Strepitoso Curry (53), ok Knicks e Clippers

Indiana Pacers – Utah Jazz 76-97
IND: George 16, Ellis 12, G.Hill 17, Turner 10
UTA: Hayward 11, Favors 18, Gobert 9 (17 rimb), Hood 17, Burke 15, Burks 10, Ingles 10

Gli Utah Jazz escono nel 2° tempo e vincono a casa dei Pacers con una buona prestazione di Derrick Favors (18+7); Utah chiude sotto di 7 i primi 24’ (49-42) ma nella ripresa concederà solo 27 punti in 2 quarti ai padroni di casa rifilandogliene ben 55, a fine partita saranno 30 punti generati da palle perse dei Pacers e 50-26 quelli realizzati nel pitturato.

Washington Wizards – New York Knicks 110-117
WAS: Porter 16, Beal 26, Wall 25, Gooden 11 (11 rimb)
NYK: Anthony 37, Calderon 10, Thomas 12, Galloway 14, O’Quinn

AnthonyLa “House Of Guards” combina per 51 punti ma non può nulla contro Carmelo Anthony in una delle sue serate, 37 punti (11/18 dal campo) per lui e referto rosa per i Knicks; finale in volata col punteggio in parità (106-106) a 2’ dalla conclusione, Anthony realizzerà 6 degli 11 punti finale dei suoi compreso il 4/4 dalla lunetta negli ultimi 20”, NY chiuderà la partita con un break di 11-4. Partita lunghissima, 2 ore e 38 minuti con ben 62 falli e 3 falli tecnici.

New Orleans Pelicans – Golden State Warriors 120-134
NOP: Davis 26 (15 rimb), Holiday 22, Douglas 17, Anderson 19
GSW: Barnes 11, Green 21, Thompson 19, Curry 53

CurryPazzesca prestazione di Stephen Curry che firma 53 punti a referto (17/27 dal campo con 8/14 da 3!) nella vittoria esterna dei suoi Warriors contro i Pelicans, vana la doppia-doppia di Anthony Davis; c’è partita nel primo tempo tanto che sono i padroni di casa ad essere avanti (65-64) ma nel 3° quarto non c’è storia.
Curry realizza 28 punti (10/13 dal campo) su 41 di squadra, la frazione reciterà 41-26 e per i Pelicans non ci sarà niente da fare, +14 (91-105) con coach Walton che panchinerà per tutto il 4° periodo il suo fuoriclasse.

Memphis Grizzlies – Brooklyn Nets 101-91
MEM: Randolph 15 (13 rimb), Lee 15, Conley 22, J.Green 13
BKN: Johnson 11, Young 11, Lopez 12 (10 rimb), Jack 15, Bogdanovic 19

Italian Job: Bargnani 5 pt (2/2, 1/2 tl), 1 rimb, 2 perse in 14’

Vittoria senza problemi per i Grizzlies contro Brooklyn trascinati da Mike Conley; Memphis domina per tutta la partita toccando anche al il +16 (88-72) verso la metà del 4° periodo, Brooklyn prova a rientrare ma si fermerà solo sul -6 (97-91) a 55” dalla fine.

Portland Trail Blazers – Phoenix Suns 90-101
POR: Aminu 16, McCollum 15, Lillard 23, Crabbe 11, Davis 1 (11 rimb)
PHX: Morris 15, Chandler 5 (11 rimb), Knight 27, Bledsoe 33

Back-To-Back tra Suns e Trail Blazers che sorride nuovamente a Phoenix con ancora Eric Bledsoe (33 punti) protagonista; proprio l’ex Clippers ha deciso la partita con un personale break di 6-0 che ha dato vita ad un parziale di 12-2 portando i Suns dal -1 al +9 (81-90) con 3’49” sul cronometro.

Los Angeles Clippers – Sacramento Kings 114-109
LAC: Griffin 37, Jordan 15 (18 rimb), Redick 23, Paul 17 (11 ass), Crawford 10
SAC: Gay 20, Cousins 13, Rondo 21, Casspi 10, Collison 15, Belinelli 11

Italian Job: Belinelli 11 pt (1/6, 1/2, 6/6), 2 rimb, 1 ass, 1 rec in 28’

GriffinBlake Griffin si conferma bestia nera dei Kings, 37 punti e a seconda vittoria dei Clippers contro Sacramento in 3 partite; a metà del 4° periodo gli ospiti sono in partita e avanti 95-96 dopo un break di 9-0 ma Paul & Co. non stanno a guadare rispondendo a loro volta con un contro-break di 8-0 con ben 6 punti di Griffin per il +7 (103-96) a 4’26”. Negli ultimi 2’46” i giocatori di Doc Rivers saranno perfetti dalla lunetta (9/9) per chiudere i conti.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B