James-Love stendono Miami, Curry batte Harden, Durant-Westbrook 91!

Cleveland Cavaliers – Miami Heat 102-92
CLE: James 29, Love 24 (14 rimb), Thompson 13, Dellavedova 5 (10 ass)
MIA: Deng 11, Bosh 16, Wade 25

LoveLeBron James & Kevin Love combinano per 53 punti e nulla possono i Miami Heat di Dwyane Wade (25 punti); Cleveland tiene le redini del match per tutto il tempo ma non ammazza mai la partita, Miami grazie specialmente ai titolari rimane in scia anche quando Kevin Love si scatena da dietro l’arco nel 3° quarto.
I padroni di casa entrano avanti di 9 (76-67) nell’ultima frazione e, con il 2° quintetto, piazzano subito un break di 10-2 per il +17 (86-69) che di fatto condannerà D-Wade e compagni.

Orlando Magic – Oklahoma City Thunder 136-139 2OT
ORL: Fournier 22, Harris 30, Vucevic 26, Oladipo 21 (13 rimb, 10 ass), Gordon 15
OKC: Durant 43 (12 rimb), Westbrook 48 (11 rimb), Augustin 12, Kanter 10

DurantSuccede di tutto ad Orlando con i Thunder che vincono in extremis all’overtime rimontando da -18 grazie ai 91 punti combinati da Kevin Durant (43 punti con 15/30 dal campo) e Russell Westbrook (48 punti con 17/36 dal campo), vana la tripla-doppia di Victor Oladipo (21+13+10); i Magic volano sul +17 nel primo tempo toccando anche il +18 nella ripresa ma non hanno fatto i conti con l’orgoglio di Durant e Westbrook, la “Premiata Ditta” di OKC nel 4° periodo combina per 25 punti (su 42 di squadra) con giocate di altissimo livello: prima Durant spara la bomba del 114-114 a 13” dalla sirena finale, Oladipo risponde con la stessa moneta per il +3 Magic a 3” ma Westbrook senza coscienza, da centrocampo, pareggia con 7 decimi sul cronometro mandando tutti all’overtime.

Nell’extra-time segna solo Westbrook per i Thunder (9 punti) ma, ancora una volta, si va all’overtime grazie alla tripla sulla sirena di Victor Oladipo!!!!
Nel 2° overtime stesso copione, Westbrook fa 1/2 dalla lunetta per il +3 (136-139) con 6” da giocare ma stavolta ne Fournier e ne Oladipo troveranno la bomba del pareggio.

Philadelphia 76ers – Utah Jazz 71-99
PHI: Okafor 10, Noel 8 (10 rimb), Thompson 10, Stauskas 12, Grant 12
UTA: Hayward 12, Favors 20 (12 rimb), Gobert 8 (11 rimb), Hood 17, Burks 15, Burke 10

Prima vittoria stagionale per gli Utah Jazz che passeggiano a Philadelphia, partita già in cassaforte dopo i primi 24’ con gli ospiti avanti 33-50, Sixers che finiranno anche sul -30 (33-63) dopo 2’30” dell’inizio del 3° quarto.

Boston Celtics – Toronto Raptors 103-113
BOS: Zeller 10, Bradley 13, Thomas 25, Olynyk 11, Johnson 11
TOR: Carroll 21, DeRozan 23, Lowry 14, Ross 21

Toronto espugna Boston trascinata da duo Carroll-DeRozan; match equilibrato nel primo tempo (54-54) ma nel 3° quarto Toronto esce e un break di 8-0 con triple di Carroll e Scola lancia i canadesi sul +14 (68-84), Boston riuscirà ad arrivare massimo sul -10.

Detroit Pistons – Chicago Bulls 98-94 OT
DET: Morris 26, Drummond 20 (20 rimb), Jackson 22, Tolliver 11
CHI: Mirotic 22, Gasol 16 (12 rimb), Butler 23 (11 rimb)

DrummondAltro overtime della notte al Palace di Detroit dove i Pistons rimangono imbattuti superando i Chicago Bulls con un mostruoso Andre Drummond (20+20); a 86” dalla sirena finale Derrick Rose pareggia a quota 83 e lo stesso Rose, a 2”, ha la palla della vittoria ma il suo tiro non andrà a segno.
Scampato il pericolo Detroit non si fa pregare e l’extra-time comincia con un break di 7-0per il +7 (90-83) che manterrà fino alla fine per la prima sconfitta stagionale dei Bulls

Atlanta Hawks – Charlotte Hornets 97-94
ATL: Bazemore 19, Millsap 18 (10 rimb), Horford 18, Teague 14, Schroder 14
CHA: Batum 14 (11 rimb), Williams 13 (12 rimb), Lin 12, Lamb 11

Suda freddo nel finale ma alal fine Atlanta batte Charlotte con il suo trio Horford-Millsap-Teague; match tirato tanto che a 17” dalla fine Hornets sotto solo di 2 (94-92), Atlanta non è chirurgica dalla lunetta ma il suo 3/4 vale il +5 (97-92) a 13”. Kemba Walekr sbaglia ma il tap-in di Zeller tiene vive le speranze ospiti soprattutto quando Millsap perde ingenuamente palla lasciando 3” e palla in mano agli avversari, Walker però mancherà la tripla del pareggio.

Milwaukee Bucks – Washington Wizards 113-118
MIL: Antetokounmpo 27, Monroe 22, Middleton 18, Carter-Williams 13 (11 ass), Bayless 14
WAS: Beal 26, Wall 19 (10 ass), Neal 13, Sessions 23

Giannis Antetokounmpo torna, chiude con 27 punti e tanto di poster rifilato a Nene ma a vincere sono i Wizards della “House Of Guards”; Washington che vince in volata grazie a 4 triple consecutive realizzate da Beal (x2), Sessions e Wall che hanno portato la squadra della capitale da pari (102-102) a +8 (106-114) a 1’28” dalla fine.

San Antonio Spurs – Brooklyn Nets 102-75
SAS: Leonard 16 (10 rimb), Aldridge 10 (11 rimb), Duncan 15, Parker 10, Mills 11, Ginobili 12
BKN: Lopez 17, Jack 12, Hollins-Jefferson 10

Italian Job: Bargnani 5 pt (1/3, 1/1 da 3), 1 rimb in 16’

Qualche difficoltà all’inizio ma poi nessun problema per i San Antonio Spurs contro i Brooklyn Nets; dopo aver chiuso il primo tempo sotto 42-47 i giocatori di Popovich sono entrati in campo con una faccia diversa nella ripresa, 34-17 il parziale del 3° periodo con Kawhi Leonard autore di 10 dei suoi 16 punti finali e il 65% di squadra dal campo contro il 42% degli avversari, 76-64 e partita in ghiaccio.

Denver Nuggets – Minnesota Timberwolves 78-95
DEN: Gallinari 10, Faried 9 (15 rimb), Lauvergne 10, Mudiay 15, Barton 14, jokic 10
MIN: Towns 28 (14 rimb), Wiggins 18, Rubio 12, Martin 14, LaVine 10

Italian Job: Gallinari 10 pt (4/10, 0/3, 2/2), 2 rimb, 1 ass, 1 persa in 33’

Karl-Anthony Towsn firma la sua prima super-prestazione da 28+14 nel successo esterno dei suoi T-Wolves a casa dei Nuggets; Minnesota comanda dall’inizio alla fine e uccide la partita con un parziale di 9-0 a metà del 3° periodo per il +21 (52-73).

Houston Rockets – Golden State Warriors 92-112
HOU: Ariza 11, Harden 16, Lawson 11, Harrell 17, Brewer 11
GSW: Barnes 12, Thompson 11, Curry 25, Speights 14

CurryStephen Curry e i Golden State Warriors si confermano ancora una volta bestia nera di James Harden (16 punti con 4/18 dal campo) vincendo al Toyota Center senza troppe difficoltà; Houston resta in partita fino al -3 (37-40) a metà della seconda frazione, poi gli “Splash Brothers” si accendono con un break di 13-0 scappando via sul +16 (37-53) e mandando i titoli di coda anzitempo. I Rockets arriveranno massimo fino al -8 e chiuderanno il match col 21% da 3 (5/23).

Sacramento Kings – Los Angeles Lakers 132-114
SAC: Gay 19, Cousins 21 (11 rimb), Cauley-Stein 17, Rondo 21, Collison 14, Casspi 12
LAL: Bryant 13, Hibbert 10, Clarkson 22, ussell 13, Young 17, Kelly 10

Italian Job: Belinelli 6 pt (1/2, 1/5, 1/2), 2 rimb, 2 ass, 1 rec, 2 perse in 22’

A Sacramento la partita tra Kings e Lakers dura giusto il 1° periodo con i padroni di casa dominanti in lungo e in largo; 40-24 con Rajon Rondo scatenato da 10 punti e 5 assist e 61% dal campo di squadra, per i giallo-viola misero 39% con Kobe da 1 punto e 0/4 dal campo in 6’. Per il “Black Mamba” premio di consolazione il 5° posto nella classifica di tutti i tempi per canestri realizzati dal campo.

Phoenix Suns – Portland Trail Blazers 110-92
PHX: Morris 13, Chandler 15 (13 rimb), Knight 18, Bledsoe 22, Len 10, Warren 17
POR: Aminu 16 (10 rimb), Plumlee 15, McCollum 16, Lillard 24

Le calze di Steve Nash portano bene ai Phoenix Suns che battono Portland con un ottima prestazione di Eric Bledsoe; match deciso a cavallo tra il 3° e 4° periodo grazie ad un parziale di 10-0 per il +18 (87-69) Suns.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • In Your Weis

    “Grande inizio di stagione…subito sconfitta per gli HEAT con JAMES che fa il culo a Wade e compagnia!!!ahahaha”

    Istant Classic in Orlando, la sequenza di canestri allo scadere e’ stata fantastica. KD torna quello dei giorni migliori, su Westbrook che dire, se non ti piace non ti piace il basket. Io non faccio il tifo per lui o per OKC, ma vederlo giocare e’ una esperienza mistica, il giocatore meno ortodosso della Lega. Un misto tra Iverson, Barkley, Carter, giocatore di quantita’ se c’e’ n’e’ uno

    In Michigan sembra farsi sentire la cura Van Gundy, Morris subito inserito come ala piccola mancante, Drummond sara’ un gorilla con due badili al posto delle mani, ma prende tutti i rimbalzi entro i 3-4 metri da lui, e vicino canestro si fa sentire sul serio

    Curry massacra un Harden rimasto al “sono il n.1 della Lega”, Lakers che cercano di prenderne almeno 120 quando possibile, Phila che ritengo la peggior squadra che ho visto in campo da quando seguo la NBA…avete visto il roster tolti Okafor e Noel? Vincerebbero il campionato italiano di serie A? Non ne sono sicuro

    Grandi TWolves che giocano alla morte nel ricordo di Flip

  • low profile

    Towns è veramente forte.
    Sono quasi onorato di averlo contro alla prima settimana della sua carriera.
    Dovrei dire che lo sto battezzando anche se temo sia stato lui a battezzare me..

    Rookie class con molti altri elementi promettenti. Non ricordo chi lo ha scritto dopo l’opening ma concordo e se è decisamente troppo, ma troppo, presto per questo tipo di previsioni questi pochi giorni passati non fanno di certo cambiare idea.

    Oladipo che russellwestrookkeggia e Russel Westbrook che sestesseggia devono essere stati uno spettacolo

  • Max

    partita assurda quella tra i magic ed i thunder con un weestbrook che continua dove aveva finito lo scorso anno

    Vista la partita tra Cavs e Miami..in questo momento non c’è confrnto..sembrava di vedere il gatto con il topo con i cavs che allungavano come volevano e quando volevano.per adesso sembra paradossale ma senza Irving giocano un basket più armonico cercando di allargare il campo con un love più presente e almeno più concentrato anche in difesa.ad est non vedo,ad ora,grandi avversarie..poi chissà.

  • Shady

    visto CLE MIA e grazia al cielo gli ultimi secondi deliranti (con OT) di Okc ORL

    love forse fa la sua miglior partita da quando sta con i cavs, ho visto pure qualche timido tentativo di difendere, ha fatto un paio di assis davvero belli, e se aveva la mano un po’ più caldina il trentello lo metteva
    il problema di MIA è che se wade non si accendeva in attacco a momenti non sapevano che fare, dragic non bene per non parlare della panchina che faceva sembrare quella dei cavs i dream-team

    ORL OKC in una parola: KAWABONGAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    p.s. Harden Opsss

  • mad-mel

    Cit: mancava patrick beverly ai rockets ai playoffs.
    Se non finiva nel terzo quarto anche stanotte Cyrry avrebbe fatto un quarantello senza fare il minibasket che Russel a Okc.
    Harden con Lawson può già dire addio ai sogni di gloria per un possibile mvp stagionale.

  • Airlea

    Ho appena finito di vedere OKC ed è stata una partita divertente però la difesa è un altra cosa eh! Se vogliono vincere un titolo di sicuro non lo possono fare difendendo cosi, poi ovviamente l agonismo era quello che era però a tutto c’è un limite

  • lorenzo tonelli

    Ad est non c’è storia…

  • Doctor J

    Secondo me quella di stanotte sarà la finale a est

    LeBron quanto mi manchi a Miami

    Thompson è quantomeno essenziale per Cleveland, e se rimane sano Varejao hanno il reparto lungi più forte della lega

    LeBron è un uomo in missione

    I due di Oklahoma saranno molto divertenti da vedere durante l’anno

    Towns è una belva

    Harden meno parole e molti più fatti

    Pistons belli da vedere

    Love tanta roba

  • Max

    il reparto lunghi più forte della lega proprio no.non scherziamo per niente!!

  • Doctor J

    Trovami una squadra che ha 4 giocatori della completezza di Love, Mozgov, Thompson e Varejao. Forse solo gli Spurs ma per via del grande Tim.

  • Michael Philips

    Cavs ieri impressionanti da come hanno giocato. Zero forzature, quasi ogni canestro è arrivato dopo un buon giro di passaggi. Love ottimo e si è visto quanto possa rendere se diversifica il suo attacco, come faceva ai wolves. Lebron tornato in modalità miami, zero cazzeggio, credo tipo 3-4 iso in tutta la gara, poca gestione del pallone e tanti canestri fatti da sotto e con tiri realizzabili. Gli heat sono forti, ma ieri il divario tra le due è parso enorme, e manca irving e shumpert.

    Thunder che fanno quello che mi aspettavo: vincono e vinceranno una marea di gare di solo attacco. Spaventoso il duo durant-westbrook. Nei magic skiles deve dare più fiducia a hezonja che può davvero rivelarsi una belva, e sopratutto il tiratore che manca ad orlando.

    Harden magrissima figura contro curry.

  • Gattoneoneone

    Westbrook, Durant e i Thunder fanno davvero paura, ma lo stesso si può dire dei Cavs, che se manterranno questo livello quando torneranno Irving e Shumpert saranno veramente difficilissimi da battere per chiunque (dando per scontato l’arrivo alle Finals).

    Molto bene Washington, che recupera un discreto svantaggio su un campo difficile come quello di Milwaukee. Porter continua a faticare ma Wall e Beal si confermano ad altissimi livelli, con un Sessions d’annata dalla panchina. Avanti così.

  • L’Ammiraglio Sterling

    Visti i Cavs ed il risultato è bugiardo in positivo, dato che Miami non ha giocato per niente male. Questo li rende ancora più impressionanti, una varietà offensiva allarmante; questi vanno dritti in finale con 12 partite, non c’è storia (io punto su di loro pure per il titolo).

  • Max

    ecco appunto gli spurs

  • Michael Philips

    Comunque guardando westbrook capisci quanto sia forte fisicamente questo tizio. Leggero è leggero(87kg)eppure quando va al ferro non lo fermi, cade sempre in piedi come i gatti e da proprio l’idea di avere una forza fisica assurda vista la stazza. Tipo Leonard, che pare magro magro, non pesa 110kg ma fisicamente è fortissimo, lo vedi quando va in post, quando fa i taglia fuori sotto il ferro, contro gente molto più grossa i lui. Stessa sensazione me la dava il giovane garnett, che con i suoi 99kg distribuiti su 212cm, teneva testa a gente molto più grossa di lui, e a rimbalzo e in post era già una bestia.

    Questo mi viene in mente perché molti giocatori si stanno bombando si palestra(a. davis), e in effetti spesso devono altrimenti soccombono, ma alcuni sono proprio fatti di altra pasta. Gli stessi kobe o jordan nel loro prime senza essere dei mr muscolo, erano fortissimi e in post trascinavano sotto il ferro qualsiasi pari ruolo o ala piccola.

    Uno dei più sottovalutati da questo punto di vista è curry, che continua ad essere visto come “quel il tizio gracile”, quando invece fisicamente è solidissimo, è forte e compatto quanto un rose, pur senza avere la sua massa muscolare, che poi forse è stata l’origine dei suoi guai.

    Un Durant o un Bosh invece da questo punto di vista, nonostante i kg messi su in palestra, sembrano sempre molto facili da spostare e non danno l’idea di essere tosti fisicamente.

  • Doctor J

    Hanno due giocatori molto forti che però bisogna vedere anche come si integreranno. Io parlavo di completezza dell’ intero reparto lunghi, panchina compresa e secondo me i Cavs sono più completi.

  • Mell Mell

    Se non è in missione quest’anno con questa corazzata….
    Ci sono 3 uomini franchigia in qst team…

  • Mell Mell

    Atteggiamento passivo, sembrava quasi che subisse psicologicamente Curry.
    Anche difensivamente molto male.
    Ps: Ty Lawson gli sta rovinando la leadership che si è creato lo scorso anno.

  • Michael Philips

    Oggi, e intendo ad oggi 31 ottobre, i cavs sono meglio ma sulla carta, visto il materiale assurdo che ha popovich, se tutto fila, aldridge si integra a dovere, marianovic gioca, questi sono i più forniti.

    Il fatto è questi cavs non sono nemmeno a novembre eppure sembrano già affiatati come non lo erano l’anno scorso prima del mercato che li ha cambiati radicalmente.

    Il punto è riuscire a sfruttare a pieno tutto il parco lunghi. Io credo/temo che boban-rapina-a-mano-armata-marianovic farà un casino di panca. Sarebbe un peccato perché questo non è esattamente l’ultimo degli stronzi, ma forse pop gli farà passare la classica rookie season negli spurs..

  • Mell Mell

    Beh oddio a prescindere dagli infortuni di entrambi paragonare Curry con Rose mi sembra molto azzardato.
    Le si conta su una mano le pentrazioni di Curry, e qnd penetra è perchè c’è un’autostrada.
    Curry proprio perchè ha qst fisico è diventato una macchina da distruzione dal perimetro.

  • Mell Mell

    Ma sei di origine Trentina?

  • Michael Philips

    ieri non entravano i tiri, proprio no. Curry invece era tranquillo, e anche grazie a quel disastro che sono difensivamente harden e lawson(mentre offensivamente potrebbero essere ottimi) il 30 è riuscito a trovarsi libero di tirare 3 piazzati con 2 metri di spazio. Non esiste che oggi un tiratore come lui abbia questi spazi. Contro beverly per dire, all’inizio ha faticato, ma beverly devi aiutarlo, e nei rocks non c’è nessuno che difende.

    I rockets di oggi si possono descrivere bene nel mega poster che barnes ha regalato ad un howard che atleticamente pare coetaneo di duncan.

  • Mell Mell

    Ha attaccato cmq poco il ferro Harden.
    Ieri mi sono messo a contare le azioni offensive dei rockets in cui ty lawson faceva il primo passaggio dopo 10 secondi.
    Non stanno in una mano.
    Cmq nessuno parla della partitaccia di Howard. Osceno.

  • Mell Mell

    @FMB volevo chiederti, sempre se è possibile, rimettere sulla colonna di destra le varie classifiche delle division e/o i record accanto ad ogni team nei punteggi delle partite.

  • lorenzo tonelli

    Non si può permettere di perdere un’altra finale nba e soprattutto con una squadra così…sarebbe un fallimento

  • L’Ammiraglio Sterling

    Paragonare il fisico di rose a quello di curry non è azzardato, è proprio na cazzata.

  • Michael Philips

    “è forte e compatto quanto un rose, pur senza avere la sua massa muscolare”
    ho scritto questo, non ho detto che curry ha il fisico di rose, ma nessuno se ne accorge.

    Non è esplosivo nemmeno la metà di rose in elevazione, ma in velocità ha pochi rivali, così come negli spostamenti laterali, negli step back, e da fermo, se si pianta in attesa di uscire dal blocco, non lo sposti come fai con tanti altri play della sua taglia..

    comunque, probabilmente è pure più forte fisicamente di rose:
    http://www.cbssports.com/nba/eye-on-basketball/25207008/stephen-curry-can-deadlift-400-pounds

  • low profile

    megagalattica

  • Michael Philips

    na cazzata megagalattica mi pare più sparare a zero senza argomentare, ma vabbè, non è la prima volta che lo fai, non sarà certo l’ultima.

    Ah dimmi, per quante contender tifi quest’anno? not 1 not 2, not 3, not 4, not 5, not 6, not 7…

  • L’Ammiraglio Sterling

    Probabilmente non ce l’hai con me, ma rispondo uguale. A me personalmente piacciono molto gli Spurs, Clippers e Sacramento ad Ovest; e ad est, ti dirò, quelli che preferisco sono i Cavs, per poi trovare Miami e Milwaukee (unicamente per Kidd).
    Non tifo per nessuno in particolare, ma, se proprio devo dirne una, forse i Clippers.

  • Curry negli ultimi 3 anni ha messo su massa, andate a vederlo nel suo anno rookie, Rose è la metà rispetto all’anno dell’MVP.
    Difficile paragonarli anche per quello che chiedono al loro corpo

  • Eh..magari! ESPN ha cancellato il widget e non ne trovo uno serio da mettere. Verso fine stagione (marzo) a fine dei recap pubblicherò le classifiche di Conference per aiutarvi

  • low profile

    Ma che sparare a zero senza arogomentare?
    Ma tu te lo ricordi che bestia era Rose prima di autodistruggersi? Entrava dentro con la moto e arrivava al ferro in un batter d’occhio..ora dimmi tu quando mai Curry ha fatto qualcosa del genere?
    Curry si è irrobustito come chiunque altro dopo x anni nella lega ma da qui a dire che ha l’atletismo di Rose ce ne passa.. e dai su.. l’hai sparata grossa per quanto tu possa argomentare, infarcire di aggettivi e/o osservazioni che tu e solo tu pensi siano esaustive.
    Una cazzata rimane una cazzata cono o senza capacità di sintesi di chi ti risponde

  • Michael Philips

    dire che ha l’atletismo di rose…eh? a proposito di cazzata.
    Le scrivi tu e le attribuisci a me?

    Dai su, sempre la solita spocchia che ti porti dietro per chissà quale ragione.

    Curry viene visto come un tizio mingherlino, gracile e debole, quando invece non lo è. Si tratta di un giocatore che rispetto all’anno da rookie è di molto ingrossato, non salta assolutamente quanto rose(ma nemmeno come un lillard per dire)e non corre come lui, ma rimane tra i più veloci della lega, e palla in mano può andar via in velocità a chiunque. Io parlavo sopratutto della sua forza fisica. Lui è dannatamente forte, molto più di quanto si voglia pensare. Non va a canestro di forza, ma lo vedi quando deve fare corpo a corpo con l’avversario, e il piccolo curry non lo sposti manco per sbaglio. Rose ha il doppio della definizione muscolare, eppure curry non ha nulla da invidiare a livello di mobilità palla in mano, come velocità nei movimenti, crossover, sgusciamenti in mezzo agli avversari.

    Lo vogliono spacciare per un kevin martin, che cade al primo soffio, ma curry non è affatto debole e fisicamente lo si vede che spesso è in vantaggio rispetto ai play avversari, a meno che non si tratti di westbrook e boh, lillard e irving?

    Poi di articoli su quanto sia in realtà forte fisicamente, e non parlo solo di mero sollevamento pesi, dove comunque batte gente come iguodala, draymond green e bogut, (sì hai letto bene), ne hanno scritti una marea durante e dopo le finals. Basta leggere invece che fare sempre gli spara sentenze.

  • Michael Philips

    sì e si vede in modo evidente.

    Curry è 191 per 87kg(rose 191 per 86kg) e basta una gara per vedere quanto regge bene le botte, quanto è complicato strappargli la palla quando la tiene in mano in entrata, o quanto sia difficile fargli perdere l’equilibrio e altre cose del genere. L’esempio che posso fare è quello di un maradona che era 166cm x 66kg ma quando rimaneva piantato a terra con il pallone sotto il sinistro, non lo spostavi manco per sbaglio. Idem messi, che è un mini armadio.

  • low profile

    Messi è un mini armadio. OK
    E Ibra cos’è? un transatlantico

  • low profile

    Scusa ma non voglio essere ricordato come l’altro che entrò nel discorso Curry forte e compatto come Rose (dico questo letteralmente così non puoi negare te stesso di nuovo) e quindi abbandono la discussione.

    Ps ma questa tua ossessione per il corpo di Curry non è un pò strana? Cioè Steph è un mago con la palla, è una delizia vedere i suoi giochi di prestigio e a te l’unica cosa che interessa è se ora ha gli addominali, la circonferenza del bicipite e cose del genere.
    Gli psicologi bravi ci potrebbero vedere anche una omosessualità latente. Non io, ci tengo a precisare ma magari uno che di ste cose ci capisce più di me magari si

  • Michael Philips

    no tranquillo, nessuna ossessione, è che con te bisogna ripetere le cose più volte, quindi ho dovuto scrivere mille volte lo stesso discorso.
    Lo faccio per te, che hai problemi di comprendonio, o forse sei solo uno a cui piace infilarsi nelle discussioni, fare la sparate e finirla lì, facendo poi il fenomeno quando qualcuno prova a discutere seriamente.

    Uno psicologo bravo capirebbe solo che ho troppa pazienza e che forse sbaglio a voler motivare i miei commenti, quando sarebbe molto più facile fare il fenomeno come fai te.

  • In Your Weis

    No siciliana

  • L’Ammiraglio Sterling

    Michael, senza offesa, ma il discorso è sembrato anche a me un po’ frocesco 😉