NBA Finals 105, le pagelle di Gara6

Green chiude la serie con una tripla-doppia, Curry e Iguodala (MVP) ancora sopra le righe, Cleveland e LeBron senza più benzina.

CLE-Bar

Matthew Dellavedova 5: il cuore e la grinta non bastano sempre, di certo non si è tirato mai indietro
ESAUSTO

Iman Shumpert 5,5: offensivamente ha sempre fatto fatica e stanotte ha confermato il trend, in difesa deciso ma non è bastato.
ABBATTUTO

LeBron James 9: vicino all’ennesima tripla doppia, l’ultimo ad arrendersi, forse più falloso del solito al tiro e per scelte ma non si può fargliene una colpa di certo.
ORGOGLIOSO

Tristan Thompson 7,5: con LeBron un altro che non si è arreso gettando il suo cuore ed i suoi pochi mezzi tecnici oltre l’ostacolo. Rimarrà un incubo per i lunghi Warriors
ARCIGNO

Timofey Mozgov 7,5: il russo va in doppia doppia giocando un’ottima partita sui due lati del campo e facendo venire qualche dubbio sulla sua gestione in gara 5.
ATTIVO

J.R Smith 5: io gli avrei dato forse di più perché si è impegnato più di altre volte, ma vedergli mettere quelle triple a babbo morto da un fastidio incredibile
FASTIDIOSO

James Jones 5: entra mette tre tiri liberi più un canestro in avvicinamento poi sparisce dal campo, dimostrando più degli anni che ha realmente.
ANZIANO

David Blatt 8: un voto alto perché ci ha provato sempre con la serietà che contraddistingue questo grande uomo di basket. Non ci è riuscito ma ha dimostrato qualcosa.
PREPARATO

GSW-Bar

Stephen Curry 8: molti alti e qualche basso a volte sanguinoso, ma quando c’è stato da vincere la partita con tiri, giocate ed assist ha risposto presente. Senza alcuna paura.
DECISIVO

Klay Thompson 4,5: una tripla importante nel quarto periodo ma per il resto una partita ed una serie da dimenticare, almeno per come ha giocato.
SCOMPARSO

Andre Iguodala 9: inizia forte in difesa, poi gli spazi che gli lascia la difesa Cavs lo mettono in ritmo offensivamente e diventa come sempre fondamentale. In queste Finals un maestro per come ha giocato sui due lati del campo
MVP

Harrison Barnes 7: parte forte cercando e trovando il canestro dall’arco. Fa il suo anche nel lavoro sporco, e soffre meno James di quanto non fosse successo prima
ATTENTO

Draymond Green 8,5: tripla doppia nella gara decisiva, dovrebbe bastare questo. Non ha mai paura di attaccare il canestro, il suo pregio ed a volte il suo difetto, ma il cuore e la grinta sopperiscono alle scelte a volte sbagliate.
INDOMABILE

Shaun Livingston 7,5: gioca e bene le fasi decisive della partita. Fa vedere perché lo chiamassero Little Magic quando era più giovane, senza esitazioni. Un fattore decisivo.
ESALTANTE

Festus Ezeli 7: gioca un finale di terzo quarto incredibile diventando lui un rebus per i lunghi Cavs. Senza paura quando ha contato, da non dimenticare.
SORPRENDENTE

Leandro Barbosa 6,5: ha dato il suo solito apporto, generando la solita confusione tipica di chi gioca a cento all’ora. Ma i due canestri che ha messo sono stati importanti.
ELETTRICO

David Lee SV: gioca pochissimo

Steve Kerr 9: dopo gara 3 cambiando il quintetto ed andando contro il suo credo ha dimostrato di essere sulla strada giusta per diventare un grande allenatore. Ha vinto al primo colpo con una squadra che si sapeva forte, ma non esattamente da titolo. Ed anche stanotte le scelte sono state sempre giuste, vedi Ezeli nel terzo quarto.
PROFESSIONALE

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati