James salva Cleveland, Warriors paurosi!

Cleveland Cavaliers – Portland Trail Blazers 105-100
CLE: James 33 (10 rimb), Love 18, Dellavedova 17, Williams 13
POR: Plumlee 10, McCollum 24, Lillard 33, Crabbe 14

JamesTorna in azione LeBron James e Cleveland torna a vincere dopo 3 sconfitte consecurtve, battuta Portland in rimonta; padroni di casa che intravedono la 4^ sconfitta quando gli ospiti toccano il +18 (29-47) a 4’41” dall’intervallo lungo, James si carica la squadra sulle spalla e grazie ad un break di 12-3 Cleveland si porta sul +11 (89-78) a 7’42” dalla fine, sarà poi un tripla di James a chiudere le danze sul 96-90 a 2’53”.

Indiana Pacers – Golden State Warriors 123-131
IND: Miles 24, George 33, G.Hill 12, J.Hill 10, Budinger 12
GSW: Rush 13, Bogut 14 (10 rimb), Thomspkn 39, Curry 29 (10 ass), Ezeli 12

ThompsonNon fatevi illudere dal punteggio perché i Golden State Warriors hanno mandato un altro forte messaggio alla Lega andando a dominare ad Indianapolis con stavolta Klay Thompson protagonista (39 punti con 10/16 da 3), adesso il record recita 23-0 e la striscia 27-0 raggiungendo i Miami Heat del 2012/13; solita partenza a fuoco dei campioni in carica con Thompson e Curry che realizzano rispettivamente 17 e 13 punti nei primi 12’ per il 28-44 Golden State, Indiana è impotente e alla sirena del 3° il divario sarà di 28 punti (83-111). Da sottolineare l’infortunio alla caviglia di Thompson

Brooklyn Nets – Houston Rockets 110-105
BKN: Johnson 22, Young 20 (12 rimb), Lopez 19, Bogdanovic 19, Jack 10
HOU: Howard 10, Harden 10, Beverley 10, Brewer 22, Thornton 32

Brooklyn batte per la seconda volta in stagione Houston trascinata dal trio Johnson-Young-Lopez, per i texani partita anonima di James Harden (2/9 dal campo); match deciso dal gioco da 3 punti di Joe Johson a 1’ dalla fine per il +6 Nets (106-102) e anche dal rimbalzo offensivo di Brook Lopez a 9” sul +3 Nets che ha consentito a Jack di chiudere dalla lunetta.

Memphis Grizzlies – Oklahoma City Thunder 88-124
MEM: Gasol 11, Randolph 9 (10 rimb), Chalmers 19, J.Green 11
OKC: Durant 32 (10 rimb), Ibaka 17, Roberson 10, Westbrook 13 (16 ass), Waiters 12, Augustin 13

DurantKevin Durant dice 32 punti, Russell Westbrook 16 assist e Oklahoma City sbanca con autorità il FedEx Forum di Memphis; OKC va al riposo lungo sul +12 (57-59) e decide di mandare i titoli di coda con un 3° periodo da 16-39 con 13 punti di KD e il 63% dal campo di squadra, 63-98 e partite finita.

Denver Nuggets – Orlando Magic 74-85
DEN: Gallinari 13, Faried 7 (11 rimb), Hickson 10 (11 rimb), Barton 23
ORL: Harris 17, Vucevic 18 (13 rimb), Payton 18, Oladipo 11, Nicholson 8 (14 rimb)

Italian Job: Gallinari 13 pt (4/10, 1/4, 2/2), 6 rimb (1 off), 2 ass, 1 rec, 1 persa, 1 stop in 37’

Bella vittoria in trasferta per gli Orlando Magic che escono nel finale dell’ultimo quarto con Evan Fournier decisivo; infatti è proprio una sua tripla a 2’38” dalla fine, sul +2 Magic (72-74) a dar vita al break di 11-2 col quale Orlando chiuderà la partita.

Sacramento Kings – Utah Jazz 114-106
SAC: Casspi 19 (10 rimb), Gay 23, Cousins 23 (12 rimb), McLemore 10, Rondo 17 813 ass), Belinelli 10
UTA: Hayward 18, Favors 14 (10 rimb), Hood 17, Burke 12, Booker 12 (10 rimb), Burks 18

Italian Job: Belinelli 10 pt (1/2, 2/5, 2/2), 1 rimb, 2 ass in 20’

Dopo 3 sconfitte consecutive anche i Sacramento Kings tornano al successo grazie ai 46 punti combinati da suo Cousins-Gay, battuti gli Utah Jazz; il break che lancia i viola al successo comincia con una bomba di Marco Belinelli seguita poi da 2 liberi di Cousins e una schiacciata in alley-oop di Koufos assistita proprio dall’italiano, 7-0 e +9 Kings (93-84) a 8’44” dalla fine. Utah non riuscirà a ricucire il distacco

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B