Tuona Vlade Diva su Cousins: “È intoccabile!”

Il vice-presidente dei Kings smentisce i rumors di mercato e avvisa tutte le franchigie che il suo lungo non è sul mercato, rispondendo anche a coach Karl.

Cousins-DivacMalgrado abbia disputato la sua miglior stagione con 24.1 punti e 12.7 rimbalzi di media, DeMarcus Cousins (24 anni) non è riuscito a portare i Sacramento Kings in zona Playoffs che ormai manca da ben 9 anni, però il futuro non è così cupo soprattutto se l’ex Kentucky resterà in California.

A fine stagione, alla domanda se pensava che DMC potesse cambiare aria in estate, coach George Karl aveva risposto dicendo che nessuno dei suoi giocatori era incedibile se il prezzo fosse stato buono, i Boston Celtics sono molto determinati nel cercare di accaparrarsi il lungo ma Vlade Divac non ci sta; nominato vice-presidente delle operazioni dal proprietario indiano Vivek Ranadive, il serbo ha smentito qualunque tipo di insinuazioni sul futuro del suo giocatore franchigia:

DeMarcus Cousins è intoccabile e non è oggetto di discussioni di trade, è un giocatore sul quale vogliamo costruire attorno!

Inoltre ha aggiunto che l’ex coach dei Nuggets, con quell’affermazione, è andato oltre i suoi doveri…

Contrattualmente Cousins è blindato fino all’estate 2018 con ben $45 milioni, nella notte i Kings hanno pescato la 6^ scelta assoluta nella Lottery il che vorrebbe dire, se scelto bene la notte del Draft, un altro giovane ed importante tassello per il futuro in una squadra che già sul finire di stagione aveva mostrato segnali incoraggianti soprattutto con i giovani.

Come sempre sulla carta i Kings sembrano poter dire la loro e, come sempre, riescono sempre ad auto-distruggersi anche quando le cose vanno bene vedi il licenziamento di coach Mike Malone nella passata stagione.

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI al nostro servizio di Newsletter!

Newslettr-Banner

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B