Wade-Winslow salvano Miami, ok Thunder

Phoenix Suns – Minnesota Timberwolves 108-101
PHX: Leuer 12, Len 18, Knight 25, Bledsoe 23
MIN: Wiggins 13, Martin 19, Dieng 10, LaVine 28, Rudez 11

Altra domenica con i Phoenix Suns che stavolta però vincono senza difficoltà contro i Minnesota Timberwolves con i soliti Knight e Bledsoe a condurre la barca; dopo aver faticato nel 1° quarto (25-27) i padroni di casa prendono le redini della partita e danno lo strappo decisivo a 3’32” dalla fine del 3° quarto, break di 10-0 per il +21 (85-64).

Miami Heat – Memphis Grizzlies 100-97
MIA: Deng 15, Bosh 22, Whitesode 9 (11 rimb), Wade 14, Green 16
MEM: J.Green 26, Barnes 13 (13 rimb), Gasol 12, Chalmers 12, Randolph 12

WadeMiami esce nel finale con le giocate di Dwyane Wade e torna a vincere dopo 3 sconfitte consecutive; a 2’34” dalla fine Memphis è davanti 89-97, prima si accende Gerald Green con 5 punti consecutivi e poi Wade con 4 filati compreso il tiro del sorpasso a 21” per il 98-97! A mettere il punto esclamativo ci ha pensato il rookie Justise Winslow, sua la rubata a nell’ultima azione ai danni di Conley che ha deciso l’incontro,

Toronto Raptors – Philadelphia 76ers 96-76
TOR: Scola 22, DeRozan 25, Lowry 16
PHI: Covington 15, Okafor 23 (14 rimb), Canaan 10

Toronto ci mette un po’ ma alla fine archivia la pratica Philadelphia; Sixers che stanno a contatto tanto che a 7’16” dalla fine della partita sono sotto solo 77-71, i canadesi decidono di dare lo strappo decisivo e piazzano un break di 15-3 per il +18 (92-74).

Oklahoma City Thunder – Utah Jazz 104-98 OT
OKC: Durant 31, Westbrook 25 (11 rimb), Waiters 13, Kanter 10
UTA: Hayward 22, Favors 14 (10 rimb), Burkd 21, Burke 10,

WestbrookAd Oklahoma City i Thunder strappano il 5° referto rosa consecutivo in rimonta e dopo un tempo supplementare contro i tosti Jazz con 56 punti del duo Durant-Westbrook ; a 2’28” dalla sirena finale Utah sempre al comando sull’89-94, Adams accorcia e a 49” è Serge Ibaka che spara la bomba del 94-94, i Jazz non si perdono d’animo e rispondono col canestro del nuovo sorpasso firmato da Gordon Hayward con 45” da giocare.
OKC fa di tutto con Durant e Westbrook, quest’ultimo prende rimbalzo offensivo, sbaglia il tiro e si riprende il rimbalzo offensivo chiamando Time-Out con 20” sul cronometro. Ci pensa KD a segnare il il canestro del pareggio a 14” (96-96) e lo stesso Durant ha l’ultima chance sulla sirena dopo la persa di Hayward ma niente da fare.
Si va all’overtime dove Westbrook realizza in un amen i primi 4 punti dando il via alla vittoria Thunder anche perché gli ospiti segneranno solo a 8” dalla fine (8-2)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • In Your Weis

    OKC direi abbastanza guarita, il ritorno di Durant ha rimesso a posto un po’ di tasselli, anche se rischiarsela in casa con la Utah di questo periodo non è il massimo, ma su una stagione di 82 partite questo ed altro. E comunque sono 8-2 nelle ultime 10

    A me personalmente rimangono dei dubbi, ovvio, questo strano consorzio nel ruolo di guardia, con 3 giocatori a dividersi 48′, non mi mette di buon umore, la panca che ad inizio stagione mi sembrava eccellente, ad oggi, tolti Augustine ed il Turco, mi sembra molto meno funzionale di quella delle altre title contenders

    Sui TWolves, direi che sono presto sparite le speranze ed i desideri di vederli in post season, sono giovani, atletici e simpatici ma ancora troppo inesperti, e ci sono anche qui delle situazioni da risolvere

    La più spinosa per me è Rubio, rifirmato a caro costo, ma questo in 6 anni non ha fatto mezzo progresso, continua a tirare col 30%, a non avere tiro da fuori, a farsi spazzare in difesa, non possono andare avanti così, ci hanno provato, bravi, ora avanti il prossimo

    Mi piacerebbe vedere Lavine titolare, non come pointguard ma come 2, al posto di Martin che vedrei meglio come 6° uomo. Come pointguard non ce lo vedo, è uno a cui non puoi tarpare gli istinti da scorer, anche se rimane un buon passatore. Ma il problema rimane, serve un play, lo spagnolo ha fallito su tutta la linea

    Idem in zona lunghi, Towns è un 4, Dieng non mi dispiace ma forse non è un titolare, il titolare ci sarebbe e pure quello è stato pagato fior di dollari per scaldare la panca in lista infortunati

  • Shady

    okc in netta ripresa ma continua a sembrarmi quella degli ultimi 5 anni, forte fortissima ma quella con più limiti fra le contenders… anche se sul gioco comincio a pensare che con kd e RW non si possa fare diversamente la difesa sicuramente è molto migliorabile, specie sugli esterni…

  • Shady

    LaVine per me è sempre stato un 2, non ha mai avuto visione e tempi sufficienti per fare il play in questa lega, la PG gli calza a pennello invece… rubio secondo me non se lo prenderà nessuno, ormai tutti hanno capito che è un montato e non vale manco mezzo Sheved (così per dire un nome a caso)…. kevin martin è uno dei peggiori cancri della lega, poi in un contesto come minnesota fa male il doppio… prende tiri e possessi che dovrebbero andare ai vari KAT e soprattutto wiggins, il quale secondo me senza di lui potrebbe alzare notevolmente tutte le sue medie…

  • Michael Philips

    Il cammino dei thunder negli ultimi anni è stato frenato più dalla sfiga che da loro demeriti. L’ultima volta che hanno potuto fare dei playoffs al completo, senza infortuni di mezzo fu nel 2012 e arrivarono in finale. Poi da lì, 2013 westbrook out, 2014 finale di conference(con ibaka mezzo rotto e out 2-3 gare)contro quegli spurs ingiocabili e 2015 una stagione da asterisco.

    Quindi la percezione è che questi stiano continuando a sbagliare qualcosa, mentre a me pare che i due siano molto più forti oggi rispetto a 3-4 anni fa, molto più consapevoli, e restando tutti sani, saranno un dito nel culo per warriors o spurs, poco ma sicuro.

    Sono l’unico team che può vincere senza possedere una difesa di livello. L’unico.

  • Shady

    io non ho detto che non vinceranno, e penso pure io che siano l’unica squadra che possano vincere di solo attacco… però se guardo loro cavs gsw e spurs li vedo un attimo più indietro…
    nel 2012 comuqnue non va scordato che avevano in squadra un altro crack come harden, poi sicuramente sono stati molto perseguitati dalla sfiga ma continuo a pensare che per mettersi al paro della altre devono migliorare un minimo in difesa sugli esterni, e le tre citate sono molto più organizzate per perdere 4 partite

  • Michael Philips

    Vero manca harden, ma come dici, il vero problema sarà vincerne 4 contro spurs e warriors, senza avere una difesa solida

  • Michael Philips

    Quando vedo uno come wade, spesso costretto dal fisico a periodi di forte discontinuità, penso che se c’era un giocatore che negli anni avrebbe dovuto imparare a tirare da 3, quello è proprio lui.

    Nella NBA di oggi, in cui si gioca molto da fuori già che l’area è sempre intasata, uno come lui avrebbe potuto alternare incurisioni al ferro con jumper da 3. Incredibile come un pò tutti abbiano imparato a mettere qualche bomba dai 7.25 tranne questo quì, che sarebbe poi la terza miglior guardia della storia nba.

    Ha sì adattato il suo stile alle condizioni atletiche in drastico calo, ma un range più ampio credo lo avrebbe tenuto su ben altri livelli per più anni. Un wade con un bel jumper da 3 faticherebbe molto meno, eviterebbe un sacco di botte e cadute che si ostina a prendere a quasi 34 anni. Un vero peccato.

    Memphis continuano a soffrire e sarò pure fissato, ma dopo il contrattone di Gasol(110ml in 5 anni)mi sarei aspettato un impatto da go-to-guy invece che da secondo-terzo violino(16+7+4). Questi vogliono giocare come i pistons 2004, ma gli manca tutto per essere quel tipo di team.

  • mad-mel

    Se kanter, thompson o denadre hanno firmato quei contratti, quello firmato da Gasol mi sembra il minimo sindacale.
    Una cosa su okc, alla fine contro le squadre organizzate sia in attacco che in difesa le buscano sempre.
    Io 4 volte senza fattore campo fatico vederli vincenti contro i warriors o i texani.
    Da notare che ha perso contro Miami e Spurs nei po ma anche contro gli orsi altra squadra ben organizzata ha sempre sputato sangue per vincere.

  • ILoveThisGame

    Rubio non sa tirare ma di sicuro difensivamente non e’ un tele-pass, ho letto delle statistiche che evidenziano come con lui in campo i T-wolves siano piu’ forti in entrambe le metacampo. Non sara’ mai il giocatore franchigia ma con una squadra adatta secondo me rende eccome e puo’ essere il play titolare in una squadra competitiva.
    I problemi a Mimmesota sono il tiro da 3, la difesa e i rimbalzi.
    Wiggings non viene sfruttato a dovere in attacco metre in difesa non ha ancora dimostrato nulla, a rimbalzo inoltre credo sia fra i peggiori in relazione al suo atletismo. LaVine mi piace ma fa molte scelte sbagliate.
    Squadra da sistemare soprattutto difensiamente( miller- Lavine- Martin sono ai livelli di Young- Williams -Russel)

  • Michael Philips

    I contratti di Kanter, deandre e tristan sono ridicoli, poco da dire, ma ad oggi marc gasol sta giocando come un gregario, mentre sarebbe il go-to-guy di un team che avrebbe delle ambizioni serie. Pochi rimbalzi e pochi punti e considerato che si tratta di un tizio di 216cm che non tira da 3, il 47% dal campo non fa schifo, ma è molto lontano dall’essere un rendimento accettabile. Se nei grizz ci fosse un melo che ti segna 25pts e fa poco altro, allora il rendimento attuale di gasol sarebbe ineccepibile. Vestirebbe i panni del leader del gruppo(tipo billups a denver, proprio con melo).
    Ma ad oggi, lui ti vince da solo 2-3 gare in stagione se va ti va di culo. Io non mi sorprenderei di vedere qualcuno del gruppo che se la svigna a metà stagione(green, o conley) perché questi quì o pigliano un durant, oppure non hanno un futuro.

  • ILoveThisGame

    Se restano tutti sani la difesa Thunder crescera’ nei PO dato che Weestbrook e Durant in regular nella loro meta’ fanno il minimo indispensabile, Russell potenzialmente e’ un difensore impressionante.
    Secondo me possono battere entrambe anche se magari partono sfavorite ( diciamo 55-45 a favore di Spurs e Warriors ad oggi).

  • ILoveThisGame

    Anche secondo me Gasol non e’adatto al ruolo di go-to-guy in una squadra che vuole vincere il titolo, pero’ bisogna contestualizzare il contratto: siamo a Memphis , quando hai un All-Star te lo tieni a qualsiasi condizione.
    Memphis deve rifondare tutto secondo me dato che questo nucleo ha gia dato il massimo, rifondare su Gasol e megli che ripartire da zero, e’ comuque un facilitatore in attacco e un ancora in difesa.
    Del resto anche il fratello Pau, giocatore incredibile, quando ha vinto in NBA lo ha fatto da 2 violino.

  • Michael Philips

    Gasol ha bisogno di uno scorer con i contro cazzi, a quel punto è un giocatore da contender, che non ha bisogno di forzare il suo stile cercando di diventare ciò che non è.

    Detto questo, Pau Gasol da secondo violino mise numeri con una continuità che marc sogna, perché era di una efficienza pazzesca. Pensare che con kobe in squadra che prendeva vagonate di tiri, eppure lui da secondo violino stava sempre sui 18-20pts 10-11 rimbalzi a sera, sempre ben sopra il 50% dal campo.

    Poi ok che pau è smerdato come pochi, ma quanti altri lunghi avrebbero retto 3 finali di seguito dovendo sbattere il muso contro duncan, howard(quello del 09)garnett 2x, sheed?

    Con la nazionale si è visto quanto pau riuscisse a fare il trascinatore(cosa mai riuscita a marc), senza nemmeno dover tirare in ballo gli ultimi europei dominati a 35 anni. In passato fece pure meglio.

  • Michael Philips

    Ciò che rende i thunder temibili, è che si accoppiano bene contro spurs e warriors(molto meno contro memphis ad esempio).
    Westbrook e Durant sono capacissimi d farti una intera serie segnandone quasi 30 a testa(finals 2012) e ad esempio li vedo molto meno esposti ad un quintetto small dei warriors. Con westbrook, augustin/waiters, robertso, durant e ibaka, hai 5 giocatori veloci e alti. E così come vale per i warriors, se contro di questi giochi veloce e in campo aperto, mettendola a chi segna di più, beh allora te la stai andando a cercare. KD e westbrook ci sguazzano.
    Vedo gli spurs messi meglio contro di loro, unicamente per via di Leonard, che potrebbe davvero rallentare durant, ma pure questo è da vedere all’interno di una serie. Se leonard deve segnarne 22-23 e contemporaneamente fermare il 35, allora si fa comunque dura.

  • ILoveThisGame

    Il problema del quintetto piccolo dei Warriors e’ che hanno la coperta piu’ lunga di tutti: Barnes e Iguodala possono alternarsi su KD dato che Robertson e’ quasi nullo in attacco, al contempo Thompson sarebbe evidentemete piu’ forte di Augustin/ Waiters in entrambe le meta’ campo. quindi ho si sveglia Waiters o i Thunder devono comumque sperimetare altri quintetti in un ipotetica serie a 7 partite a mio avviso.
    Gli Spurs invece possono schierare leonard da 4 senza grosse lacune nei ruoli 3e2 oppure costringerti a giocare con 4 e 5 veri dato che arginare con lo Small due lunghi come Duncan e Aldridge diventa dura( aggiungici pure West e Diaw).

  • ILoveThisGame

    Si ma infatti Pau lo considero superiore a Marc.

  • Michael Philips

    Vero, ma la base di partenza è che un durant motivato a dovere(come sarà quando incontrerà i warriors)tirerà in testa a barnes, iguo, draymond e klay, come avvenne le ultime due volte che affrontò i warriors(30pts in 18 min, poi si ruppe, e 36pts con 14/18 al tiro, senza contare i 54 career high).
    Westbrook non può essere tenuto da curry, che lo lascerà ad un klay che con tutto il talento difensivo che si ritrova, contro il n.0 poco può farci. In un team small ball vedo ibaka possibilmente devastante. Perché sa correre e contro i piccoli è letale in difesa. idem draymond green che sarà alto pure 203cm ma ha il reach di una power forward.

    Sugli spurs, io credo come già detto, che pop proverà a dettare il ritmo della gara mandando a turno bogut, ezeli e iguo a tirare liberi, già che fanno pena tutti e 3. Quindi o togli questi qui e metti speights da pivot, o ti adegui. Inoltre green e leonard in difesa sono il peggio del peggio che gli splash brothers possono beccare. Un incubo.

  • ILoveThisGame

    Le star avranno sempre miss match, vince chi riesce a limitare di piu’ l’avversario. Durant puo’ tirare in testa a tutti ma 7 gare contro Barnes Iguo sono dure anche perche’ questi tendono a farti sudare anche in difesa. I Thuder possono vincncere tutte le serie al completo ma, a contrario dei Warriors, hanno meno possibilita’ difensive e offensive secondo me.

  • tommy23285

    RW giocatore che adoro ma sa difendere solo sulla pslle e linee di passaggio, in quanto a difesa di squadra, rotazioni etc siamo a livelli davvero bassi

  • tommy23285

    Sui thunder ad oggi hanno pochissime possibilità di battere gsw in una serie di playoff. Troppa differenza in difesa e se vuoi giocare a chi segna di più contro gsw Nn vinci mai e poi mai. D’accordo invece che gli spurs saranno un osso durissimo x gsw xe si accoppiano bene sugli esterni. Bisogna sperare che con small ball gli spurs facciano tanta fatica in difesa xo sono gli avversari più temibili.

  • Shady

    barnes su durant mai e poi mai, l’hanno scorso su lebron dire che fece pena è dire poco, con durant secondo me non farebbe meglio…
    i thunder secondo me sono quelli che si adattano meglio a GSW col semplice fatto che li costringerebbero gioco forza ad abbassare i ritmi (riducendo probabilmente il potenziale di curry e co.) e come ha detto anche MP non sarebbero limitabili con uno small-ball… certo partono sempre sfavoriti ma fra cavs e sas paradossalmente si accoppiano meglio…

  • Shady

    durant (almeno negli anni passati) non ha mai mostrato di subire particolarmente leonard… a differenza di lebron non porta palla quindi non passa tempo a stancarsi sullo struggente pressing che ti mette, con l’aiuto di westbrook arriva facilmente a prender palla dai 5-7 metri dove può facilmente tirare sopra tutti… secondo me SAS deve proprio cercare di evitare Okc… a mio avviso è la squadra che li potrebbe mettere più in difficoltà, pure più di GS

  • Michael Philips

    anche perché quello che spesso ci dimentichiamo è che un team che per dire, “vale 10/10” potrebbe trovarsi nettamente meglio contro un team da 9/10 e soffrire o rischiare di perdere contr un team da 7/10 per una mera questione di accoppiamenti sfavorevoli.

  • Michael Philips

    ad oggi i thunder hanno zero possibilità di battere gsw in una serie di playoffs, perché la post-season non si gioca a dicembre 😀

  • Michael Philips

    Su Anthony Davis e l’inizio delundente della sua stagione, io ho notato una cosa: l’anno scorso spesso feci notare quanti tiri centrali prendeva da 5-6 metri, tutti uguali e spesso senza essere contestati, perché i difensori preferivano di gran lunga farlo tirare da lì che vederselo arrivare al ferro. Da quel che vedo in queste prime 20-25 gare, quel jumper non entra più come prima perché le difese vanno a contestargli pure quello, e la cosa sembra funzionare(bella scoperta..).
    Il tiro da 3 non è la causa del suo drastico calo di efficienza, perché comunque è nei tiri da 2pts che sta facendo peggio. Le difese hanno chiaramente trovato delle soluzioni per limitarlo. Vediamo se lui si decide ad andare di più nel pitturato.

  • Shady

    quello che rimane secondo me il problema (che poi potrebbe diventare il principale) dei thunder e che se si accoppiano alla fine bene con SAS e GS, non lo fanno con i cavs, dove hanno forse l’uomo ideale per marcare e sfiancare durant, una controfigura ideale di kawabonga e il non problema di giocare sia a ritmi alti che bassi…. se fossi in lbj e co. cercherei di evitare solo gli spurs, secondo me fra GS e okc sono quelli con cui partirebbero sfavoriti

  • ILoveThisGame

    Non si puo’ giudicare la difesa di Barnes solo su quella serie, sulla palla ha dimostrato di essere un buon difensore, James non lo teneva mai in post, non conosco tante ali piccole in grado di difendere bene su James comunque

  • Shady

    ma non è che non lo tenne ma non ce la faceva proprio minimamente, tant’è che kerr dopo gara 2 non ce lo mise più… secondo me è un discreto difensore ma non adatto a difendere su all-star, non so forse per debolezza mentale