Ottimo ritorno di Durant, Charlotte che W!

Charlotte Hornets – Sacramento Kings 127-122 OT
CHA: Jefferson 10, Batum 18 (10 rimb), Walker 39, Lamb 11, Zeller 12, Lin 14
SAC: McLemore 10, Cousins 30 (11 rimb), Gay 28 (10 rimb), Rondo 14 (20 ass), Belinelli 17, Koufos 10

Italian Job: Belinelli 17 pt (5/9, 2/8, 1/1), 3 ass, 2 rec, 1 persa in 38’

WalkerSacramento va nel pallone degli ultimi 5’ dei regolamentari e Charlotte ne approfitta portando a casa la vittoria al supplementare con uno strepitoso Kemba Walker (39 punti); a 5’03” dalla conclusione Kings sul +11 (97-108) poi il black-out! Charlotte realizza 13 punti consecutivi per il +2 (110-108) ma Batum per 2 volte sbaglia al tripla ammazza partita e gli ospiti, a 13” dalla fine, hanno la palla per pareggiare/vincere. Ci pensa il Beli a pareggiare i conti sul 110-110 lasciando 7” agli uomini di Clifford e Kemba Walker non perdona, si butta dentro e segna il layup del +2…ma sulla sirena pareggia Rudy Gay su’alley-oop dalla rimessa mandando tutti all’overtime!
Nell’extra-time finale in volata con i Kings sotto di 3 (125-122 a 11”, Lin sbaglia il layup ma arriva Kemba che corregge col tap-in del +5 finale che vale la vittoria!

Cleveland Cavaliers – Orlando Magic 117-103
CLE: James 5 (13 ass), Love 31, Thompson 9 (14 rimb), Smith 26, Dellavedova 15
ORL: Fournier 13, Vucevic 12, Oladipo 12, Nicholson 18, Napier 11, Gordon 11

JamesKevin Love scrive 31 punti (27 nel 1° tempo), LeBron James 13 assist e i Cavs 18 triple a bersaglio (18/54) nella vittoria casalinga contro Orlando; Cleveland va al riposo lungo avanti 59-55, nel 3° quarto i padroni di casa sparano 5 triple scappando fino al +19 (92-73) a 50” dalla sirena del 3° chiudendo di fatto le ostilità. Altro traguardo per LeBron che raggiunge Oscar Robertson come unici giocatori sia nella Top 25 All-Time di punti e assist

Miami Heat – New York Knicks 95-78
MIA: Bosh 16, Whiteside 11 (11 rimb), Wade 16, Dragic 13, Johnson 12
NYK: Anthony 21, Porzingis 20 (14 rimb), Lopez 12, Afflalo 11

WadeTutto facile per i Miami Heat ai quali è bastato un ottimo primo tempo per archiviare i New York Knicks; partita sul 19-19 a 2’18” dalla prima sirena, Miami cambia marcia e vola sul +21 (42-21) con un parziale di 23-2 con Chris Bosh autore di 9 punti! Miami non si girerà più indietro per il resto del match.

Milwaukee Bucks – Detroit Pistons 109-88
MIL: Antetokounmpo 17, Parker 12, Monroe 20 (13 rimb), Middleton 16, Carter-Williams 12, Bayless 14, Vasquez 10
DET: Drummond 15 (15 rimb), Caldwell-Pope 17, Tolliver 13, Johnson 16

Non c’è partita a Milwaukee tra Buck e Pistons con i padroni di casa che dominano trascinati dall’ex di giornata Greg Monroe (20+13); dopo un 1° quarto equilibrato (25-26) i Bucks impongono il loro ritmo chiudendo prima sul +10 (58-48) i primi 24’ e poi scavando il divario con un 3° quarto da 30-14 con 10 punti di Monroe.

Minnesota Timberwolves – Philadelphia 76ers 100-95
MIN: Wiggins 32, Garnett 8 (10 rimb), Martin 11, Rubio 8 (11 ass), LaVine 12, Dieng 12
PHI: Okafor 25 (12 rimb), Canaan 14, Thompson 15, Covington 18

A Minnesota arriva la prima vittoria casalinga della stagione grazie al super finale di partita di Andrew Wiggins (32 punti), Philadelphia ancora una disastrosa nel finale malgrado un ottimo Jahlil Okafor (25+12); i Sixers che a 2’39” dalla fine sono avanti 86-91 poi entrano nel panico, Wiggins realizza 7 punti consecutivi e Kevin Martin ucciderà il match con la tripla del 96-91 a 28”.

San Antonio Spurs – Phoenix Suns 98-84
SAS: Leonard 24 (13 rimb), Green 18, Parker 20, Mills 10
PHX: Morris 28, Knight 18, Warren 16

A San Antonio nessun problema per gli Spurs di Kawhi Leonard (24+13) contro i Suns (privi di Bledsoe); texani che comandano per tutto il match e trovano la fuga ad inizio 4° periodo con un parziale di 11-4 per il +14 (78-64)

Utah Jazz – Oklahoma City Thunder 89-111
UTA: Hayward 19, Favors 11, Gobert 10
OKC: Durant 27, Ibaka 11, Westbrook 20, Waiter 12, Morrow 15

DurantTorna Kevin Durant e gli Oklahoma City Thunder volano a Salt Lake City in una partita chiusa dopo i primi 24’; Duran e realizza 18 dei suoi 27 finali nel primo tempo portando OKC sul +17 (46-63) all’intervallo lungo, nella ripresa Utah non reagirà finirà sotto anche di 25 (75-100)

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B