Caso Gerald Green: ricoverato…e sospeso!

Settimana molto travagliata quella di Gerald Green (29 anni) che prima lo ha visto finire per ragioni misteriose ricoverato all’ospedale e oggi sospeso da Miami Heat per ben 2 partite per comportamento dannoso, andiamo a fare una ricostruzioni dei fatti.

Martedì scorso l’ex Phoenix Suns non scende in campo contro gli Atlanta Hawks per malattia, il giorno dopo si è venuto a sapere che Green era stato portato in ospedale per motivi sconosciuti; il giocatore era stato trovato svenuto nel cortile del condominio dove vive, il Marquis Residences al 1100 Biscayne Blvd (dove risedono anche Dwyane Wade e Mario Chalmers, ndr) con una scia di sangue presente sul posto come narra la testimone che ha chiamato subito il 911 (erano le 23 di sera), una volta arrivati i soccorsi il giocatore, sveglio, pare non volesse assistenza tanto che si è dovuto chiamare il Miami-Dade Fire and Rescue con la motivazione di “paziente combattivo e irascibile”.

Green alla fine è stato portato in ospedale, al Jackson Memorial Hospital, non è stato arrestato e dopo 4 giorni di permanenza è stato rilasciato.

La franchigia, che a quanto sembra conosce tutte le dinamiche e la storia alle spalle, non ha dato spiegazioni ma ha sospeso l’ex Minnesota per 2 partite con le successive scuse di Geraldo.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B