulle ali dell entusiasmo grazie al ritorno del cavaliere mascherato.
    Poi mi sembra che sotto 1-2 Curry abbia sculacciato per bene conley e i warriors tutta memphis.
    Poi se volete dire che tony allen e l uomo franchigia di memphis vedete voi.
    Ergo anche con Beverly curry avrebbe comunque fatto il devasto. Qua stiamo parlando di un fenomeno e il record recita quest anno 5-0 contro Houston.

    Qua mi sembra di leggere che se i warriors vinceranno l’anello lo vinceranno per culo.
    Dove e scritto che gli spurs oppure okc al completo avrebbero eliminato qst warriors?
    Potrei fare il ragionamento inverso, che mi fa comodo solo a me: gli spurs che sono usciti con i clipper che a loro volta sono usciti con i rockets che li reputate carne da macello?
    O okc che l anno scorso hanno battuto gli orsi solo per errori arbitrali, i quali sono stati battuti piu nettamente dai warriors?

    Ognuno gira la frittata come la vuole. Fatto sta che se vincono e’ perxhe lo meritano e sono i piu forti come canta il record di regular season.

  • Michael Philips

    Mad-mel

    no guarda, tu leggi una cosa e capisci quello che ti fa comodo:

    “Peccato perché quella testa di cazzo di berverly sarebbe stato ottimo per stancare curry.”

    non mi pare di aver fatto paragoni con uno come payton, o che bradley potrebbe annullare curry(nssuno può, ormai è chiaro, e l’ho scritto sopra).

    Ho detto che i warriors sono stati molto fortunati, non che vincono per fortuna. La fortuna è di giocare contro squadre con infortuni a carico, partendo comunque da favorita anche con gli avversari al completo.

    “Fatto sta che se vincono e’ perxhe lo meritano e sono i piu forti come canta il record di regular season.”

    vero(a meno che qualche avversario non si rompa in finale, ma non credo proprio), ma ricordo anche quello che avevi scritto appena dopo gara 5 delle finals 2012 e dopo gara 7 delle finals 2013: la vittoria degli heat e di lebron è la fine della nba, o qualcosa del genere.

    Conley è mancato una gara, ed è tornato e stava in campo, non al 100% ok, ma c’era e ha giocato, e i warriors hanno comunque vinto(oh, mancava pure allen tra le ultime due gare eh..).

    Ma capisci cosa vuol dire giocare senza un titolare per mesi e quindi assimilare la perdita e dover fare accorgimenti dall’oggi al domani contro una avversaria come i warriors? Boh, è la stessa cosa che dovrà fare mchale, già che howard è in dubbio per gara 2. Ora magari torna, ma lui comunque deve attuare il piano b, tutte cose che scombinano i piani.

    I cavs se avessero perso love 2 mesi fa, starebbero messi molto meglio, perché ormai avrebbero un gioco rodato senza di lui, invece si sono dovuti arrangiare dall’oggi al domani.

    Se non capisci queste differenza o non le capisci e basta(mi spiace per te) oppure le capisci e fai lo gnorri per poter creare discussioni. In entrambe le ipotesi avresti un problema.

  • Bryce

    @Fabio stoppani !!!! Adesso capisco e’ stato Horford a infiocinare la topa di hibbert.. Ora è tutto più chiaro .

  • fabiostoppani

    @Bryce Beh gli ha dato una bella ripassata…
    @IYW Io non vedo grosse differenze. Almeno se lo dovessi perdere solo per i PO sono sicuro che al 99% che il prossimo anno tornerà al 100% e come prima se non più incazzato. Un conto è sostituire ad inizio anno Varejao (è dei Cavs ma solo perché l’esempio calza a pennello) e magari ti dice anche meglio paradossalmente, un conto è sostituire Rose che non puoi mai sostituire. Poi avrai pure il tempo di aggiustarti ma sempre Rose mancherebbe. Chicago avrà pure avuto modo di aggiustarsi ma sempre Rose, quel Rose, è mancato terribilmente per 2 lunghe stagioni.
    @MP Su Curry ti quoto al 100%

  • InYourWais

    Invece secondo me fa tutta la differenza del Mondo, a parità di infortunio. Quando Varejao si è rotto, i Cavs hanno avuto tutto il tempo di imbastire una trade, che alla fine si è rivelata addirittura vantaggiosa rispetto alla situazione pre-infortunio

    Se ti rompi a Gennaio la squadra ha tutto il tempo di andare sul mercato, di prendere buy-outers, di imparare a sopravvivere senza senza di te, redistribuendo tiri e responsabilità. Se una cosa del genere ti capita nei playoff, senza margini di manovra, in partite senza domani, contro avversari presumibilmente di alto livello, sei fuori

    Poi ti può andare bene, ed avere Thompson come back up, o ti può andar male, e ti ritrovi Beno Uldrich in quintetto. Resta il fatto che perdere un pezzo importante nei playoff è 100 volte più condizionante

    Mad-Mel

    Boh, di che parli, non ti seguo? Qualcuno ha detto che i Warriors sono solo culo, che Beverly è Jason Kidd? Mi pare che stai creando un caso dal nulla…

    Semplicemente, si sta dicendo che per una serie di motivi, si è venuta a creare una situazione molto favorevole a quelli della Baia, che unita alla loro forza, li rende stra-favoriti per la vittoria finale

  • zed

    Magari vincesse Golden state tipica vittoria da una botta e via che non farebbe male a nessuno .io anche senza love do i cavs favoriti al 50%.la partita di draymond stanotte non mi lascia tranquillo affatto in un eventuale scontro con LeBron. Ma godiamoci le semifinali e poi ne riparliamo

  • zed

    In pratica hanno le stesse possibilità di vittoria anche se gs ha il fattore campo

  • Doc.Abbati

    mad mel tu sai cosa vuol dire frattura orbitaria???? a mike conley hanno impiantato delle placche, se va bene in titanio, per saldare la frattura allo zigomo che ha interessato l’orbita oculare. Io lo so abbastanza essendo il mio lavoro partecipare giornalmente alle sedute operatorie dove vengono fatti questo tipo di interventi. Praticamente hai dei problemi di vista, problemi di motilità oculare, dolore, mancanza di senso di profondità per almeno tre settimane. Lui ha giocato dopo molto meno. Ci andrei piano prima di dire che in fondo si è stava bene fisicamente, senza nulla togliere alla vittoria dei Warriors

  • mad-mel

    @doc…non proferisco verbo nn essendo il mio campo.
    Ho scritto quelle frasi solo per esperienza personale visto che ho giocato un paio di partite con una protezione al viso causa un colpo fortuito in allenamento che mi ha lesionato labbro inferiore mandibola e un paio di denti.
    Be quell’infortunio non l’ho sofferto cosi tanto come quando mi sono lesionato i legamenti della caviglia che praticamente mi sono portato finche nn ho smesso.
    Poi ripeto…il mio campo e l’ingegneria, non la medicina.

  • kaepernick

    Step back in faccia a klay del barba e solito mestolino del cazzo…?ma di solito gli sboroni non lo si fa quando si vince…?

  • Michael Philips

    NBA announces its All-Defensive First Team:

    DeAndre Jordan
    Draymond Green
    Kawhi Leonard
    Tony Allen
    Chris Paul

  • sakkukoziz

    curry è giusto esaltarlo ma ha dietro una grande squadra, non un semplice jump-shot team. Harrison Barnes sarebbe la terza opzione in attacco dei Clips, e qui esce (a volte) dalla panca. Il Livingston visto ieri è un back-up PG (e non solo) che non so chi abbia. Bogut non infortunato là in mezzo è comunque tanta roba. Avere Klay come altro tiratore a cui stare attenti, schifo non fa. Hanno Lee dalla panca (d’accordo, molto calato, ma con segni di ripresa ultimamente). A me non piace Draymond Green, ma è comunque una PF (sottodimensionata, ok) che difende e allarga il campo.

  • docpretta

    vorrei sapere quanti all’inizio della stagione avrebbero predetto che i warriors sarebbero stati così forti e vincenti. Facile ora, a babbo morto, dire che hanno uno squadrona quando all’inizio c’erano parecchie scommesse aperte (Kerr in primis) e conferme da realizzare. Un applauso a loro al massimo possono ringraziare il culo che li ha preservati dagli infortuni.

  • sakkukoziz

    i pochissimi infortuni hanno giocato un ruolo determinante. E la bravura di kerr. senza questi due elementi non staremmo ovviamente a parlare di squadrone. questo è forse il primo anno in cui ci sono tutti, con l’eccezione di speights (che avrebbe pure fatto comodo, centro colabrodo ma inventivo in attacco, una tipologia che non hanno e 15 minuti a sera i suoi 7-8 punti te li dà).
    Gli altri anni non solo avevano infortuni, ma era infortunato quasi sempre uno dei due big.
    Al completo, però, sono uno squadrone, basta leggere i nomi e come sono assortiti. Forse il miglior backcourt della lega, uno dei centri difensivi migliori, un 4 capace di difendere e tirare da tre, un duo ben assortito da 3, panchina con nomi importanti (anche qui con ex-infortunati di lusso).
    currry-kthompson-iguo (barnes)-d green-bogut è un quintetto da paura, nomi alla mano, se qualcuno non è rotto. Cosa che accade quasi sempre. Quest’anno no, e dovranno approfittarne