Davis piega gli Spurs, super Marc Gasol!

Charlotte Hornets – Philadelphia 76ers 113-88
CHA: Batum 14, Williams 11, Jefferson 26 (10 rimb), Walker 20, Lamb 13
PHI: Grant 12, Okafor 10, Stauskas 15, Noel 16

A Charlotte dura giusto il primo tempo la partita tra Hornets e Sixers con gli ospiti che precipitano 0-13; all’intervallo Al Jefferson è già a quota 18 punti su 26 finali e Charlotte sul +21 (62-41)

Boston Celtics – Brooklyn Nets 120-95
BOS: Crowder 19, Thomas 18, Bradley 21, Turner 12, Lee 11, Olynyk 4 (10 rimb)
BKN: Young 14 (10 rimb), Lopez 14, Hollis-Jefferon 13 (11 rimb), Jack 11, Larkin 10

Italian Job: Bargnani 5 pt (2/8, 1/1 tl), 2 rimb (1 off) in 14’

Ai Boston Celtics invece è bastato un super 2° quarto per archiviare i Brooklyn Nets col solito Isaiah Thomas protagonista; 43-23 il parziale della seconda frazione in favore dei Celtics con 14 punti Thomas (su 18 finali), 85% dal campo per Boston compreso 6/9 da 3 e ben 15 assist, 66-42 il punteggio all’intervallo e partita finita.

Memphis Grizzlies – Houston Rockets 96-84
MEM: Gasol 16 (11 rimb, 11 ass), Conley 26, Barnes 12, Chalmers 10
HOU: Ariza 19, Jones 10, Howard 12 (15 rimb), Harden 22

GasolPrima Tripla-Doppia in carriera per Marc Gasol (16+11+11) e vittoria Grizzlies contro i Rockets; padroni di casa padroni della partita, a 2’24” dalla sirena del primo temo Houston si affaccia sul -8 (52-44), Memphis farà partire un parziale di 13-1 chiuso dopo 2’ del 3° quarto per il +20 (65-45) e non si volterà più indietro.

Minnesota Timberwolves – Detroit Pistons 86-96
MIN: Towsn 18, Wiggins 21, Rubio 12, LaVine 14
DET: Morris 16 (11 rimb), Drummond 21 (11 rimb), Jackson 18, Johnson 15

Bella vittoria esterna dei Detroit Pistons che sbancano Minnesota con la solita doppia-doppia di Andre Drummond (21+11); a 7’08” dalla fine i T-Wolves rimontano e si portano sul -2 (72-74), Detroit non si scoraggia e risponde con un break di 9-1 con 7 punti firmati Reggie Jackson, +10 (73-83) a 5’13” e game over.

New Orleans Pelicans – San Antonio Spurs 104-90
NOP: Davis 20 (18 rimb), Gordon 11, Smith 17 (13 ass), Anderson 30
SAS: Leonard 22, Aldridge 20 (11 rimb), Parker 10, Mills 11

DavisTorna Anthony Davis nelle fila dei Pelicans, firma a referto 20+18 e insieme ai 30ello di Ryan Anderson regala il colpo della notte battendo i San Antonio Spurs; partota equilibrata e si entra nell’ultima frazione con i Pelicans avanti 78-77, Davis allunga sul +6 (92-86) a metà frazione dopo un fallo tecnico fischiato a Tony Parker, San Antonio non trova più la via del canestro per 2’ abbondanti e New Orleans non perdona!
Tripla di Ish Smith, canestro di Davis e tripla di Eric Gordon, 8-2 di break per i +12 (100-88) a 3’ dalla sirena finale, i Pelicans si aggiudicheranno l’ultimo quarto 26-16 col 45% dal campo contro il 36% degli avversari.

Oklahoma City Thunder – New York Knicks 90-93
OKC: Waiters 16 Westbrook 34, Kanter 11 (13 rimb)
NYK: Anthony 25, Afflalo 14, Calderon 10, Thomas 12

Carmelo Anthony si ricorda di essere Carmelo Anthony e trascina i Knicks sul campo dei Thunder rendendo vai i 34 di Russell Westbrook; Knicks che volano sul +11 a 3’ dalla fina ma sudano freddo, Westbrook piazza 9 dei suoi 34 punti negli ultimi 86” portando OKC sul -3 (90-93), Robin Lopez perde banalmente palla e a 8” i Thunder hanno la chance di pareggiare…ma prima Westbrook e poi Waiters non troveranno la tripla del pareggio.

Dallas Mavericks – Utah Jazz 102-93
DAL: Nowitzki 19, Pachulia 15 (12 rimb), Williams 23, Powell 11, Barea 12
UTA: Hayward 22, Favors 18, Gobert 8 (12 rimb), Burks 15

L’asse Nowitzki-Williams inizia a dare i suoi frutti in quel di Dallas come nella vittoria casalinga contro Utah; Jazz che danno filo da torcere ai texani che si ritrovano avanti 92-87 a 2’19” dalla sirena finale, ci pensa prima Deron Williams con la tripla del +8 e poi un 2+1 di Wesley Matthews per il 98-89 a 90” dalla conclusione.

Denver Nuggets – Phoenix Suns 107-114
DEN: Gallinari 15 (10 rimb), Harris 20, Mudiay 26, Hickson 10, Barton 14
PHX: Knight 38 (11 rimb), Bledsoe 22, Price 10, Teletovic 15

Italian Job: Gallinari 15 pt (3/8, 1/6, 6/8), 10 rimb (1 off), 4 ass, 1 persa, 2 stop in 38’

KnightI Phoenix Suns e Brandon Knight (38 punti con 11/20 dal campo) non scherzano, rimontano dal -17 e strappano il referto rosa a Denver contro i Nuggets; Denver entra avanti 84-80 egli ultimi 12’ dove si scatena Knight, realizza 17 dei suoi 38 punti compresi la tripla del +10 (92-102) a 4’27” dalla fine e i 3 liberi (1 tecnico di Gallinari) per il +8 (97-105) a 3’16”. Denver sbaglierà tutto nell’ultimo quarto sparando 8/22 dal campo.

Portland Trail Blazers – Los Angeles Clippers 102-91
POR: Aminu 10 (12 rimb), Plumlee 18 (10 rimb), McCollum 18, Lillard 27, Davis 17 (15 rimb)
LAC: Griffin 21, Jordan 12 (15 rimb), Paul 11, Rivers 12, Crawford 20

HendersonDopo 7 sconfitte consecutive tornano a vincere i Portland Trai Blazers e lo hanno fatto ai danni dei Los Angeles Clippers; match combattuto fino a 4’13” dal termine, sul -2 Clippers si accende Damian Lillard con 3 triple (2 consecutive) e l’assist per il gioco da 3 punti di Plumlee, dal +2 al +13 (100-87) con 106” sul cronometro.

Golden State Warriors – Chicago Bulls 106-94
GSW: Barnes 20, Thompson 15, Curry 27, Iguodala 12
CHI: Mirotic 18 (10 rimb), Gasol 14 (10 rimb), Butler 28, Hinrich 17

CurryNeanche gli “Streaks Killers” dei Chicago Bulls hanno potuto nulla ad Oakland con i Warriors che volano 14-0 e stavolta con uno Stephen Curry “umano” da 27 punti e 9/20 dal campo; Bulls in partita tanto da trovarsi sull’89-89 a 5’44” dalla conclusione ma di l c’è l’MVP!
Curry piazza 5 punti consecutivi con Chicago che spara a salve per il +5 ma saranno 2 triple consecutive di Harrison Barnes che uccideranno la partita per il +10 (102-92) Warriors a 41”.

Los Angeles Lakers – Toronto Raptors 91-102
LAL: Bryant 10, Randle 18 (12 rimb), Clarkson 13, Russell 17
TOR: Carroll 13, Scola 11, DeRozan 18, Lowry 25, Joseph 11

Torna Kobe Bryant (10 punti con 5/13 dal campo) ma i Lakers cadono in casa contro i Raptors del duo Lowry-DeRozan; Toronto che scappa via ad inizio 4° periodo con un break di 12-2 per il +16 (75-91) senza guardarsi più indietro anche se a fine partita ci sarà un duro prezzo da pagare, frattura della mano sinistra per Jonas Valanciunas

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B