Le 10 regole “oscure” dell’NBA

A grandi linee tutti conosciamo le regole NBA dentro e fuori dal campo ma in questa Top 10 che ho trovato ce ne sono alcune magari alcuni non consideravano.

Stiamo entrando in quel periodo dell’anno solare dove trovare notizie o qualcosa di cui parlare è davvero difficile, domani avremo uno speciale sulla Summer League e aspettando gli ultimi colpi di mercato dobbiamo trovare il modo di riempire i buchi.

Cazzeggiando sul web mi sono imbattuto in questa curiosa Top 10 sulle regole NBA, nello specifico quelle regole meno conosciute e più particolari sia dentro il rettangolo di gioco che fuori:

darryl-dawkins4Numero 10: La rottura del tabellone
Sono anni che non si vede più un tabellone NBA esplodere per una schiacciata ma, SE dovesse succedere, al giocatore reo della rottura verrebbe fischiato un fallo chiamato tecnicamente “non-unsportsmanlike conduct technical foul”, il giocatore non viene espulso ma si prende un fallo tecnico

Numero 9: Palla contesa
Molto curiose le regole in vigore durante una palla contesa, soprattutto in merito all’allineamento dei giocatori perché se i giocatori non sono allineati correttamente questo è quello che può succedere (ve lo riporto in lingua originale da regolamento ufficiale NBA)
• After more than 24 seconds has elapsed, the teams will continue to shoot for that basket for the remainder of that half and/or overtime. If the error is discovered in the first half, teams will shoot at the proper basket as decided by the opening tap for the second half.
• If 24 seconds or less has elapsed, all play shall be nullified.

Numero 8: Niente affari col Boss
I giocatori NBA, oltre a svolgere il proprio lavoro di giocatori, fuori dal campo sono anche imprenditori basti pensare a Kobe Bryant che si è cimentato nel mondo delle Energy Drink con la “Body Armor” o a LeBron James che è azionista del Liverpool, tutto regolare in questi casi ma i giocatori NON possono instaurare business con i proprietari delle loro franchigie; nel 2009 Kevin Garnett voleva diventare azionista della A.S Roma ma non poteva perché il presidente della squadra giallo-rossa era nel gruppo di azionisti dei Celtics.

hi-res-454343749-dwight-howard-of-the-houston-rockets-take-a-free-throw_crop_northNumero 7: Tiri liberi
Oltre al piede sulla linea c’è un altro tipo di violazione, quella dei 10″, quando il giocatore riceve la palla dall’arbitro ha 10″ per cominciare il movimento di tiro, se non lo esegue la palla passa agli avversari…chiedere a Dwight Howard

Numero 6: scelta del lato
Nel calcio il lancio della monetina decreta chi calcerà il primo possesso e la scelta del lato del campo, in NBA è la squadra ospite (l’allenatore) che sceglie il lato su cui stare, il più delle volte il coach preferisce vedere la propria squadra attaccare subito dalla parte della panchina per poter poi fare degli accorgimenti.

Numero 5: Out-of-bounds screen
Se un giocatore esegue un blocco fuori dal campo non gli verrà fischiato fallo personale ma la sua squadra perderà il possesso, non succede mai però…

Numero 4: The auto timeout technical
C’è una regola time-out obbligatoria in NBA che prevede che ad ogni squadra deve essere addebitato un timeout ad ogni quarto, anche se non li chiamano in proprio (per scopi commerciali essenzialmente), di conseguenza se una squadra chiama tutti i suoi timeout prima del 4° periodo le verrà fischiato un fallo tecnico per darle un time-out

Numero 3: Sempre in 5!
In NBA bisogna sempre essere in 5 in campo se, come successe ai Los Angeles Lakers con Roberts Sacre nella stagione 2013/14 in quel di Cleveland, tra infortunati e giocatori fuori per falli si dovesse rimanere solo in 4 l’ultimo giocatore uscito per falli resterebbe in campo.

Numero 2: Disaster Draft
Non è mai successo nella storia dell’NBA ma la Lega ha un piano di riserva per le franchigie alle quali dovesse succedere qualcosa di orribile ad una parte del loro roster. Secondo la regola, “Il piano di emergenza si attiva se cinque o più giocatori di una squadra muoiono o vengono smembrate. Si attiverebbe il “Disaster Draft” che consentirebbe alal squadra di proteggere 5 giocatori”

hqdefaultNumero 1: Limitazione Gioco da 4 punti
Un giocatore può portare a casa un gioco da  4 punti SOLO se segna dietro l’arco con fallo (3+1) o segnare da 2 subendo un fallo antisportivo che comporterebbe altri 2 tiri liberi (2+2), ma c’é una limitazione; NON si può completare un gioco da 4 punti se un giocatore subisce fallo mentre tira (quindi 2 tiri liberi) e successivamente un fallo Flagrant, questo comporterebbe 4 tiri liberi ma se il giocatore che subisce il fallo realizza i primi 3 liberi NON tirerà il quarto…se invece dovesse sbagliarne uno nei primi 3 avrebbe diritto a tirare il 4°.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B