Heat, Bulls e Celtics alla caccia di Cousins!

Non dite che non ve l’ho detto ad inizio stagione che i Sacramento Kings era la squadra da seguire perché nel bene e nel male avrebbero regalato spettacolo, la franchigia della California è finita nuovamente nei guai per le vicissitudini di Rajon Rondo* (29 anni) e i rumors su DeMarcus Cousins (25 anni) sono tornati alla carica.

Il campo ci dice che l’ex Kentucky non sta giocando bene, le statistiche recitano 25.2 punti e 10.6 rimbalzi ma dal campo DMC sta tirano malissimo; ad inizio mese i Kings hanno perso 3 partite consecutive con lui reo del 24% dal campo, quest’anno sta tirando col 42%, il minimo in carriera e questo il giocatore lo sa e se ne assume le responsabilità e i dubbi sulla sua permanenza con i viola è sempre un’incognita.

Michael Scotto di “Sheridan Hoops” ha riportato che i Kings non hanno intenzione di mettere sul mercato a loro stella ma allo stesso tempo stanno ascoltando le varie proposte dalle squadre interessate quali i Boston Celtics, i Miami Heat e i Chicago Bulls, ipotizzando i seguenti scenari:
Boston: Future scelte e ne hanno tante e importanti
Miami: Hassan Whiteside, Justise Winslow e giocatori per lo spazio salariale come Deng o Andersen
Chicago: Non ha molto da offrire, il trio Gasol-Gibson-Noah non è gradito ma magari il duo Portis-Mirotic potrebbe

CASO RONDO*

Il caso Rondo sta tenendo banco in questi giorni, per quelli che si sono persi gli episodi qui un breve recap con tanto di date:
• 3/12: NBA Global Game in Mexico tra i Sacramento Kings e i Boston Celtics
• 11/12: Viene comunicata la squalifca ai danni di Rondo per turpiloquio nei confronti dell’arbitro Bill Kennedy
• 14/12: Coming-Out dell’arbitro Bill Kennedy che rivela la motivazione della squalifica di Rondo, insulti a sfondo sessista
• 15/12: Rondo sconta la squalifica nel match contro gli Houston Rockets

Per ora sembra che la storia sia finita così…per ora

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mad-mel

    Praticamente Chicago e Miami offrono spazzatura. Con Boston l’offerta sembra già più interessante ma dubito che Ainge correrà il rischio di prendere Cousins.
    Alla fine da quando ha smantellato i big three + Rondo non ha sbagliato una mossa e mi sembra che abbia le idee chiare.

  • michele

    Io preferirei Durant eheheheh….ovviamente è un sogno che rischia di sconfinare nella chimera, ma lo spazio salariale c’è per prenderlo nella FA, lui sa che i celtics hanno un ottimo allenatore e un ottimo roster cui manca solo il fuoriclasse….a Boston sarebbe venerato come Bird. Cousins è forte mi lascia troppi dubbi dal punto di vista caratteriale e anche tecnicamente boh….ha 25 anni ma a volte sembra avere la sindrome di balotelli, non è piu’ un ragazzino.

  • michele

    Si puo’ dire che questo poltically correct ha rotto le scatole? Rondo è stato pure accusato di aver fatto delle scuse troppo morbide…..che palle. io ho un ex compagno di classe gay che è il primo a prendere in giro certi suoi amici checconi, un po’ di senso dell’umorismo non guasterebbe.

  • Michael Philips

    diciamo che a Kobe e a tanti altri andò bene già che usarono parole simili contro un arbitro etero. Altrimenti apriti cielo. Poi non è certo da oggi che Rondo si trova nel libro nero della lega eh.

    Lui rappresenta tutto ciò che un buon nba player non dovrebbe essere: è molto intelligente, fuori dagli schemi, non ama la diplomazia, non gli frega un cazzo di spot e visibilità e a scuola era un piccolo will hunting.

  • Pingback: Howard scontento a Houston, via a giugno? | NBA-Evolution()

  • lorenzo tonelli

    Cousins e un rischio che non prenderei mai se fossi un gm di una squadra

  • Shady

    pat mi sembra troppo intelligente per smantellarsi la squadra per cousin… più logiche CHI o BOS

  • L’Ammiraglio Sterling

    “tecnicamente boh”??? Tecnicamente Cousins è un qualcosa che non si vedeva dai tempi di Webber, non c’è una cosa che non sa fare: tira dalla lunga, passa bene, ha movimenti in post, penetra e palleggia bene, fa coast to coast, etc etc… Cos’altro deve imparare per non essere “tecnicamente boh”?

  • L’Ammiraglio Sterling

    Se Riley lo prende, è la volta buona che esplode; con un mostro sacro come lui magari sta zitto per bene (l’atteggiamento è comunque migliorato molto) e diventa quello che deve diventare.
    Per Cousins, spero vada a Miami.

  • michele

    mi sono espresso male, ero con lo smartphone, ho scritto che è forte eh…il “boh” era riferito al fatto che finchè non mette a posto la testa non so cosa possa combinare, è un talento fine a se stesso

  • L’Ammiraglio Sterling

    ah, ok. Ha un potenziale enorme, fisico e tecnica spaventosi; poi, come dici anche tu, è un’altra cosa se li sa ben sfruttare e arrivare dove dovrebbe stare.