James su Bryant: “Mi ha sempre ispirato!”

Possiamo stare qui a raccontarcela per giorni, scannarci a vicenda ma è fuori discussione che una finale NBA Tra LeBron James (30 anni) e Kobe Bryant (37 anni) avrebbe mandato in crash gli Stati Uniti e il Mondo fino ad arrivare ad oscurare il Superbowl, questo non è accaduto e mai potrà accadere per il dispiacere nel nativo di Akron.

In questi giorni il ritiro a fine stagione del “Black Mamba” (CLICCA QUI per leggere) è l’argomento che sta tenendo banco con tutti gli sportivi coinvolti, del mondo NBA hanno parlato quasi tutti ma le parole più attese erano inevitabilmente quelle di Michael Jordan, che non si è ancora espresso, e del #23 di Cleveland che ha espresso la sua tristezza per l’addio del collega ma anche di quel 2009.

NBA Finals 2009, tra LeBron e Kobe solo gli Orlando Magic ma quegli Orlando Magic del quadro Nelson-Turkoglu-Howard-Lewis erano una squadra più solida della banda di James e così il tanto atteso scontro tra le due superstars non avvenne, così LeBron:

Fu qualcosa di triste, ovviamente era qualcosa che stava per accadere ad un certo punto, ma sapere che questo è l’ultimo anno di Kobe mi ah reso triste. Ha avuto una grande carriera. Per quel che riguarda le Finals 2009 la volevano, la volevo, la volevamo tutti, lui arrivò fino alla fine e io non e questo l’ho odiato, ho odiato il fatto che non avvenne quella sfida.

James ha anche parlato dell’influenza che il Mamba ha avuto su di lui, aveva il suo poster in camera da ragazzo e conserva ancora le scarpe che Kobe gli regalò nel loro primo incontro quando James giocava ancora all’High-School e anche di Pechino 2008:

Capii di che livello era quando al primo match delle Olimpiadi di Pechino 2008 lui commise un fallo flagrant ai danni di Pau Gasol, suo compagno di squadra, mi dissi “Si, questo ragazzo è di un altro livello, lo amo“. Ogni volta che non ho voglia di lavorare o ogni giorno mi sentivo come non potessi dare di più, ho sempre pensato a Kobe. Perché sapevo che si stava allenando per migliorare e mi sono detto “Se tu ti prendi un giorno di riposo lui in quel giorno lavorerà, quindi non si prendono giorni di riposo

Proprio in quell’avventura Olimpica il rapporto tra le due icone cambiò profondamente tanto che poi a Londra 2012 erano praticamente inseparabile e ogni volta che si incontrano sono sempre risate e abbracci, cosa insolita con Kobe

La prima sfida di quest’anno tra le due stelle si terrà il 10 febbraio alla Quicken Loans Arena, rimarrà sempre l’amaro in bocca per come i loro rispettivi tifosi si siano scannati SENZA SENSO in questi anni mentre i loro beniamini hanno sempre mostrato un grande rispetto e ammirazione reciproca.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B