Pat Riley crede negli Heat: “Siamo da titolo!”

Anche un uomo di ghiaccio come Riley ha tremato questa estate per le sori del suo pupillo col #3 ma alla fine tutto è andato secondo i pieni e gli Heat sono pronti a tornare.

Wade-Riley

Che Dwyane Wade (33 anni) potesse lasciare Miami ci credevano in pochi, malgrado i rumors che lo vedevano un giorno a Cleveland e quello dopo ai Los Angeles Lakers, alla fine D-Wade ha rinnovato con gli Heat per un anno a $20 milioni, il presidente delle operazioni Pat Riley non ha mai avuto dubbi sulla fedeltà dell’ex Marquette anche se…

Infatti lo stesso Riley, in una recente intervista radiofonica a 790 AM’s “Dan Le Batard and Stugotz”, ha ammesso che per qualche giorno ha temuto che potesse ripetersi la stessa sorte dell’estate precedente con LeBron James (30 anni) protagonista:

Ho avuto un momento di timore visto che in passato avevamo perso altri giocatori, ho pensato che dopo quello che era successo con LeBron tutto fosse possibile. Nell’NBA di adesso devi affrontare le priorità dei giocatori sotto ogni punto di vista, mai come adesso si tratta di un grande business.

Sul rinnovo di Wade:

Quando si ha a che fare con un giocatore come Dwyane in questa fase della sua carriera, non è solo un faccia a faccia tra me ed il suo agente Henry Thomas, ha fatto prevalere il suo buon senso, anche Micky Arrison (proprietario) ha voluto essere coinvolto, questo per farvi capire quanto teniamo a lui.

Il rinnovi di Wade e Goran Dragic (29 anni), il ritorno di Chris Bosh (31 anni) e l’ascesa (si spera) di Hassan Whiteside (26 anni) fanno sorridere i tifosi di Miami, Riley crede in questa squadra:

Credo che in questa squadra ci siano tutti gli elementi per essere una squadra da titolo, credo che abbiamo il potenziale e le possibilità per essere una contender, sono entusiasta per la stagione che sta per cominciare

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • 8gld

    “credo che abbiamo il potenziale e le possibilità per essere una contender”…

    Sì, ci sono i presupposti. Vediamo il parquet e la gestione Wade.

  • white mamba

    Sicuramente hanno fatto un buon lavoro in estate ed hanno un bel quintetto e ricambi a sufficienza, ma secondo me da titolo è un po’ esagerato.

  • Shady

    Va bene Pat… Metti giù il bicchiere ora…

  • rui85

    Senza considerare i Cavs che sono, a livello di talento, superiori a MIAMI, io non vedo altre squadra ad est nettamente più forti.
    Mi basta che Wade mantiene la media dello scorso anno e che Bosh si caichi principalmente la squadra in attacco. In difesa siamo forti e non è una cosa da sottovalutare.
    Non vedo l’ora che cominci questa nuova season.

  • Dal 28 settembre tornerà la rubrica del Doc.Abbati che analizzerà squadra per squadra tutte e 30 in base al ranking della scorsa stagione, al posto di “Team Folder” si chiamerà “Hard-Drive Team”

    Su Miami il pensiero è unanime: vive e muore con Wade e le sue ginocchia

  • mad-mel

    Mettetevela via…e da due anni che rompete le palle sulla tenuta fisica di wade…e’ in costante declino…e quest’anno ha un anno in piu…
    Dubito che sia stato unto dal signore quest’anno