NFL Power Ranking (Week-4-8)

NFL POWER RANKING (WEEK 4-8)

1) New England Patriots (7-0) =
Brady è in cima alle classifiche per yards/game e touchdown segnati e la difesa si mantiene stabilmente fra le top 10 della Lega. I Patriots viaggiano a oltre 35 punti segnati di media e sembrano realmente inarrestabili. In attesa del big match contro i Denver Broncos (in programma in Colorado il 29 Novembre) il sole splende alto nel cielo di Foxborough.

2) Cincinnati Bengals (7-0) +1
La vittoria di Pittsburgh è di quelle “brutte e sporche” ma mantiene imbattuti i Bengals e fa realmente morale. Il calendario sorride a Cincinnati che, tolta la trasferta in Arizona il 22 Novembre, hanno un calendario piuttosto agevole che potrebbe consentire alla franchigia dell’Ohio di presentarsi al big match con Denver (penultima di Regular Season) ancora imbattuta.

3) Denver Broncos (7-0) +1
Come detto in fase di recap, alcuni tifosi hanno evocato la storica Orange Crush (la difesa dei Broncos di metà anni ’70 in grado di trascinare Denver al Superbowl perso contro i Dallas Cowboys) per certificare la forza dell’attuale reparto difensivo della loro squadra. La stessa ha permesso in più di un’occasione, di sopperire alle mancanze di un attacco in cui Peyton Manning e il running game han fatto fatica ad imporsi.

4) Carolina Panthers (7-0) +1
Il calo di concentrazione che ha riportato in partita i Colts (poi comunque vinta) non deve ingannare: Carolina è una squadra d’elite e se potesse contare su uno/due wide receiver degni di tale nome sarebbero fra i favoriti per vittoria finale.

5) Arizona Cardinals (6-2) +1
La settimana di bye consentirà agli uomini di Coach Bruce Arians di ricaricare le pile prima di una seconda parte di stagione contraddistinta da un calendario piuttosto ostico (due volte Seattle, Cincinnati, Green Bay e trasferte a Philly e St. Louis).

6) Green Bay Packers (6-1) -4
Il record di 6-1 e le ottime prestazioni della difesa hanno in qualche modo nascosto le difficoltà di un attacco che, tenetevi forte, è ventottesimo in NFL per yards per partita e si attesta a metà classifica per le categorie più importanti a livello offensivo. In ogni caso mai sottovalutare Aaron Rodgers e una squadra che, nonostante qualche balbettio offensivo, appare equilibrata e da non sottovalutare in chiave “vittoria finale”

7) Atlanta Falcons (6-2) =
Davonte Freeman guida la lega in yards corse, Matt Ryan è fra i leader in molte statistiche per quarterback e Julio Jones….fa il Julio Jones. L’inopinata sconfitta con Tampa non pregiudica niente di che visto anche il calendario piuttosto agevole che attende Atlanta nella seconda parte della stagione

8) St. Louis Rams (4-3) +7
12 sono i punti concessi dalla difesa dei Rams agli ultimi due avversari incontrati. L’attacco ha fatto il suo e per St. Louis le cose si mettono sempre meglio: se il running back Todd Gurley mantiene lo stesso ritmo delle ultime settimane e il quarterback Nick Foles eleva il suo tasso di rendimento, la franchigia del Missouri può ambire addirittura alla vittoria della difficile NFC West

9) Oakland Raiders (4-3) +10
Per la prima volta da diversi anni i Raiders hanno un record positivo a questo punto della stagione. Carr fa girare l’attacco a meraviglia e in difesa brilla ancora il futuro Hall of Famer Charles Woodson. Il calendario non è dei peggiori e qualcuno sulla baia comincia a sognare i playoff

10) Seattle Seahawks (4-4) -1
La vittoria di Dallas ha dato respiro a Seattle che continua ad avere, però, grossi problemi in attacco. La difesa, dal canto suo, ha concesso solo 15 punti nelle ultime due partite e la Legion of Boom sembra essere tornata sui propri livelli di eccellenza.

11) Minnesota Vikings (5-2) +6
Teddy Bridgewater non sta certamente inanellando prestazioni da futuro Hall of Famer ma in Minnesota possono contare anche su un certo Adrian Peterson e su una difesa fra le migliori della Lega. Il colpaccio con i Bears è un buon viatico per una seconda parte di stagione in cui un posto playoff è tutt’altro che impossibile

12) Pittsburgh Steelers (4-4) -4
L’infortunio di Bell mette fuori uso il giocatore più esplosivo della lega e toglie agli Steelers una delle armi più temute dagli avversari. Rimane il fatto che la difesa sta migliorando e se il running back De Angelo Williams riesce a produrre qualcosa di valido, le speranze di Pittsburgh per un posto nei playoff rimangono ancora intatte

13) New York Jets (4-3) -3
Ad Oakland c’è stata la classica “giornataccia” per la difesa che, invece, aveva retto bene contro i Patriots per gran parte della sfida al Gillette Stadium. L’infortunio di Fitzpatrick non dovrebbe essere niente di serio.

14) Philadelphia Eagles (3-4) +9
La difesa degli Eagles si sta dimostrando fra le più forti dell’intera lega e nel poker della NFC East, le carte in mano a Chip Kelly potrebbero essere quelle vincenti. Affrontare i Cowboys a Dallas senza doversi preoccupare di Tony Romo sarà un gran vantaggio.

15) New Orleans Saints (4-4) +6
Dopo la domenica da record e la vittoria al fotofinish contro i Giants, per i Saints si aprono prospettiva interessanti. Con un record in parità (4-4) e un calendario più che agevole, le speranze di una wild card in riva al Mississippi sono più che concrete.

16) New York Giants (4-4) -5
La tradizione dei Giants è sempre stata contraddistinta da solidi reparti difensivi. In questa stagione la difesa di Big Blue ne sta combinando di tutti i colori: si spera che il ritorno di Jason Pierre-Paul possa dare la scossa giusta per non vanificare quanto di buono riesce a produrre l’attacco

17) Washington Redskins (3-4) -3
I Redskins se ne stanno quatti quatti nell’intricata giugla rappresentata dalla NFC East con la consapevolezza che, se Cousins gioca al massimo dei suoi livelli, potrebbero dire la loro nel rush finale per il titolo divisionale

18) Miami Dolphins (3-4) +14
La suonata ricevuta dai Patriots ha riportato sulla Terra i Dolphins (che erano reduci da due vittorie consecutive sotto il nuovo coach Campbell). Le trasferte di Buffalo e Philadelphia diranno molto sulla tenuta di Miami che dovrà fare a meno del defensive end Cameron Wake per il resto della stagione

19) Buffalo Bills (3-4) -6
I prossimi tre scontri divisionali (in casa con Miami, a New York contro i Jets e a Foxborough contro New England) daranno la sentenza finale sulla stagione dei Bills. Per la sfida con i Dolphins, Buffalo conta di recuperare qualche infortunato (Taylor, Watkins e Karlos Williams dovrebbero farcela).

20) Tampa Bay Buccaneers (3-4) +11
Winston sta diminuendo il numero dei turnover e appare sempre più concentrato e determinato. E se non fosse stato per il suicidio nella partita con i Redskins staremmo a parlare anche di un record positivo

21) Indianapolis Colts (3-5) -3
Il siluramento di Pep Hamilton dal ruolo di offensive coordinator non può essere la panacea di tutti i mali. Le colpe del crollo di Indianapolis sono da ricercare, a mio parere, altrove. Luck è il quarterback che ha subito più sack negli ultimi quattro anni e quando hai la possibilità di avere un talento come il suo non puoi non “proteggerlo” con una linea come si deve.

22) San Diego Chargers (2-5) -6
Philip Rivers sta mettendo su cifre monstre e guida la NFL in yards lanciate. Peccato che la difesa faccia acqua un po’ ovunque e che, con un record del genere, si debbano ancora affrontare i Broncos due volte

23) Kansas City Chiefs (3-5) -3
L’infortunio a Jamaal Charles ha probabilmente chiuso ogni speranza playoff nel cassetto ma le vittorie contro Steelers e Lions hanno riportato il sorriso in Missouri. Il calendario, in teoria, non sarebbe neanche così tremendo ma non credo che ci possa essere spazio per Smith&Co

24) Dallas Cowboys (2-5) -12
Domenica in Texas arrivano i rivali divisionali degli Eagles. Una vittoria rimetterebbe in carreggiata la squadra della Stella in attesa del rientro di Romo: si punta tutto sulla difesa e sulla preghiera che Cassell riesca a fare qualcosa di decente in attacco

25) Houston Texans (3-5) +5
La vittoria contro i Titans ha migliorato il record e acceso una flebile speranza playoff nei tifosi texani. Se da un lato il calendario a breve termine è veramente di quelli da brividi (a Cincinnati, Jets, Patriots, a Buffalo) dall’altro la AFC South ha un livello ridicolo in cui anche i Jaguars hanno ancora speranze di vittoria della Division (e conseguente accesso alla post season)

26) Cleveland Browns (2-6) +2
Considerando chi sono i protagonisti dell’attacco dei Browns, Josh McCown sta avendo una stagione più che positiva e spesso i Browns han creato grattacapi ad avversari ben più quotati.

27) Chicago Bears (2-6) -2
La stagione dei Bears rispecchia, fino ad adesso l’andamento previsto ad inizio anno. Pochi lampi (su tutti il td con cui la combo Cutler/Forte ha sbancato Kansas City) e molte ombre in riva al lago Michigan

28) San Francisco 49ers (2-6) -1
Quando il tuo quarterback titolare viene messo in panchina per far posto a Blaine Gabbert significa che la stagione è andata a farsi friggere definitivamente. La seconda metà della stagione dei 49ers sarà probabilmente l’occasione per capire chi tenere e chi no per il prossimo anno (Kaepernick incluso).

29) Baltimore Ravens (2-6) -7
Steve Smith Sr è fuori tutta la stagione con un tendine d’Achille rotto e per i Ravens è già tempo di pensare a programmare la prossima stagione. Le partite rimaste serviranno per far fare esperienza ad alcuni giovani in rosa

30) Jacksonville Jaguars (2-5) -1
Incredibilmente Jacksonville è ancora in corsa per i playoff grazie all’infimo livello della AFC South. Le prossime due trasferte (in casa dei Jets e dei Ravens) diranno se il lumicino della speranza può o meno rimanere acceso

31) Tennessee Titans (1-6) -7
Coach Ken Whisenhunt è stato silurato dopo la sconfitta di Houston e il tragico inizio di stagione dei Titans. Mariota ritorna dall’infortunio e la restante parte della stagione sarà dedicata a fare esperienza (e possibilmente evitare che l’ex Oregon si faccia di nuovo male). Peccato che la difesa di Tennessee (fra le migliori dell’intera Lega) veda il proprio rendimento frustrato da un attacco incocludente.

32) Detroit Lions (1-7) -6
Dopo la figuraccia in quel di Londra i Lions sono già con la mente alla offseason. Solo il fatto che lo spogliatoio sia con Caldwell ha fatto si che lo stesso non sia stato già messo alla porta. A fine stagione, però, le cose potrebbero essere molto diverse

Fabio G

Fabio G

Anconetano doc, seguo da anni gli Sport Americani e la NFL in particolare, con un occhio di riguardo per i Detroit Lions. Da poco collaboro con NBA-Evolution come redattore per la sezione NFL. Nickname: Fabio G