Indianpolis furba, rischia grosso con Luck!

Una parola per descrivere questa prima metà di stagione degli Indianapolis Colts? Incubo!

Dovevano essere la squadra dell’anno, in molti esperti li davano come favoriti nella AFC Conference, si erano prodigati a paladini della giustizia contro i Nazisti Dell’Illinois (cit. Blues Brothers, ndr) dei New England Patriots e dopo 8 Week il record recita 3 vinte e 5 perse, per fortuna loro giocano nella Division più indegna della Lega e quindi speranze per i Playoffs ci sono eccome ma i problemi interni non si placano.

Senza fare giri di parole la stagione dei Colts ruotava intorno alla Week #5 quando i Patriots fecero visita al Lucas Oil Stadium per la rivincita della finale della AFC agli ultimi Playoffs…niente da fare, Tom Brady (38 anni) & Co. hanno vinto facendo piombare nel disagio i ragazzi di coach Chuck Pagano sconfitti poi in casa pure dai New Orleans Saints e ieri notte all’Overtime a Carolina; Pagano è in bilico ma adesso c’è un problema molto più serio da affrontare che riguarda il QB Andrew Luck (26 anni).

In campo c’è il fantasma dell’anno scorso ma il QB ex Stanford dalla Week #3 gioca con delle costole rotte cosa NON riportata all’NFL! Luck ha saltato 2 partite (Week #3 e Week #4) per via di un infortunio alla spalla rientrando proprio contro New England, Jay Glazer di FOX Spors ha rivelato dell’infortunio nascosto che rischia di danneggiare non poco Indy; infatti in NFL e franchigie devono comunicare alla Lega tutti gli infortuni presenti in roster e i giocatori infortunati, per regolamento, NON possono giocare.

Nel 2009 i New York Jets furono multati $125 mila per lo stesso motivo con Brett Favre coinvolto. A pensare male si può ipotizzare che con la panchina in bilico Pagano voglia spremere al massimo la sua stella che in questa stagione non ha ancora lasciato il segno…

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B