Rodgers paragonato a MJ: “Non sono degno”

Il QB dei Packers sta dominando i campi NFL tanto che la sua riserva lo ha paragonato alla leggenda NBA della città degli acerrimi rivali, A-Rod ringrazia ma passa.

Rodgers

Dopo queste prime 3 Week NFL una cosa è chiara, Tom Brady (38 anni) e Aaron Rodgers (31 anni) sono due QB in missione, il primo è impegnato suo “Revenge Tour” contro l’NFL mentre il 2° vuole rifarsi dallo smacco della finale di Conference degli scorsi Playoffs, entrambi sono 3-0 e non hanno intenzione di fermarsi.

Il QB dei Green bay Packers fa paura, questi i suoi numeri prima della Week #4: 771 passing yards, 10 TD, 0 INT e 73,6% di passaggi completi, un mostro, tanto che dopo la vittoria nel Monday Night contro i Kansas City Chiefs il suo cambio Scott Tolzien (28 anni) se ne è uscito con questo pesante e pungente paragone:

Vedere Aaron giocare è come rivedere Michael Jordan nel suo prime!

Michael Jordan, niente meno che l’icona di quella Chicago che Rodgers ogni anno asfalta tanto da essere considerato il nemico pubblico numero 1 nella città del vento, addirittura un tifoso dei Chicago Bears, Miguel Reyes, chiamò il tumore che gli diagnosticarono “Aaron Rodgers” con la seguente motivazione: “È un qualcosa che voglio battere a tutti i costi!“.

Rodgers ha saputo di questo paragone e ha commentato così alla ESPN:

Apprezzo molto le sue parole, non so se è il giusto paragone…non sono degno di questo confronto. Mi piaceva guardare Michael, ero un grande fan da bambino! Comunque è un bel paragone, quello che voglio è essere è quale ragazzo su cui puoi contare ogni settimana, so che il mio gioco è molto importante per questa squadra, ma ci vuole il contributo di tutti i ragazzi che vestono questa uniforme se vogliamo vincere.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Dopo tutto quello che ha fatto e dimostrato con GB continua ad essere una persona umile e volenterosa di migliorarsi. Un esempio da seguire a prescindere dallo sport o dai colori della maglia che indossa, complementi.