James & Joseph eroi allo scadere, GSW 18-0!

Washington Wizards – Toronto Raptors 84-82
WAS: Porter 13, Gortat 16 (10 rimb), Beal 20, Wall 18
TOR: DeRozan 20, Lowry 27, Biyombo (16 rimb), Joseph 12

Colpo nella Capitale firmato sulla sirena dai Toronto Raptors grazie ad una tripla di Corey Joseph; succede tutto nrgli ultimi 10” di partita, Wall fa 2/2 dalla lunetta per il +3 Wizards (82-879), DeRozan risponde anche lui dalla linea della carità per il -1 (82-81) poi il momento cruciale.
Wall torna in lunetta ma fa 0/2 con 3” sul cronometro, rimessa Raptors con DeRozan che riceve, si butta dentro e scarica nell’angolo per un liberissimo Jodeph che non può sbagliare la bomba della vittoria!

Cleveland Cavaliers – Brooklyn Nets 90-88
CLE: James 26, Love 16, Williams 14, Thompson 10 (11 rimb)
BKN: Johnson 17, Young 16 (12 rimb), Lopez 22, Hollis-Jefferson 6 (10 rimb), Jack 12 (14 ass)

Italian Job: Bargnani 6 pt (3/8, 0/1 da 3), 1 rimb, 2 perse in 16’

JamesAltro finale in volata in quel di Cleveland dove LeBron James stende all’ultimo respiro i Booklyn Nets; anche qui ultimi 15” crucilai con J.R Smith che combina la frittata commettendo fallo su Joe Johnson (su tiro da 3) sul +3 Cavs, J.J è gelido e pareggia a quota 88 ma l’ultimo possesso è dei Cavs.
Palla in punta a LeBron che si butta dentro, dribla Johnson e poi alza la cosiddetta “Tear” alla Tony Parker con davanti Brook Lopez il tutto buttandosi indietro, solo canestro! La preghiera sulla sirena di Jack non andrà a segno

Dallas Mavericks – Denver Nuggets 92-81
DAL: Nowitzki 13, Pachulia 16 (12 rimb), Williams 22, Felton 12
DEN: Gallinari 12, Arthur 16, Mudiay 12, Barton 14, Faried 10

Italian Job: Gallinari 12 pt (2/6, 2/6, 2/2), 9 rimb (1 off), 1 rec, 3 perse, 1 stop in 33’

WilliamsCon un superbo 3° quarto i Dallas Mavericks infliggono la 6^ sconfitta cosnecutiva ai Denver Nuggets, ancora bene Deron Williams; squadra che vanno negli spogliatoi sul 48-52 Nuggets, peccato che poi solo una rientrerà in campo.
Break di 16-0 Mavs nei primi 8’ del 3° quarto, il parziale sui 12’ reciterà 25-5 con Denver che tirerà 2/19 dal campo contro l’8/13 dei texani, 73-57 il punteggio e match in cassaforte per Dallas.

San Antonio Spurs – Atlanta Hawks 108-88
SAS: Leonard 22, Aldridge 13, Duncan 10 (18 rimb), Parker 11, Ginobili 12, Mills 13
ATL: Horford 10, Bazemore 11, Scott 12

San Antonio e Kawhi Leonard ritornano a macinare vittime, nella botte 5° successo filato per gli Spurs che hanno asfaltato gli Atlanta Hawks; Leonard realizza 11 dei suoi 22 punti nel 2° periodo dove San Antonio batte Atlanta 31-19 per il +17 (54-17), il resto della partita è garbage-time.

Utah Jazz – New Orleans Pelicans 101-87
UTA: Hayward 17, Booker 13 (15 rimb), Gobert 9 (14 rimb), Hood 16, Burks 21
NOP: Davis 36 (11 rimb), Smith 13

Anthony Davis gioca, chiude con 36+11 ma sono gli Utah Jazz ad uscire dal campo col referto rosa; padroni di casa che dominano nel primo tempo andando anche a toccare il +21 anche se i Pelicans non mollano e al riposo lungo sono sotto solo di 9 (48-39). Utah esce dagli spogliatoi più carica e piazza subito un parziale di 9-2 per il +16 (57-41) e poi ne realizzerà un altro di 8-0 per il +15 (65-50) a 4’ dalla sirena del 3°, New Orleans stavolta non rientrerà.

Portland Trai Blazers – Los Angeles Lakers 108-96
POR: McCollum 28, Lillard 29
LAL: Bryant 21, Randle 16, Clarkson 19, Russell 16

Il duo McCollum-Lillard stende i Lakers malgrado i 21 punti di Kobe Bryant (7/20 dal campo); giallo-viola che stanno in scia nei primi 3 quarti, Portland trova al fuga solo ad inizio 4° con un parziale di 7-0 per il +13 (91-78) che sarà sufficiente da amministrare fino alla fine.

Golden State Warriors – Sacramento Kings 120-101
GSW: Rush 16, Green 13 (11 rimb, 12 ass), Thompson 15, Curry 19, Ezeli 11 (11 rimb), Speights 13
SAC: Gay 20, Casspi 11, Koufos 14, Mclemore 10, Collison 11

Italian Job: Belinelli 5 pt (2/7, 0/3, 1/1), 1 rimb, 2 ass, 3 perse in 22’

GreenI Sacramento Kings senza DeMarcus Cousins non possono nulla contro i Golden State Warriors, terza tripla-doppia stagionale per Draymond Green (13-11-12) e uno Steph Curry anomalo che chiude con 19 punti ma 17 di questi realizzati solo nel 1° quarto; i Kings stanno in partita giusto i primi 12’ (29-30) poi è la solita sinfonia Warriors che toccherà il +21 (71-92) sulla sirena del 3°. Adesso sono a -15 dalla striscia dei Lakers.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B