Quelli a cui pende la trade sopra la testa

Ci sono ancora situazioni contrattuali e non da risolvere, come spesso accade la soluzione arriverà nelle prime settimane di Regular-Season, un BIG tra questi?

Melo

Ormai siamo abituati, la Free-Agency è come un quadro dipinto ma c’è sempre bisogno di qualche ritocco che puntualmente arriva durante le prime settimane della Regular Season con trade a volte anche decisive per le sorti delle squadre, andiamo a vedere chi sono i giocatori che rischiano di più.

Ricky Rubio (MIN): Della situazione dello spagnolo avevamo già parlato dedicandogli un intero post (CLICCA QUI per leggere), Minnesota non vuole più aspettare ma allo stesso tempo non ci sono squadre interessate

Anthony Bennet (MIN): L’arrivo di Karl-Anthony Towns, le presenze di Kevin Garnett e Adrian Payne oltre all’arrivo dal vecchio continente di Nemanja Bjelica mettono l’ex prima scelta del Draft 2013 in una posizione scomoda, sta giocando degli ottimi Giochi Pan-Americani col Canada, situazione difficile da capire potrebbe egli stesso chiedere di essere ceduto

Taj Gibson (CHI): Anche a Chicago c’è chi ha poco da sorridere, malgrado la coppia Noah-Gasol non abbia brillato come si aspettava, il buon Taj è calato molto di rendimento finendo pure dietro a Nikola Mirotic nelle rotazioni, e stiamo parlando di uno che al suo primo anno ha giocato 70 partite da titolare. In estate il nome di Gibson è finito spesso nei rumors, ma coach Fred Hoiberg vuole aspettare che guarisca dall’infortunio alla caviglia per testarlo nel suo gioco.

Markieff Morris (PHX): Chi se ne vuole proprio andare è il gemello Morris tanto da esternare su Twitter la sua volontà a cambiare aria con tanto di multa da parte della Lega, Kieff non ha digerito l’addio de fratello Marcus per liberare spazio salariale per l’arrivo di LaMarcus Aldridge…Peccato che Aldridge abbia scelto San Antonio devastando l’estate dei Suns che ora hanno bisogno di Markieff, ma tenere un giocatore controvoglia non è mai producente, anzi…

Mario Chalmers (MIA): Goran Dragic è il PG titolare lui sarebbe il suo cambio in quella che è una squadra che punta decisamente in alto, in teoria una situazione ideale ma non per Rio. In estate gli Heat hanno smentito di aver cercato trade per liberarsene ma è quello che Chalmers aspetta, ossia un’offerta per andare via da Miami. L’anno scorso ha giocato 80 partite ma solo 37 da titolare il che ha condizionato non poco il suo rendimento.

Jamal Crawford (LAC): Dopo una settimana di forti rumors con i Cleveland Cavaliers e New York Knicks destinazioni più probabili i rumors sul futuro di J-Moove si sono spenti, anche lui ha usato Twitter per esprimere il suo disappunto per la situazione creatosi ai Clippers, L.A è alla stagione del vivere o morire, i suoi servigi dalla panchina servono come il pane ma la convivenza con Lance Stephenson è un grande punto interrogativo.

Carmelo Anthony (NYK): STRONZATE! Si, perché se avete letto i tweet e rumors di questi giorni è emerso che se i Knicks dovessero avere un’altra stagione tragica non è da escludere la partenza di Melo…STRONZATE! Anthony nel suo rinnovo di contratto con i Knicks ha una clausola “No-Trade”* quindi il suo destino volente o nolente è legato alla Grande Mela..sempre che il giocatore non si svegli una mattina e, insieme all’agente, chieda di essere rilasciato

* A no-trade clause is an amendment to a contract, usually relevant in American professional sports, wherein a player may not be traded to another club. Sometimes this clause is implemented by the club itself, but the vast majority are requested by the athlete and his sports agent. In many cases, these no-trade clauses are limited, where a club may be limited to trading the athlete only at certain times, or only to a certain team or geographical area.
for example in the NBA, no-trade clauses can only be negotiated into contracts when a player has at least four years of service for the team he’s signing the contract with and at least eight years total in the NBA

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • InYourWais

    Ai Clippers 3 guardie di livello non vedo a cosa servono, Born Ready è un mentecatto e siamo tutti d’accordo, ma tra lui, Reddick e Crawford uno è di troppo

    Chalmers un giorno si deciderà a farci sapere in base a cosa si considera un titolare di una squadra da titolo, specie senza LeBron ha farlo tirare con 10m di spazio

  • kaepernick

    No trade per Anthony..?bella sfiga…

  • L’unico modo che hanno i Knicks di liberarsi di Melo è che lui voglia andare via, l’esempio è Kobe nel 2007 che aveva chiesto di andare via, poi sappiamo come è andata. Lui era legato ai Lakers dalla stessa clausola.

    Chalmers è uno stupido cazzone, Clippers sono troppi e Crawford-Stephenson-Smith è un trio da brividi

  • cuni

    Forse ricordo male ma la clausola no trade vale solo nel caso che i knicks vogliano tradearlo e lui sia contrario, giusto? Cioè, se è Melo a voler andar via (con i Knicks d’accordo) credo sia legittima la cosa

  • zed

    Fmb scusa l’off Topic volevo dare l’ultimo saluto al grandissimo Moses Malone. Rip

  • low profile

    Appena saputo
    rip

  • InYourWais

    Tosta essere tifosi 76ers di questi tempi…ho pensato subito a Brazzzzz

  • michele

    troppo forte moses…ciao grande campione, RIP

  • mad-mel

    Cazzo…chi viene a mancare

  • gasp

    E chi se lo aspettava…un fulmine a ciel sereno proprio