Mostruoso Davis (32+19), Warriors 15-0!

Los Angeles Clippers – Toronto Raptors 80-91
LAC: Jordan 13 (15 rimb), Redick 17, Paul 13 (10 ass)
TOR: Carroll 21, Scola 20, Biyombo 6 (14 rimb), DeRozan 21, Lowry 13

DeRozanContinuano le difficoltà in casa Clippers (3^ sconfitta consecutiva) che non scendono in campo nel primo tempo e poi cercano la rimonta disperata nella ripresa senza però aver successo, Toronto strappa il referto rosa malgrado un pessimo secondo tempo; primi 24’ imbarazzanti per i padroni di casa con i canadesi avanti di 29 punti (34-63) con DeMarre Carroll protagonista con tutti i suoi 21 punti finali.
Nella ripresa Toronto alzerà le mani dal manubrio troppo presto smettendo praticamente di giocare, i Clips prendono fiducia con qualche fiammata dei singoli e arriva fino a -6 (67-73) a 7’25” dalla conclusione!
Josh Smith sbaglia la tripla del possibile -3 e in quel momento si spegneranno i sogni di gloria dei rosso-blu, Toronto riallungherà sul +12 (67-79) dopo un jumper dell’onnipresente Luis Scola a 5’16”. Malissimo Blake Griffin (9 punti, 4/9 dal campo con 6 perse)

Brooklyn Nets – Boston Celtics 111-101
BKN: Johnson 17, Young 11 (12 rimb), Lopez 23 (10 rimb), Jack 22, Bargnani 12
BOS: Bradley 27, Sullinger 9 (10 rimb), Thomas 27, Turner 13

Italian Job: Bargnani 12 pt (6/9), 3 rimb ( 1 off), 1 persa 1 stop in 21’

Tornano a vincere i Brooklyn Nets che superano in casa i Bpston Celtics con un redivivo Andrea Bagnai da 12 punti in 21’; Il Mago realizza 10 dei suoi 12 punti nel 2° quarto dove Brooklyn trova la fuga sul +17 (59-42), ad inizio ripresa i bianco-neri toccheranno subito il +21 e non si guarderanno più indietro.

New Orleans Pelicans – Phoenix Suns 122-116
NOP: Davis 32 (19 rimb), Gordon 20, Anderson 29, Smith 17
PHX: Tucker 12, Morris 17, Chandler 1 (10 rimb), Knight 19, Bledsoe 29, Teletovic 11, Booker 15

DavisAncora un pazzesco Anthony Davis (32+19+4 stoppate) e ancora una vittoria per i Pelicans che battono i Suns del suo Knight-Bledsoe; a 73” dalla conclusione punteggio in parità sul 109-109, i padroni di caca chiuderanno la partita con un parziale di 13-7 con il “Monociglio” che decide la partita, stoppata ai danni di Mirza Teletovic sul tiro da 3 con i Pelicans avanti 116-112 a 22”.

Oklahoma City Thunder – Dallas Mavericks 117-114
OKC: Ibaka 16, Waiters 14, Westbrook 31 (11 ass), Collison 10, Kanter 12, Morrow 14
DAL: Parsons 12, Nowitzki 11, Pachulia 12 (10 rimb), Matthews 18, Williams 20, Powell 13

Russell WestbrookRussell Westbrook (31+11 ass) e i suoi Oklahoma City Thunder fermano di misura la striscia di 6 vittorie consecutive dei Dallas Mavericks; proprio Russ è autore del canestro del +3 (117-114) a 24” dalla conclusione, Steven Adams ha l’occasione a 17” di chiudere i giochi ma fa 0/2 dalla lunetta lasciando un’ultima possibilità ai texani ma Serge Ibaka salverà la giornata stoppando Deron Williams mentre cercava la tripla del pareggio.

Denver Nuggets – Golden State Warriors 105-118
DEN: Gallinari 19, Arthur 21, Jokic 11 (11 rimb), Harris 12, Mudiay 17, Barton 19
GSW: Barnes 17, Green 13, Thompson 21, Curry, 19, Iguodala 12

Italian Job: Gallinari 19 pt (3/12, 1/4, 10/11), 6 rimb (2 off), 2 ass, 1 rec, 4 perse in 34’

CurryGolden State espugna Denver ed eguaglia la partenza record dei Washington Capitols 1948/49 e degli Houston Rockets (1993/94) con 15 vittorie nelle prime 15 partite, il tutto con un modestissimo Steph Curry da 19 punti; Nuggets che stanno in partita fino a 4’43” dalla fine del 3° quarto sul -6 (73-79) poi gli ospiti cambiano marcia e dal +6 chiudono il 3° quarto sul +12 per poi volare sul +19 dopo 5’ del 4°.

Los Angeles Lakers – Portland Trail Blazers 93-107
LAL: Bryant 18, Randle 13, Clarkson 19, Russell 13, Williams 14
POR: Aminu 10, Plumlee 17 (11 rimb), McCOllum 19, Lillard 30 (13 ass), Harkless 10

Damian Lillard scrive 30 punti a referto e i Trail Blazers vincono a casa di Kobe Bryant (6/22 dal campo); a 4’34” dalla sirena finale L.A c’è sul -3 (90-93), Nick Young sbaglia il potenziale canestro del -1 e Portland non perdonerà, break di 10-0 per il +13 (90-103) e titoli di coda. Segni di vita da D’Angelo Russell che ha quasi sfiorato la Tripla-Doppia con 13 punti, 9 rimbalzi e 6 assist.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B