Rivers crede in Stephenson anche se…

L’impatto di Lance Stephenson (25 anni) nella sua nuova avventura con i Los Angeles Clippers ad oggi non si è visto neanche l’ombra, l’ex Hornets sta faticando ad ambientarsi anche in questa realtà, i numeri sono tragici ma coach Doc Rivers non vuole mollarlo o meglio, spera di avere risposte.

I numeri dicono 5.3 punti (37% dal campo) in 19′ di utilizzo, nelle ultime 2 partite prima di stanotte aveva giocato 1’42” non scendendo neanche in campo contro i Warriors, stanotte a Portland è partito titolare chiudendo con 19′, 2 punti e 2 tiri dal campo, con un Chris Paul (30 anni) attualmente claudicante il contributo dell’ex Indiana è fondamentale ma non sta aiutando la squadra; Doc Rivers è uno dei migliori allenatori in NBA nel saper tirare fuori il meglio dai suoi e non smette di credere nel suo #1 e ha tagliato corto il discorso:

Lance ci aiuterà, ma non adesso

I Clippers sono reduci da 2 sconfitte consecutive causa anche gli infortuni di CP3 e J.J Redick (31 anni), il record recita 6-6 e Rivers ha bisogno del contributo dei nuovi innesti, la sua speranza è quella di avere un “Born Ready” versione Pacers ma con 20′ di utilizzo, riuscirà a redimere il prodotto di Cincinnati?

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B