Durant punge i Wizards sulla Free-Agency

Mercoledì notte riflettori puntati sulla capitale dove i Washington Wizards ospiteranno gli Oklahoma City Thunder di quel Kevin Durant (27 anni) sogno proibito e obiettivo dichiarato dei capitolini per la prossima estate, cosa che però a KD non pare piacere.

Come era immaginabile i rumors sul futuro di KD, Free-Agent nell’estate 2016, non si placheranno durante questa stagione soprattutto con Washington coinvolta ma la stella dei Thunder non pare gradire molto questo corteggiamento della franchigia della capitale in generale come la Free-Agency sia troppo invasiva durante la stagione, così a Sam Amick di USA Today:

Ormai la Free-Agency è come stagione regolare e non dovrebbe essere così grande, si dovrebbe pensare più alla propria franchigia e con quello che si ha! È troppo facile stare li a sperare che un giocatore venga a giocare per te, non parlo di me ma della Free-Agency del passato e del futuro. Finisce che si illudono i tifosi con queste speranze e poi rimangono delusi perché non arriva il giocatore sperato. C’è un po’ troppa enfasi intorno a questa cosa, ma fa parte del gioco.

Durant parla anche della visita che il 22 gennaio i Thunder fecero nella Capitale con i tifosi che erano più concentrati su di lui invocandolo a tornare a casa che alla squadra:

Personalmente ho trovato la cosa molto irrispettosa voglio dire, avete una grande squadra che merita il 100% del vostro supporto, se facessi parte della squadra questa cosa non mi piacerebbe per niente, ma sono cose che succedono ad oggi.

L’atmosfera al Verizon Center sarà molto calda e la partita, diretta su SKY Sport 2 all’1:00, promette molto specialmente se Bradley Beal (22 anni) dovesse farcela a scendere in campo, la guardia si è infortunata alla spalla sinistra nella sconfitta di sabato contro Atlanta e si aspettano aggiornamenti,

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B