Cosa davvero mi fa girare gli ingranaggi? (Playoffs)

Ultimo appuntamento dell’anno col nostro post critico/ di sfogo sugli eventi accaduti nei Playoffs e dopo, vedi il nuovo logo dei Clippers

Sapete cosa mi fa davvero girare gli ingranaggi?

Chris+Paul+Los+Angeles+Clippers+v+Houston+nlLprSBoxHHlLos Angeles Clippers – È veramente troppo quanto fatto dagli uomini di Doc Rivers durante questi mesi. Una Regualr Season perfetta, condita da: un primo turno ai Playoffs semplicemente epico contro i San Antonio Spurs, Griffin da tripla-doppia tutte le sere, Paul da 40ello anche su una gamba, Rivers Jr decisivo, 3-1 e +19 a 15′ dalla fine di Gara5 contro i Rockets al 2° turno… e poi? 4-3 Rockets e bye bye? Inammissibile, semplicemente inammissibile. Non si vince il SUKA Awards per caso, sia chiaro.

Klay Thompson – In Regular Season leoni, ai Playoffs…? Dopo una prima parte di stagione esaltante con tanto record di punti in un quarto di gioco, una post-season così/così, Klay è completamente scomparso dal campo da Gara1 delle Finals. Un po’ come quando al liceo, in un lavoro di gruppo, ci si ritrovava a lavorare con i secchioni e facevano tutto loro. Risultato? A+. Senza infamia e senza lode, però.

Il nuovo logo e uniformi dei Los Angeles Clippers – Ritorniamo a LA per esaltare lo splendido logo alla “NBA Live 06” dei Clippers, che va ad aggiungersi ai meravigliosi lavori già presentati da Bucks, Wizards e Hawks. Abbiamo capito che l’NBA vuole uniformi sobrie e “semplici” nel loro layout e che l’arrivo degli sponsor restringe molto la fantasia però ormai sono tutte tutte tutte uguali. Beati anni 90!

1302095307395470735

I love this game (ma anche no) – Per fortuna non abbiamo dovuta sopportarla per tutta la durata dei Playoffs, altrimenti SKY avrebbe perso ancora più abbonati dopo il passaggio della Champions League a Mediaset. Ascoltare Emis Killa più volte durante la notte tutto fa tranne che bene. Quasi quasi aveva più dignità “Power” di Will.I.Am e Justin Bieber.

LeBron James – NO! Non ci siamo…non mi riferisco a quello che ha regalato ogni notte con prestazioni sensazionali, ma al rapporto con David Blatt; è vero che ‘Bron in questi Playoffs si è lebron-james-david-blattcaricato tutto l’Ohio sulle spalle ma è innegabile il contributo dell’allenatore che è riuscito a tirare fuori il massimo da giocatori come Tristan Thompson e Matthew Dellavedova, oltre ad aver saputo gestire quella testa matta di J.R.
Scavalcarlo in maniera brutale e addirittura snobbarlo per parlare con il “Calpestato” non è un comportamento ammissibile da parte di un giocatore del calibro di James, SE davvero lo dovesse cacciare via sarebbe un errore madornale.

11233998_869708999732560_375658502253629576_nJimmy Goldstein – per una questione di pura invidia: gnocche a go go, villa della madonna, il James Club e poi l’accesso illimitato a tutte le arene NBA e sempre in primissima fila. Addirittura nei primi turni pare essersi fatto pure una doppietta vedendosi 2 partite in un giorno.

I tifosi esaltati/mitomani – La pagina di NBA-Evolution ne ha accolti parecchi e F.M.B ha dimostrato la sua magnanimità non bananndone 200. A partire da “Mr. Streaming”, passando per gli haters e la loro insensata battaglia fino ad arrivare a quello che insulta la mamma di Ezeli per motivi ancora oscuri all’umanità. C’è chi ha vissuto questi Playoffs con il solo intento di insultare tutto e tutti fregandosene altamente dello spettacolo in campo. Che poi, chiamarli “tifosi” è fin troppo bonario.
Ci sono quelli che hanno commentato e vissuto i Playoffs e le Finals col giusto spirito, riconoscendo i meriti sia ai vincitori che agli sconfitti esprimendo le loro idee che poi condivisibili o meno fa parte del gioco, peccato che sia stato un gruppo di nicchia visto che il 90% dei commenti dopo Gara6 sono stati contro mla nomina di Andre Iguodala MVP e sul fatto che LeBron James sia un perdente.
Roba che uno che un sociologo potrebbe stenderci un trattato.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B