Film sul football americano, i nostri 10!

Il periodo delle festività natalizie coincide, come sempre, con le ultime giornate di Regular Season NFL e molti di tifosi di Football Americano approfittano del periodo di ferie per riguardarsi qualche vecchio film sul loro sport preferito.
Nel corso degli anni, numerose sono state le produzioni che hanno focalizzato l’attenzione su tematiche legate al Football, concentrandosi sugli aspetti che caratterizzano il gioco e l’ambiente che lo circonda, nei tre livelli principe che lo contraddistinguono: High School, College, NFL.

Ecco alcuni suggerimenti per chi volesse farsi un’idea di cosa sia questo sport!!

Ogni Maledetta Domenica (2004)

any-given-sundayUn cast stellare per un film che, a mio modesto parere, approfondisce molte tematiche legate alla gestione di una squadra di football professionistica. Inutile sottolineare la performance di Al Pacino nei panni di coach Tony D’Amato, di cui indimenticabile rimane il discorso pre-partita playoff. Da ricordare le apparizioni di Lawrence Taylor (leggendario e discusso linebacker dei New York Giants di fine anni ’80) nei panny di Shark Levey, quella di Jim Brown (giudicato negli scorsi anni fra i primi giocatori di sempre in NFL) in quelli del defensive coordinator Montezuma Monroe e, perchè no, di Jamie Foxx che, da ex quarterback a livello di High School, non ha avuto problemi ad adattarsi al ruolo di Willie Beamen. Cameo, fra gli altri, anche per Terrell Owens e per gli Hall of Famers Johnny Unitas, Y.A. Tittle, Bob St. Clair, Dick Butkus e Warren Moon, nei panni dei coach delle squadre avversarie affrontate dagli Sharks.

Friday Night Lights (2004)

51X7RX6KY3LPrima di diventare un’acclamata serie televisiva, Friday Night Lights è stato anche un film. La tematica trattata è quella della passione che, in generale, si vive in molte città americane in cui la locale squadra di football di High School è il vero polo di atttrazione del weekend sportivo. Ambizione e voglia di emergere, ossessione e puro divertimento, rivalità e amicizia sono le parole chiave di questo film.

Quella sporca ultima meta (1974)

15821L’ex quarterback Paul Crewe, in piena crisi depressiva, finisce in carcere dopo aver distrutto, al termine di una lite, l’auto della propria fidanzata. In carcere verrà convinto a guidare una squadra di detenuti contro una selezione delle guardie carcerarie. Burt Reynolds, protagonista della pellicola, sarà presente anche nel remake del 2005 in cui impersonerà l’allenatore dei “prigionieri”, con Adam Sandler nel ruolo di Crewe.

 

 

Jerry Maguire (1996)

jerry-maguire-movie-poster_786x10481Non è un film incentrato specificatamente sul football ma, anche se il nodo centrale della questione è la relazione fra i due protagonisti, Jerry Maguire da una visione del rapporto che esiste fra giocatori di football (o di sport professionistici in genere) e gli agenti che ne gestiscono la carriera. Tom Cruise, procuratore superstar abbandonato dalla sua agenzia e alla ricerca di un nuovo inizio, si ritrova con il curioso Cuba Gooding Jr come unico assistito. Proprio Gooding Jr riceverà l’Oscar come miglior attore non protagonista.

Il sapore della vittoria (2000)

5pL14IqJPkE.movieposterIn questa pellicola dal titolo originale “Remember The Titans”, Denzel Washington è come al solito magistrale nel rappresentare Herman Boone, nominato coach di una squadra di football della T.C. Williams High School di Alexandria, Virginia. Nel 1971 le tensioni razziali sono ancora molto vive in quello che era il “Sud” degli Stati Uniti e la situazione ad Alexandria non sembra essere differente. Boone, coach di colore, avrà il suo bel da fare a guidare la squadra di football in cui i conflitti fra bianchi e neri non mancano e in cui l’ambiente circostante non aiuta di certo.

Draft Day (2014)

draft-day-538c635d0a625Kevin Costner è nei panni (alquanto scomodi se fossimo nella realtà!) di GM dei Cleveland Browns e ha la responsabilità di guidare la franchigia in un fondamentale draft. Il film è per veri cultori del genere e può risultare un po’ ostico per chi mastica poco la palla ovale. A differenza di Ogni Maledetta Domenica, la NFL ha concesso l’utilizzo di loghi, nomi e brand della lega più famosa degli Stati Uniti

The Program (1993)

program2The Program può essere una buona scelta nel caso si decida di puntare su una pellicola che metta in evidenza quelle che sono le problematiche legate alla vita di una squadra di College Football. C’è il coach che subisce la pressione del risultato da parte della della dirigenza universitaria che teme, in caso di stagione negativa, di perdere finanziamenti e iscrizioni; c’è un gruppo di studenti giocatori che, protagonisti di una realtà più grande di loro, si lascia andare agli eccessi del caso; c’è, infine, in alcuni dei ragazzi, la volontà di farcela ad ogni costo, utilizzando tutti i mezzi leciti e non (sostanze dopanti in primis). Curiosità: Andrew Bryniarski, che in questo film interpreta Steve Lattimer e che molti ricordano come Leatherface in “Non aprite quella porta”, sarà protagonista, cinque anni dopo, di Ogni Maledetta Domenica (nel ruolo del difensore “MadMan” Kelly)

Invincibile (2006)

Invincible_movieProtagonista nello stesso anno del pluripremiato “The Departed” con Leonardo DiCaprio e Jack Nicholson, Mark Wahlberg interpreta, in questa pellicola basata su una storia vera, il ruolo di Vince Papale. Papale è un barman di Philadelphia che nel 1976, alla veneranda età sportiva di trenta anni, riusicirà ad avere un provino con i Philadelphia Eagles del neo-coach Dick Vermeil (che ricordiamo vincerà il Superbowl XXXIV alla guida dei St.Louis Rams) e a guadagnarsi un incredibile posto in squadra. La vicenda è abbastanza fedele alla reale esperienza di Papale che passò tre anni in NFL come membro degli special team dei bianco verdi.

Undefeated (2011)

MV5BOTE1ODE2NDc5Ml5BMl5BanBnXkFtZTcwNDU1NjQxOA@@._V1_SY317_CR0,0,214,317_AL_Premiato con l’Oscar per il miglior documentario nel 2012, “Undefeated” racconta le enormi vicissitudini passate dal coaching staff e dai giocatori della Manassas High School di Memphis alla ricerca di un riscatto sia a livello sportivo che a livello sociale e accademico. Questa storia rappresenta il classico esempio di come, a volte, la realtà, possa essere più incredibile di qualsiasi fiction.

 

 

 

F.M.B CHOICE

Il Momento di Vincere (2014)

When_the_Game_Stands_Tall_posterTitolo originale “When The Game Stands Tall”, tratto da una storia vera dal favoloso mondo del College Football, protagonista l’università De La Salle col suo storico coach Bob Ladoucer interpretato da Jim Caviziel; una corazzata in grado di frantumare qualunque record registrando ben 151 vittorie consecutive, gli Spartans decidono di alzare il loro livello andando ad affrontare squadre più importanti dove avranno le loro difficoltà ma missione di coach Ladoucer non è quella di vincere ma anzi, formare i ragazzi in uomini insegnando loro la disciplina e il rispetto. Assolutamente da vedere!

La Banda di Gridiron (2006)

onesheetTitolo originale “Gridiron Gang”, tra i più famosi e tra le prime pellicole di The Rock come attore protagonista, anche esso tratto da una storia vera nello specifico da fatti realmente accaduti nel riformatorio di Camp Kilpatrick, dove tra lotte interne e tra bande e personalità difficili da gestire coach Sean Porter creerà una squadra di football. L’obiettivo di coach Porter è trasformare in vincenti quei ragazzi che per scelte sbagliate sono finiti dietro le sbarre o rinnegati dal mondo.

Fabio G

Fabio G

Anconetano doc, seguo da anni gli Sport Americani e la NFL in particolare, con un occhio di riguardo per i Detroit Lions. Da poco collaboro con NBA-Evolution come redattore per la sezione NFL.

Nickname: Fabio G

  • Verbal

    Purtroppo nei film sportivi si viaggia nella mediocrità assoluta, anche il tanto conclamato Any Given Sunday è qualcosa di molto ordinario, totalmente decontestualizzato dalla carriera di Stone che si affida alla forma per nascondere i limiti di linguaggio che ha nel genere.
    Si salva Jerry Maguire perché Crowe è (anzi era) un ottimo narratore di personaggi e sentimenti.
    Mi è dispiaciuto molto per Draft Day che poteva rilanciare Ivan Reitman, ma evidentemente quest’ultimo ha passato tutto il talento al figlio.
    P.s. Pina 3D grida ancora vendetta per quell’oscar a Undefeated!

  • alessandro

    When the game stands tall parla di una squadra di high school vicino Oakland vincenti da 200 gare e poi in difficolta.
    Storia vera e bella.

  • Adrien Ortone

    E “The Replacements” non ce lo mettiamo? Così giusto per abbassare la media.