Dominio Cavaliers, sweep e ritorno alle Finals!

Cleveland si impone subito dalla palla a due col ritrovato duo Irving-James e per gli Hawks non c’è stato scampo, 2° viaggio alle Finals per i Cavs, 6° per LeBron!

EastFINAL

Cleveland Cavaliers (#2) – Atlanta Hawks (#1) 118-88 [W CLE 4-0]
CLE: James 23, Thompson 16 (11 rimb), Irving 16, Smith 18 (10 rimb), Mozgov 14
ATL: Millsap 16 (10 rimb), Bazemore 12, Teague 17

786_1509279_906184Missione compiuta per LeBron James (23+9+7) e i suoi Cleveland Cavaliers, sweep ai danni degli Atlanta Hawks, titolo di conference (2° nella storia) ma soprattutto una settimana di riposo in attesa delle NBA Finals, 8 anni dopo le ultime giocate; match ci mette subito in salita per gli ospiti, Cleveland gioca aggressiva sin dalla palla a due tanto che il primo canestro di James è un “furto con scasso” che subito accende la Quicken Loans Arena.
Primi 24’ di dominio territoriale grazie anche al ritorno di Kyrie Irving, il #2 realizza 11 punti (9 nel 1° quarto) mentre il LeBron 15+4+6 per il +17 (59-42) col il 51% dal campo al riposo lungo con Cleveland rea anche di aver toccato il +20 (53-23) a metà del 2° quarto.
Nella ripresa Atlanta non ci prova neanche visto che dopo 1’ Cleveland vola subito sul +21 toccando anche il +25 (83-58) dopo una super stoppata di Thompson ai danni di Millsap che ha scaturito un comodo appoggio per il #23, i padroni di casa manterranno il vantaggio senza concedere neanche le briciole fino alla sirena finale, andrà a referto anche Kendrick Perkins!
C’è stato anche il tempo per registrare un nuovo record NBA firmato Tristan Thompson che n 7 gare consecutive ha catturato sempre 5+ rimbalzi, per i Cavs si tratta del 2° viaggio alle Finals, invece 6° nonché 5° consecutivo per James.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Sconicchini

    sì quell’articolo è fantastico, tipo l’aneddoto delle cuffie da 100 dollari che malone fa compreare alla matricola, così, per sfizio.

    Comunque dal pezzo di billups, capisci quanto fosse “ignorante” larry brown a livello di coaching e preparazione delle gare.

    Stessa cosa leggere di un Phil jackson che, mentre i suoi giocatori discutevano sicuri e rilassati di come avrebbero spazzato via i pistons, aveva intuito perfettamente che i pistons arrivavano alle finals da underdog, ma carichi a mille e sicuri di potersela giocare, consapevoli che comunque la pressione del momento sarebbe caduta tutta su kobe & shaq.

    “You just don’t understand this. You don’t have a chance in hell against Detroit. All the emotional momentum is for Detroit. The Comeback Team. The underdogs. They had the shot block at the end of the Indiana game—Prince blocked Reggie Miller’s shot and saved the ballgame. They won a seven-game series. So it’s gonna be a huge emotional thing.”

    Ecco coach zen magari meno abile nella tecnica e nella tattica rispetto ad un brown o un pop, ma nella comprensione degli umori, nella capacità di intuire l’atteggiamento dei suoi e l’abilità di controllare i caratteri dei suoi, rimane il n.1

  • ToBeHonest

    Adesso faccio il troll. possiamo dire senza timore di essere smentiti che Lebron è il più grande dominatore del est del dopo celtics 60?!
    6 volte campione dell’est
    1 volta sconfitto in finale ad est (orlando 2009)
    Jordan
    6 volte campione dell’est
    ben 2 volte sconfitto in finale
    é solo una provocazione….però fa sorridere se ci fermassimo all’est

  • low profile

    MP

    Su Messi concordiamo, già questo dovrebbe bastare ad erigerlo al goat non del calcio ma della storia dell’umanità ehehehe

    Su Pelè boh, fai conto che erano altri tempi, lui guadagnava bene in patria e poi senza tv ma solo radio e giornali ( e ti lamenti degli anni 90 eheh) il suo mito vivente lo portava ad incassare vagonate di soldi solo con le tournè di esibizioni, insomma per lui era la classica win win situation, non me la sento di dirgli male, se gli anni 90 solo lontani nel tempo figurati gli anni 60.
    Se avesse giocato oggi stai certo che lo avresti visto in hd sui campi della champions league. In esclusiva mediaset premium per i prossimi milleduecentoanni. CCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCCezzzzionale!

    Su Ronaldo invece no, torniamo alla normalità…per me il più grande bluff sportivo degli ultimi 10 anni.
    Mr gol a porta vuota, su rigore o quinti/sesti gol.
    Dribbling? ma quando mai, tutte finte, fintine e fintarelle ma da fermo non salta un cono stradale.
    Voglia di vincere? tanta come non festeggiare i gol decisivi dei compagni ma tirarsi fuori l’uccello per un 6-0 al novantesimo di mano e in fuori gioco
    Sulla velocità colpo di testa e tiro niente da dire. Tutte armi a sua disposizione per lo stat padding quotidiano

  • sakkukoziz

    Il maggiore dominatore dell’est del dopo Boston ’60?
    E’ facile, Bird.

  • sconocchini

    mp

    fantastico non so, molto meglio la storia orale degli orlando magic pubblicata qualche tempo fa su grantland. ma anche questa è interessante, a tratti.

  • 8gld-WeBelieve-

    Beh, se lasci da sola la strafiga bionda e sposti la strafiga sorridente, la prima otterrebbe più’ di quello che giustamente ha ricevuto mentre la strafiga per Vogue otterrebbe meno di quello che ha ricevuto, perché’ sicuramente la strafiga di vanity fair difficilmente ti possa lasciare l’intero palcoscenico calcandolo insieme.
    Ma siccome questo non si può’ dire, come normalmente riporti, mi può’ sembra scontato che il 99,999% la pensi cosi’.

    Sai, e qui mi rendo conto di rimaner da solo, ma a me quei bastardi dei BadBoys piacevano molto. Mi sembra giusto che a te questo possa dar fastidio o lasciar, chi eventualmente legge senza parole, ma per loro tu potevi essere pure MJ ma per superarli, se riuscivi, altro che Nike, marketing e ricerca del divino.

  • 8gld-WeBelieve-

    …” o chi in futuro obiettivamente non può far nulla per avvicinarsi).

    In futuro ogni libro si impolvera e cosi’ sembrerebbe che tutto sia già’ dato. Anche dio, prima o poi, ha bisogno di un lifting.

  • 8gld-WeBelieve-

    @mp
    “Mi fa piacere vedere che qualcuno può dire queste cose su mj senza dover essere azzannato alla giugulare”.

    Vorrei vedere, ci mancherebbe altro. Se no faresti il gioco di chi ti propina dio o l’autorità’.