T-Wolves che colpo, Redick salva Clippers!

Indiana Pacers – Orlando Magic 97-84
IND: George 27, H.Hill 23, Turner 10
ORL: Fournier 21, Harris 8 (10 rimb), Oladipo 15, Payton 11, Frye 14

Paul George e gli Indiana Pacers escono nell’ultimo quarto e battono gli Orlando Magic; a 7’21” dalla conclusione del match sono gli avversari a condurre le danze sul 78-81, Indiana cambia marcia piazzando un break di 19-3 negli ultimi 6’ di gioco con 7 punti di George Hill e 5 di Paul George, Orlando non segnerà per 5’.

Philadelphia 76ers – Chicago Bulls 88-111
PHI: Grant 11, Holmes 11, Okafor 21 (15 rimb), Pressey 11
CHI: McDermott 18, Mirotic 20 (10 rimb), Gasol 16, Rose 12, Snell 10, Brooks 10

Philadelphia rimane ancora a 0 vittorie malgrado Jahlil Okafor (21+15), stavolta a batterla è stata Chicago; match finito dopo appena 10’ di gioco grazie ad un break di 22-4 che ha portato gli ospiti sul 16-31, molto bene Doug McDermott con 18 punti ancora partendo titolare.

Atlanta Hawks – Minnesota Timberwolves 107-117
ATL: Millsap 22, Horford 14, Teague 24, Schroder 12
MIN: Tons 17 (12 rimb), Wiggins 33, Rubio 10, Martin 13, LaVine 13

WigginsColpo della notte senza dubbio quello dei Minnesota Timberwolves che sbancano la Philips Arena di Atlanta dominando prima e tremando nel finale; primo tempo divino di Minnie che va al riposo lungo sul +30 (42-72) con Andrew Wiggins autore di 16 dei suoi 33 punti finali, il 63% dal campo di squadra e solo 4 perse contro le 10 dei falchi. Minnesota toccherà anche il +34 ma Atlanta non ci sta e parte la rimonta!
Hawks indemoniati nella ripresa tanto che dal -30 si portano sul +1 (107-106) a 3’25” dalla sirena finale dopo un layup di Millsap, Wiggins decide di caricarsi sulle spalle i suoi e realizza 7 punti consecutivi dando vita al break finale di 11-0 che varrà il referto rosa.

Denver Nuggets – Portland Trail Blazers 108-105
DEN: Faried 17, Hickson 19 (17 rimb), Mudiay 18, Foye 13, Jokic 10, Barton 11
POR: Aminu 12, Leonard 11, Plumlee 15, McCollum 16, Lillard 30, Crabbe 11

Italian Job: Gallinari 6 pt (2/5, 0/5, 2/2), 5 rimb, 3 ass, 1 rec, 4 perse in 35’

HicksonDanilo Gallinari non brilla ma l’asse Mudiya-Hickson lancia i Nuggets contro i Trail Blazer di Damian Lillard (30 punti); match deciso proprio dalla matricola dei Nuggets, Portland arriva è sul -3 (100-97) a 1’13” dalla fine con Mudiay che si rende protagonista stoppando Lillard in penetrazione e poi realizzando il fadeaway a 56” per il il +4 (104-100).

Sacramento Kings – San Antonio Spurs 88-106
SAC: Gay 10, Cousins 21 (12 rimb), Rondo 8 (12 ass), Belinelli 17, Casspi 16
SAS: Leonard 24, Duncan 11 (14 rimb), Aldridge 16, Parker 13

Italian Job: Belinelli 17 pt (4/9, 3/4 da 3), 1 rimb, 5 ass, 3 perse in 31’

Torna DeMarcus Cousins ma Sacramento cade di nuovo, stavolta in casa contro i San Antonio Spurs nell’ultimo quarto; squadre che entrano negli ultimi 12’ sul 69-72 Spurs che saranno perfetti nell’ultima frazione, 75% dal campo, 11 rimbalzi e 6 palle recuperate per un parziale di 19-34.

Golden State Warriors – Detroit Pistons 109-95
GSW: Barnes 12, Green 6 (10 rimb), Thompson 24, Curry 22, Iguodala 13, Barbosa 10
DET: Morris 15, Drummond 14 (15 rimb), Caldwell-Pope 15, Jackson 20, Johnson 20

IguodalaGli “Splash Brothers” riportano sulla terra Andre Drummond e i Pistons con un’ottima vittoria che li mantiene ancora imbattuti, 8-0; Detroit finisce subito sotto di 15 ma non molla ed entra nell’ultimo quarto sotto solo di 4 punti (80-76), Golden State non vuole tirarle per le lunghe e le sue seconde linee piazzano un break di 12-2 nei primi 5’ per il nuovo +14 (92-78) senza più girarsi indietro.

Los Angeles Clippers – Memphis Grizzlies 94-92
LAC: Griffin 24 (12 rimb), Jordan 13 812 rimb), Redick 16, Paul 14, Crawford 13
MEM: Randolph 26, Gasol 18, Conley 16

StephensonTorna Chris Paul ma i Clippers sudano molto per battere i Grizzlies e lo fanno solo nel finale con J.J Redick; a 70” dalla conclusione Memphis avanti 84-86, l’ex Duke si scatena con tripla e poi fallo subito mentre tirava da 3, 3/3 dalla lunetta e +4 Clips (90-86) con 13” sul cronometro! Non è finita perché nel fiale i Clippers le provano tutte per perdere mandando 2 volte nell’arco i 4” Marc Gasol in lunetta, lo spagnolo farà prima 1/2 per il -2 (93-92) e poi nel secondo viaggio sbaglierà appositamente per il rimbalzo offensivo che verrà catturato da Chris Paul.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B