Gasol stoppa gli Spurs, brivido Warriors!

Detroit Pistons – Houston Rockets 116-105
DET: Morris 12, Ilyasova 13, Drummond 24 (13 rimb), Jackson 31, Baynes 11, Johnson 19 (10 rimb)
HOU: Capela 11, Howard 8 (10 rimb), Harden 29, Beverley 10, Lawson 11, Thornton 18

JacksonAndre Drummond e Reggie Jackson trascinano i Detroit Pistons al successo contro i Rockets in un match dominato dall’inizio alla fine; il primo tempo è tutto dei padroni di casa che andranno al riposo lungo avanti 64-41 dopo aver toccato anche il +28, Houston però non molla e nell’ultimo quarto arriva fino al -4 (84-80) con 10’45” da giocare, Thornton commette fallo in attacco e in risposta Detroit piazzerà un 5-0 per il +9 (89-80) e non si guarderà più indietro.

Miami Heat – Boston Celtics 95-105
MIA: Bosh 21 (10 rimb), Wade 30, Johnson 10
BOS: Crowder 13, Johnson 13 (10 rimb), Sullinger 17, Bradley 25, Thomas 16, Turner 13

Bella vittoria in trasferta per i Boston Celtics che espugnano Miami malgrado i 51 punti del duo Bosh-Wade; a metà dell’ultima frazione i Celtics prendono il largo sul +11 (83-94), Wade e Bosh non ci stanno e portano Miami sul -3 (93-96) a 2’ dalla fine, Boston però non si spaventerà e con un break di 7-0 (5 tiri liberi) firmerà il +10 che chiuderà i giochi.

Atlanta Hawks – Oklahoma City Thunder 106-100
ATL: Millsap 26 (11 rimb), Horford 21 (13 rimb), Korver 11, Teague 25
OKC: Durant 25, Ibaka 17, Westbrook 34, Morrow 10

TeagueDurant & Westbrook combinano per 59 punti ma non bastano agli Oklahoma City Thunder per vincere alla Philips Arena di Atlanta, il duo Teague-Millsap strappa il referto rosa per gli Hawks; vittoria in rimonta per i falchi perché a 2’22” è OKC avanti 92-96 grazie ad un break di 12-0 con ben 10 punti di Westbrook, ospiti che però non la chiudono tanto che segneranno solo 2 canestro dal campo contro i 12 punti degli avversari!
Jeff Teague realizzerà 8 punti negli ultimi 2’13” di partita compresi i 2 liberi del +4 (102-98) a 22” dalla fine.

Chicago Bulls – San Antonio Spurs 92-89
CHI: Snell 11, Gasol 18 (13 rimb), Butler 14, Rose 11, McDermott 12, Noah 8 (11 rimb)
SAS: Leonard 25, Aldridge 21 (12 rimb), Duncan 6 (12 rimb), Parker 13

ì

Il match della notte finisce nelle mani dei Chicago Bulls che battono tra le mura amiche dello United Center i San Antonio Spurs trascinati da un super Pau Gasol (18+13); anche qui match deciso negli ultimi 2’, le due squadre entrano negli ultimi 120” sull’89-89, San Antonio non segnerà più complice anche una stoppata di Gasol ai danni di Aldridge a 1’06” , Chicago dalla lunetta metterà 3 punti per il +3 (92-89) ma l’ultimo possesso, con 10” sul cronometro, è dei texani che vanno da Tony Parker stoppato da Derrick Rose!

Milwaukee Bucks – Denver Nuggets 92-74
MIL: Middleton 10, Monroe 18, Parker 16, Carter-Williams 12
DEN: Gallinari 13, Faried 11, Mudiay 10, Barton 10

Italian Job: Gallinari 13 pt (1/4, 2/4, 5/5), 4 rimb, 3 ass, 1 rec, 4 perse, 1 stop in 34’

Diventano 7 le sconfitte consecutive per i Denver Nuggets che cadono a Milwaukee sotto i colpi di Greg Monroe e di un rinvigorito Michael Carter-Williams; Denver entra sotto di 7 punti (67-60) nell’ultimo quarto e proprio i primi minuti segneranno il match, break di 15-4 per il +18 (82-64) Bucks con 5’15” da giocare.

Utah Jazz – Golden State Warriors 103-106
UTA: Hayward 24, Favors 23 (10 rimb), Gobert 13 (11 rimb), Hood 12, Burks 19
GSW: Green 20, Thompson 20, Curry 26, Clark 12

CurryFaticano ma alla fine i Golden State Warriors si portano a casa il 19esimo referto rosa consecutivo di questo inizio stagione, vani gli sforzi dei coriacei Utah Jazz; padroni di casa che si mangiano le mani nell’ultimo minuto, sul 101-101 Steph Curry brucia la retina con la tripla del +3, risposta di Hood e per il -1 (103-104) con Curry che sbaglia il tiro del KO!
Sul cronometro mancano 16” e i Jazz vanno per la giugulare con la tripla del possibile contro-sorpasso ma Hood la sbaglierà.

Sacramento Kings – Dallas Mavericks 112-98
SAC: Gay 20, Cousins 31, Rondo 21, Casspi 10, Collison 15
DAL: Parsons 14, Nowitzki 13, Pachulia 13 (10 rimb), Matthews 10, Williams 10, Harris 11

Italian Job: Belinelli 2 pt (1/1 da 2), 2 ass, 2 perse in 15’

Torna DeMarcus Cousins (31+9+6) dopo 3 gare di assenza e Sacramento schianta i Dallas Mavericks; texani che sono in partita sul -5 (76-719 quando si entra negli ultimi 12’ ma dall’altra parte è tornato DMC, realizza 16 dei suoi 30 punti finali, Sacramento tira 11/17 dal campo dominando a rimbalzo e la frazione reciterà 36-27 Kings.

Los Angeles Clippers – Portland Trail Blazers 102-87
LAC: Griffin 23, Jordan 18 (24 rimb), Redick 14, Paul 11, Stephenson 2 (10 rimb)
POR: Plumlee 10 (13 rimb), McCollum 12 (10 ass), Davis 13 (10 rimb), Harkless 15

I Los Angeles Clippers faticano nel primo tempo ma escono nel secondo battendo i Portland Trail Blazers con DeAndre Jordan che chiude con 18 punti e 24 rimbalzi; squadra che vanno negli spogliatoi sul 49-49, la partita cambia a cavallo tra il 3° e 4° periodo con un parziale di 8-2 per il +11 Clippers (88-66), da quel momento Portland non rientrerà più in partita

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • mad-mel

    Assurdo Curry, assurdo come salva baracca e burattini nel finale.

  • In Your Weis

    Notte di ottime prestazioni dalla lunetta…Drummond 4-18, DeAndre 12-34 (22 liberi è il nuovo record di errori in una singola partita…)…mi ricordo le polemiche di un tempo su Shaq, questi al Diesel danno scuola e doposcuola…e la lira s’impenna!

  • mad-mel

    Una bella legge razzista dello stile tiri meno del 55% in stagione e quella successiva te la fai in d-league.
    Perchè deve esserci un limite alla decenza.
    Cmq non mi viene in mente un’altra epoca della nba dove così tanti giocatori “importanti”tiravano da bestie i liberi:
    De andre 379%
    Drummond 382%
    Ezeli 533
    Whiteside 543
    Plumlee 564
    Howard 571
    Gobert 614

    No comment sui primi due.

  • Michael Philips

    ma no, pensa che questi hanno mani degne di uno giocatore professionista di schiaffo del soldato, quindi come dire, non aspettarti molto meglio di così.

    Uno shaq tirava male come tutti sappiamo, ma un Webber, con quel talento e quelle mani fatate, i primi 6-7 anni credo non arrivò mai sopra il 60% ai liberi. Ben Wallace in carriera ha il 47% dalla linea della carità.

    Wilt 51% in carriera, rodman 58%, B. Russell 56%, e queste sono leggende, non giocatori come quelli citati. Perché in tal caso, in passato forse li tiravano pure peggio rispetto ad oggi. La differenza è che da quando viene usato l’hack-a-shaq queste lacune vengono a galla in modo più evidente.

  • mad-mel

    Ci sono sempre stati….intendevo una così alta concentrazione in un breve periodo.
    Hack a shaq o no…le stat non mentono alla fine il campione statistico viene a galla in un’intera stagione.

    Ps: da iper fun del verme, la vera percentuale dalla lunetta la sa solo lui e dio. Nei finali che contavano tendenzialmente non faceva il cazzone e tirava un 60 per cento molto abbondante.

  • Michael Philips

    vero, e in effetti pure shaq dimostrò di poter segnare i liberi, quando contavano, con % ben superiori ai suoi standard. Non so se è una cosa positiva o l’ennesima dimostrazione che fosse un cazzaro svogliato.

  • lorenzo tonelli

    Opterei piu per il cazzaro svogliato…visto anche la poca voglia di allenarsi in certe estati

  • Qualcuno conosce la statistica delle W/L di OKC quando Westbrook segna più di Durant?
    Probabilmente è la mia memoria che mi inganna ma la tendenza è preoccupante nelle L quando Westbrook segna di più del compagno (e ovviamente sono entrambi disponibili). E’ una mia fisima?

  • mad-mel

    Non si era anche fratturato il polso da giovane cadendo?

  • Michael Philips

    “certe estati” può essere sostituito con “ogni estate della sua carriera, esclusa quella del 1999!”

  • Shady

    vista DET HOU e ho pensato: va bene che da sempre ci sono squadre decisamente non portate alla difesa, ma per difendere così male ti ci devi impegnare… io voglio capire dove pensano di andare continuando in questo modo, sembrano 5 ragazzi che si trovano per la prima volta a giocare insieme su un campetto e ognuno deve dimostrare che ha il pisello più lungo dell’altro… per dire stanley che fino adesso vedeva la retina col binocolo ti spara un ventello…

    mentre invece che bella squadra sta diventando utah, la prima squadra che ha messo in seria difficoltà i warriors quando questi hanno giocato bene (non come contro BKN quando la topparono)

    continuo a dire che nella mia squadra prendo mille volte centri come bogut o moz piuttosto che scimmie saltanti come deandre

  • In Your Weis

    Tra l’altro stanotte 4-0 Est Vs Ovest, dopo un po’ di nottate di senso contrario…un brodino, rispetto all’avvincente 76ers-Lakers di questa notte

  • gasp

    La leggenda dice così…si fratturò il polso da giovincello e da allora non riesce a piegare il polso più di 60 gradi…

  • gasp

    Lacune…io direi tranquillamente poca applicazione

  • Jurassic_Park

    Stanotte rischiamo di vedere l’ultima partita di Kobe nella sua Phila, oltre alla prima vittoria dei Sixers di quest’anno.

    DA VEDERE!

  • matteomidnight

    Non voglio certo difendere Jordan e la sua spiccata abilità nei liberi,
    ma non è il nuovo record. Ha solo (per ora) eguagliato il record fatto
    da Chamberlain nel ’67 in una partita contro i Sonics. In quel caso, 8
    su 30.