NBA Finals 2015, le pagelle di Gara1

Golden State si impone nella prima sfida dopo un tempo supplementare grazie alla difesa di Iguodala, non bastano i 44 di LeBron, qui le pagelle!

GSW-Bar
Stephen Curry 6: La vittoria finale e quei 4 liberi guadagnati nel supplementare lo salvano da una prestazione insufficiente. Nonostante i suoi soliti canestri impossibili che per forza di cose entrano in ogni gara, si è fatto stoppare da Irving nei secondi finali di match, manco stesse andando al ferro nel riscaldamento, quell’errore poteva costare caro e soprattutto da Curry non ce lo si aspetta.
FORTUNATO

Andrè Iguodala 8: Quello che l’etichetta di perdente ce l’ha appiccicata in fronte per una carriera fatta di tanto fumo e niente arrosto, dopo qualche esitazione iniziale, è semplicemente l’mvp del match. Canestri da tre punti manco fosse un tiratore, l’unico che ha limitato un minimo Lebron offensivamente, e nel supplementare l’apporto decisivo con una palla recuperata e l’assist per la bomba di Barnes che chiude di fatto la gara.
MVP

Marreese Speights 7: Lo conosciamo, quello che gli passa per le mani, lui prende e tira, anche in una finale NBA, anche dopo essere tornato da un infortunio, e il risultato sono 8 punti di un’importanza capitale.
REDIVIVO

Klay Thompson 7: Ci mette un tempo per iscriversi alle NBA Finals, e poi il vero Klay Thompson inizia a giocare la sua classica pallacanestro fatta di tiri incoscienti, assist e tanta qualità. SFACCIATO

Harrison Barnes 7: Viene scelto come agente speciale di Lebron James, Kerr ci mette un pochi per capire che James lo batte come e quando vuole, quando lo cambia, il ragazzo si scrolla addosso tutta la tensione del caso, e inizia a segnare con continuità. Le sue mani non tremano nel supplementare quando deve sentenziare dall’arco i Cavs, con la bomba del decisivo +7.
LETALE

Draymond Green 5,5: Il Green che abbiamo imparato ad ammirare in questa stagione è un’altra roba diciamolo, soprattutto perché da tre punti sparacchia notevolmente, ma la sua energia in campo alla fine della fiera si sente.
SOTTOTONO

Andrew Bogut 5: Parte forte con due stoppate in aiuto, e sembra promettere bene la sua gara, poi fatica sia contro Thompson che contro Mozgov.
ATTAPIRATO

Shaun Livingston 6: Ottimo cambio, per il coraggio che mostra in campo e per tutte le piccole cose che fa, dai rimbalzi agli assist infine alla gestione della palla.
SOSTANZIOSO

Leandro Barbosa 5,5: E’ il giocatore che attacca la spina dell’interruttore per accendere tutta Golden State con qualche canestro dei suoi. Poi nel secondo tempo quando rimette piede in campo, combina tre pasticci uno in fila all’altro e viene panchinato.
CORAGGIOSO

Festus Ezeli SV: Pochi minuti sul parquet in cui comunque fa il suo.

Steve Kerr 7: Nonostante un avvio di gara con percentuali pessime della sua squadra, lui non si scompone e predica alla squadra di andare avanti per la strada che li ha portati fino a questo punto della stagione. I fatti gli danno ragione anche per il cambio di marcature su Lebron James, il poliziotto Iguodala è il jolly pescato dal mazzo.
COERENTE

CLE-Bar

Kyrie Irving 7,5: Probabilmente l’infortunio accorso in over time gli preclude tutta la serie, e questo fa piangere il cuore non solo ai tifosi dei Cavs ma a qualsiasi appassionato sportivo. Si è spinto troppo oltre e anche in questa gara l’ha dimostrato con i suoi canestri ed il suo cuore, per non parlare di quella stoppata su Curry in recupero, che però non è valsa la vittoria.
EROE

Lebron James 9: Per 47 minuti è il dominatore della gara, da solo porta i Cavs ad un tiro della vittoria, poi non ha l’energia necessaria per trovare il canestro decisivo e all’over time l’epilogo è scontato.
UMANO

Timofey Mozgov 7,5: Alzi la mano chi poteva pensare che questo russo preso come rimpiazzo a metà anno potesse giocare una gara 1 di finali Nba con questa sicurezza e questa fiducia? Con il ghiaccio nelle vene segna i liberi della parità a quota 98, al supplementare però finisce la magia. SORPRESA

JR Smith 5: Primi due palloni toccati e boom due triple, sul finire di primo tempo ne butta dentro un’altra da casa sua e li finisce la sua partita. Chiude con 3/13 al tiro e 3/10 da tre punti, serve aggiungere altro sulla sua seconda parte di gara?
FUOCO DI PAGLIA

Iman Shumpert 5: Ha per le mani tiri decisivi ma li fallisce, in più nella sua metà campo non dimostra quello che in teoria è pagato per fare, ha davanti il miglior attacco NBA ma alle Finali NBA ci si aspetta molto di più.
INADEGUATO

Tristan Thompson 6: All’inizio è un autentico rebus per i Warriors, prende qualsiasi cosa che passa per aria, e i 15 rimbalzi finali a fine gara lo dimostrano, il suo lo fa, ma non basta.
DILIGENTE

Matthew Dellavedova SV: Troppo pochi minuti per incidere difensivamente, potrà vivere il suo sogno nelle prossime gare, visto l’infortunio di Irving.

James Jones SV: 17 minuti di nulla cosmico.

David Blatt 5: Le rotazioni corte alla fine han fatto la differenza, ci sono sicuramente dei rimpianti, il primo di non aver sferrato un colpo decisivo ai Warrior nell’inizio di gara, il secondo forse quello grosso, quello di non aver disegnato un qualsiasi tiro migliore di quello che si è preso Lebron James nei secondi finali di partita.
IMPOTENTE

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P

  • hanamichi sakuragi

    il 6 a curry è chiaramente una provocazione.

  • il vicino di erba

    6 a curry drop the grappa

  • low profile

    Quanto vi sta sul ciuffolo Curry?
    Non perdete mai occasione per sprezzare le sue prestazioni.
    Ha iniziato male ma il cavallo vincente lo si giudica da come arriva non da come parte e in tutta onestà ha finito alla grande.

  • mad-mel

    Tutto d’accordo tranne ovviamente il 6 a curry e il 5 di shumpert se paragonato al 5 di jr.
    Qualcosa in piu meritava anche perche si e dato da fare in difesa

  • Alberto

    Ma lebron si era comprato la palla ieri ?

  • Jacopo

    1-Lebron= UMANO (?????)
    2-Shumpert= INADEGUATO (WTF????)
    3-Thompson= DILIGENTE (????)
    4-Blatt= IMPOTENTE (????)

    Vi seguo da anni ed anche se non ho sempre condiviso le vostre opinioni alla fine le ho sempre “accettate”, stavolta pero’ non posso non dirvi che avete toppato/esagerato alla grande!

    1-Umano??? Scherzate??? e’ stato un Dio, e se proprio non lo volete considerare un Dio, allora chiamatelo SEMI-Dio, ma umano e’ troooooooooppo riduttivo, ha stuprato TUTTI, Iguodala compreso e anche l’a’tro cojone di Green che x una stagione decente si sente Dennis Rodman.

    2-Forse ho visto io una partita sbagliata, ma mi risulta 1 stoppata e 4 rubate, senza contare il lavoro svolto sui Splash!
    Ma avete visto come si accoppiava subito e come non si staccava?
    Rivedetevi la partita, Curry in particolare ha fatto quello che ha fatto proprio quando non lo aveva Iman. Attacco sofferto sicuramente, ma inadeguato anche stavolta e’ eccessivo.

    3- 15 rimbalzi e tanti falli subiti e me lo definisci DILIGENTE???
    Bogut sta cercando la pozione di ASTERIX x fermarlo e me lo chiami DILIGENTE?
    Daiiiiiiiii…..anche un po’ meno crudeli!

    4-Io credo che le prestazioni di molti giocatori di GS siano state influenzate proprio dai principi difensivi imposti dal coach dei CAVS.
    L’accoppiarsi immediatamente con Curry e Thomposn, cambiare/raddoppiare sui pick&roll rischiando la palla dentro e’ una scelta e non si puo’ dire che non ha pagato solo perche’ si e’ perso.
    Lo dimostrano anche le statistiche:
    GS dal campo: 39/88
    GS da 3: 10/26
    Non mi sembrano cosi’ pessime per una squadra CORTA e che, parole anche di “the Voice” Tranquillo, non ha MAI difeso in tutto l’anno!

    Tifo Cleveland, anzi Lebron, e credo si capisca, accetto la sconfitta e rosico, ma l’hanno persa piu’ i CAVS che vinta i Warriors secondo me!

    P.S. com’era la storia che Lebron era fortunato perche’ giocava con squadre (Chicago, Indiana, Atlanta, Spurs eccecc) condizionate dagli infortuni ?!?!?

    P.S. 2 com’era la storia che la prestazione di He Got Game e Miller sono state fortunose?
    …….Speights lo hanno visto questa mattina a piazza S. Pietro a ringraziare il Papa per la prestazione avuta!

  • JoH

    Speights è sempre stato uno scorer…ma tipo da sempre. Giocatore mediocre ma sa far canestro. Un minimo di criterio nei commenti.

  • Doc.Abbati

    vado con ordine e rispondo io perchè in pratica con nico le abbiamo più o meno concordate. Curry 6 è presto spiegato, i 4 liberi del supplementare presi con grande intelligenza hanno alzato la sua media perchè sinceramente noi ci aspettavamo di più. A tratti è stato pasticcione, ha avuto solo due momenti in cui è sembrato realmente infermabile ma vogliamo parlare della sufficienza con cui si è preso l’ulitmo tiro warriors facendosi stoppare da irving, non un mostro della difesa??? James umano, semplice, umano perchè nell’overtime è sparito sotto il peso della umanissima fatica. così come anche nel finale dell’ultimo quarto, era stanco, è appunto, umano, indipendentemente da quello che ha meravigliosamente fatto. Non si giudica un giocatore da un tiro ma se sbagli quello decisivo, più come scelta, fade away dai 6 metri, che altro chiaro che qualcosa perdi in una pagella. Shumpert, come Thompson dovevano e potevano dare di più anche offensivamente, al di la della difesa. Speights mi sa che non è conosciuto tanto. il vecchio Mo tira tutto quello che gli passano, compresi piatti e bicchieri a tavola credo, ed ogni tanto, spesso quest’anno, ha trovato partite anche oltre i 20 punti. Bogut non ha mai difeso su Thompson, a perdrlo più volte è stato Green ed Ezeli. Kerr lo ha levato sempre quando i Cavs sono andati con tristano da 5.

  • Nico P

    Ringrazio il Doc per la difesa, ma mi prendo anch’io la mia risposta come giusto che sia.
    Voglio fare una premessa che varrà anche per il Doc, le pagelle vengono fatte sulle sensazioni sugli appunti presi qua e la e su tante cose soggettive che per me o noi possono essere influenti e per altri no. Detto questo si può sbagliare, e accetto le critiche soprasttutto di Jacopo benchè siano comunque sempre costruttive, ma ora forse posso motivare ancor di più i miei voti e i miei aggettivi.
    Partendo da Lebron, che ha sbagliato il canestro della vittoria, be se l’avesse fatto l’aggttivo sarebbe stato un altro con un voto più alto, invece gli do un voto in meno dell’eccellenza per i 47 e mezzo giocati, poi c’è stato quell’errore che io comunque non condanno, perchè ci poteva stare. All’Ot la benzina è finita, non aveva più la lucidità di attaccare come nel terzo periodo, e allora mi è venuto UMANO semplicemente perchè altrimenti sarebbe stato un ALIENO, ma nel vero senso della parola.
    Su Thompson, l’ho definito Diligente perchè il suo l’ha fatto quello di prendere tanti rimbalzi, ma nel momento decisivo Lebron si è fidato di Mozgov e da lui magari io mi sono aspettavo qualche punto in più, tutto li, invece ha fatto il suo, semplice. Ci può stare il mezzo punto in più, però i punti sono pochini. Stessa medesima cosa vale per Shumpert, forse ho esagerato con l’aggetivo ma sono cose che ti vengono a sensazione ribadisco.
    Poi Jacopo, mi pare che tu abbia visto una partita pro Cleveland e ti lasci prendere anche dal nervosismo però ci sono anche gli avversari che questa partita seppur con un po’ di ritardo l’hanno giocata, eccome se l’hanno giocata.
    Infine parlo di Curry, il pensiero completamente uguale del Doc. In breve io Curry lo tratto da Mvp. quale è peraltro, e ho detto che comunque i suoi canestri impossibile che lui fa sembrare normali, prima o poi per forza di cose arrivano in una gara, sinceramente quel lay-up può decidere una finale, e tu non te lo puoi permettere di andare così molle con quella supponenza, puoi sbagliare un tiro, puoi perdere una palla, ma non farti recuperare in quel modo, anche se sei all’esordio, soprattutto se sei all’esordio. Io l’ho vista così e sarebbe stato da 5 se avessero perso.

  • 8gld-WeBelieve-

    Plauso ai Cavs.

    Tolto l’ot dove visto la possibilità’ di roster e alternative diviene la prospettiva giusta tra le due franchigie.

    Personalmente metterei umano a Curry e scegliete voi cosa voler mettere a James (se proprio mettere dio, in minuscolo. Al massimo, come veniva usato, se in grande preferibilmente seguito dal nome. In questo casa James).
    In una visione di favoriti e da mvp ci può’ stare, non tanto, il 6 a Curry.
    In una visione al 50% e che se ne strafega abbastanza del titolo mvp, vedendo come punto massimo e obiettivo da perseguire da parte dei Warriors la follia del titolo, il voto 6 Curry, a mio modesto modo di vedere, e’ veramente molto sottodimensionato.
    In una ricerca del mvp, stratosferico, super si potrebbe abbastanza concepire.
    In una ricerca di IQ siamo distanti con il 6.

  • fabiostoppani

    Concordo in pieno con 8gld. Davvero strano il 6 a Curry soprattutto in proporzione al 7 di Thompson anche considerando le dovute differenze di peso di leadership fra i due. Davvero non esiste. Capisco la soggettività, capisco che su questo sito Curry non sia apprezzato (l’abbiamo visto nei migliori di ogni turno PO) ma…. vabbé…. ce ne faremo una ragione

  • Doc.Abbati

    dire a noi che Curry non è apprezzato mi pare poco veritiero. Dovresti venire a vedere la mia pagina facebook e capiresti che forse un tantino ti sbagli. Nel personale adoro steph, anche perchè rischierei di litigare con mio figlio in caso contrario, per cui il 6 è legato alle sensazioni di chi commenta e scrive alle 6.30 del mattino dopo la notte insonne con la prospettiva del lavoro di li a un ora, ma anche cercando di non farsi prendere da enfasi o simpatie personali. Pensare che dietro ci sia un gombloddo legato a simpatie o antipatie personali è abbastanza stucchevole. Si può non essere d’accordo, ed è sempre positivo chi mi legge sa che mi prendo sempre i miei bei “rischi” quando scrivo, ma non si può dubitare dell’onesta di chi scrive.

  • fabiostoppani

    Aspetta Doc è chiaro che la valutazione non sia malafede. Hai detto bene tu, magari dopo una nottata, senza avere mente fresca e sgombra, con il lavoro da li ad 1 ora, non si riesce a valutare il tutto nel miglior modo possibile. C’è da dire che probabilmente tuo figlio converrà con me che Curry in questi PO sia stato forse un po’ troppo poco considerato. L’ho detto anch’io, la sua partita è stata un po’ timida, ha espresso il suo potenziale a sprazzi, ma sulla stoppata d’Irving dobbiamo sempre considerare il fisico di Curry, chiaro che se ci fosse stato Westbrook li avrebbe rotto il palazzetto. Nei supplementari le sue giocate intelligenti a prender liberi hanno svoltato la partita. Soprattutto non ho capito davvero il voto di Thompson considerando il 6 di Curry. Assodati i ruoli diversi dei due giocatori all’interno della Lega, Klay ha pasticciato molto più del #30, ha giocato ancor di più a folate, ha sbagliato tantissime scelte offensive, tanti open shot ciccati che avrebbero potuto dare strappi importanti, imprecisione al tiro, assente nel finale partita e nell’overtime. Con questi voti sembra che la partita di Thompson l’abbia fatta Curry. Comunque non è un problema, sono chiacchiere da bar, i voti in generale hanno il tempo che trovano (a meno che non si parli di fantacalcio 😀 ). Certamente mi aspetto di più sia da Curry che da Thompson.

  • Doc.Abbati

    le vostre critiche sono utili perchè ci aiutano parecchio, oltretutto da che mondo è mondo penso di non essere mai stato d’accordo in toto con una pagella scritta da qualcun’altro. Per cui assolutamente massimo rispetto per le critiche di tutti, che oltretutto ci costringono a rispondere ed a dialogare con chi ci segue che è sempre interessante…….oltre che meno impegnativo che sentire tuo figlio che si lamenta ogni volta che ti vede perchè è stato dato 6 a curry……..

  • hanamichi sakuragi

    Doc dopo la conferma del tuo pronostico si knicks da me solo massimo rispetto ma curry é stato il miglior realizzatore dei suoi e ha messo i punti più importanti nell’o.t. Si può dare mezzo punto in meno rispetto iguodala ma il suo voto confrontato con quello dei compagni é ingiusto… Lo potete sempre ritrattare