James batte Durant ma che brivido finale!

Charlotte Hornets – Toronto Raptors 109-99 OT
CHA: Hairston 14, Williams 10 (10 rimb), Lin 35, Walker 27, Hawes 5 (10 rimb)
TOR: Ross 17, Biyombo 8 (18 rimb), DeRozan 31, Lowry 20

WalkerJeremy Lin si scatena contro i Toronto Raptors e Charlotte ne esce vincente dopo un tempo supplementare; Hornets che sudano freddo quando a 2’23” dalla fine dei regolamentari sono sul +7 (90-83) e si fanno rimontare con Kyle Lowry che ha addirittura l’ultimo tiro per vincere la artita, per fortuna di Charlotte sbaglierà la tripla. Da sottolineare che DeRozan aveva realizzato la tripla della vittoria se non fosse che, dopo la persa degli Hornets, i Raptors hanno chiamato Time-out annullando di fatto il canestro di DeMar!!!!
Passata la paura i padroni di casa fanno loro l’overtime grazie ad un break di 13-3 negli ultimi 90” di gioco con Kemba Walker autore di 9 punti su 19 di squadra.

Cleveland Cavaliers – Oklahoma City Thunder 104-100
CLE: James 33 (11 ass), Love 11, Smith 11, Dellavedova 11, Jefferson 13, Thompsin 14 (14 rimb)
OKC: Durant 25, Ibaka 23, Westbrook 27 (10 ass)

JamesAlla Quicken Loan Arena di Cleveland va in scena il Big-match tra i Cavs e i Thunder con LeBron James che sfiora la tripla-doppia (33+9+11), travolge la mogli di del golfista Jason Day (infortunandola) ma trascina anche i suoi al successo; Cleveland che a 1’44” rifila un bel pungo ad OKC con la tripla di Love per il +8 (103-95) ma dall’altra parte c’è Westbrook il #0 si mette in proprio e da solo porta i suoi sul -3 (103-100) e palla in mano a 22” dalla sirena finale!
Succede di tutto, Durant sbaglia ad 8” la tripla del pareggio ma i Cavs perdono banalmente palla sulla rimessa ridando un altra chance agli ospiti con 6” da giocare, stavolta è il turno di Russell anche lui sbaglierà. Con 7 decimi sul cronometro a LBJ basterà un libero per mettere in ghiaccio.

Los Angeles Lakers – Houston Rockets 87-107
LAL: Bryant 22, Nance Jr. 11, Williams 14, Clarkson 12, Randle 18
HOU: Ariza 13, Capela 10 (12 rimb), Howard 16 (15 rimb), Harden 25, Beverley 12, Jones 16

Houston manda tutto il quintetto base in doppia-cifra nel successo ad L.A contro i Lakers; giallo-viola che rimontano dalla doppia-cifra di scarto e si portano sul -5 (76-81) e possesso ad inizio 4° periodo, Clarkson sbaglia il layup del possibile -3 e Houston perdonerà, parziale di 11-0 per il +16 (76-92) a 5’21” dalla fine.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • In Your Weis

    Che tenerezza vedere l’Ammiraglio che mette like a tutti commenti contro LeBron o contro i Cavs della giornata, che tenerezza vedere i tifosi Lakers riuniti sotto l’albero di Natale. Voi siete la parte sana della società, non disperdetevi

    Commoventi anche i giri onanistici del giapponese che tira fuori il LaSpezia, degni del miglior Barone Sburra. Non c’è che dire, un coacervo di intellettuali riuniti sotto l’effige “abbasso LeBron”

  • Hanamichi Sakuragi

    AMEN

  • Hanamichi Sakuragi

    e a tal proposito non dimentichiamo le invettive di iyw quando i lakers stavano per prendere artest per ariza (vallo a spiegare un maturo x un giovine) e howard..
    ah che poi a proposito di corazzate i lakers howard gasol kobe e nash.. erano per tanti, me per primo una corazzata.. e hanno fatto cagare.. risultato?? il + grande flop della storia dello sport americano.. così tanto x non nascondersi dietro un dito

  • Hanamichi Sakuragi

    uno di questi giorni pubblico la lista dei lebron lovers

  • trizio81

    nn mi aspettavo questa vittoria anche abbastanza in scioltezza dei -cavs,sarà stato il back to back dei Thunder ma nell’ultimo quarto il duo Durant-Westbrook è andato nel pallone,eccedendo negli isolamenti e sbagliando troppo dal perimetro.I Cavs senza Irving,Shumpert,Williams hanno vinto senza colpo ferire anche utilizzando un Love nn nella miglior serata…Finchè Durant e Westbrook eccederanno in isolamenti nei finali di partita avranno vita molto difficile contro Warriors o Spurs,ma credo per loro che sarà un leitmotiv anche per tutta questa stagione, nn ho visto differenze tra Brooks e Donovan
    Sono d’accordo con chi dice che Lebron è poco tutelato al ferro,mi sembra di rivedere lo stesso trattamento che riceveva Shaq negli anni d’oro,mentre sul mancato passi nn fischiato a James,credo che gli arbitri abbiano visto un tocco sulla palla,ecco perchè nn hanno fischiato

  • mad-mel

    Hai sparato stat a tuo piacimento per tirare acqua nel tuo mulino.
    Io sto parlando del primo three peat circa.
    Ad ovest c’erano i Lakers e per un breve breve periodo Portland che tra l’altro secondo me a livello di nomi e collettivo era superiore ai Bulls nel 92.
    Ad est era un’altro paio di maniche, Boston Pistons Cavs Knicks chi prima e chi dopo.
    Poi si non discuto che nel secondo three peat Jordan non aveva avversari ad est.

    Infatti quando si pensa a mj giovane si ricorda alle sfide ad est mentre qnd era vecchio si pensa alle finals ad ovest.
    Idem per Lebron, io a parte a un paio di serie giocate contro Boston i suoi momenti principali sono sempre contro i team della western.
    Un motivo ci sarà.
    Poi io sono dell’idea e vale per Jordan Lebron Federer…che qnd un giocatore domina così pesantemente è dovuto ad un connubio tra talento assoluto e scarso livello degli avversari.

  • Michael Philips

    lebron ieri ha pure ricevuto un and1 inesistente, nel senso che ha ricevuto nel pitturato, fallo di waiters, poi lu ha fatto i due passi ed è andato a schiacciare. Gli hanno datto continuazione quando il fallo è avvenuto subito.

    Un regalo quì, uno sui passo contro durant, ma quanti play-on ho visto ieri? Cristo, una marea(come nelle finals)e queste cose influenzano le sue gare. Sui passi vs durant, c’è da dire che per qualche ragione, nessuno ha protestato. Né durant né gli altri dei thunder che hanno visto la giocata. Boh?

  • trizio81

    ci sarà stato il tocco di Durant sulla palla tant’è che James l’ha lasciata subito e dopo l’ha ripresa andando a canestro…..A proposito dei falli su Lebron ricordo un OKC vs Mia dove Ibaka ruppe il naso a Lebron su una penetrazione e nn fischiarono neanche fallo…tanto per dire

  • Michael Philips

    Oggi andrebbe fatta la previsione riguardo la gara tra warriors e bucks, alla oracle. Curry ha detto che non si è dimenticato quei festeggiamenti, idem klay e green…di quanto vinceranno?

    Su Curry, jason kidd ha detto una cosa che condivido. Lui è il Michael Jordan del presente e del futuro.
    Perché?
    Perché i giovani di oggi cresceranno volendo diventare come curry, non come lebron. Curry è un giocatore in cui molti più ragazzi possono immedesimarsi. Il mondo non è pieno di freak.
    Gli shaq, i lebron o durant, verranno sempre guardati con più distacco da questo punto di vista. O ci nasci così o niente. Curry invece è arrivato nella lega che era un fuscello con talento super, poi con il lavoro ha superato infortuni e limiti fisici, e oggi sta dominando in modo assoluto. Un 15enne che cresce ma non troppo si ritroverà a sognare di essere come curry i suoi simili(irving).
    Quì sta anche il successo del 30. Non è uno qualsiasi certo, ma un ragazzo normale può ambire a diventare come lui. Mentre quanti a 16 anni possono vantare i mezzi fisici/atletici di shaq o lebron?

  • Shady

    io prevedo un +20/30 già a fine 3 quarto
    verissimo anche il discorso su curry, spero solo che ora non nascerà una generazione di corti che si metterà in testa di sparare 100 triple fuori ritmo

  • Michael Philips

    eheh, già quella di curry è composta da top player che tirano come dannati. Tra 4-5 anni ci vedrà gente(curry incluso) che metterà 5-6 triple invece dei jumper dalla media. Poco importa se le metteranno come steph, la tripla è diventata showtime.

  • Shady

    comunque oggi stavo pensando una cosa sui LAL: uno dei motivi principali per cui hanno scelto russel e non okafor (nonostante avessero un bisogno nettamente più urgente per i lunghi) è che dicevano che d’angelo era più pronto fin da subito per la lega, cosa che parve subito strana dato che okafor pareva quello che avrebbe messo meno tempo ad adattarsi (anche rispetto a KAT come in effetti sta succedendo). poi conti alla mano d’angelo non lo fanno giocare un cazzo, anche se nelle partite in cui lo hanno fatto giocare con continuità ha viaggiato vicino ai 20 a partita…
    allora le questioni sono due: o sono totalmente incapaci ad analizzare un giocatore (probabile), o sono dei deficienti e nonostante abbiano un giocatore già capace di fare bene nella lega gli danno pochi minuti (ancora più probabile)

  • Michael Philips

    play-on lebron!
    Dal 2013-14 è in qualche modo cambiato il trattamento nei suoi confronti. Come se avessero deciso: ragazzi da questa stagione, via libera ale legnate su lbj, tanto le regge bene.
    Uno dei casi più clamorosi rimane gara 4 vs nets, uscito per falli ridicoli e la vergognosa gm5 contro indiana. Ci sono tanti articoli a riguardo, ma lui il giorno è stato letteralmente messo fuori partita, e si era sul 3-1 cavs. Della serie, no dai, allunghiamo la serie altrimenti si perdono un botto di $$

  • Michael Philips

    russell pareva un pò più nba ready durante la summer league. Lui pure sembrava mooolto sicuro “sono il più talentuoso di questo draft”, eppure fatica. Ma fatica anche perchè è finito in mezzo ad un non-progetto che si chiama Kobe Bryant NBA Farewell Tour.
    Russell dovrà aspettare tutta la stagione, poi dal 2016-17 sarà tutto diverso. Dovranno mettersi lui, randle e clarkson e creare un sistema adatto. A loro si unirà un ben simmons, un labissiere, o ingram e solo così potranno ricostruire, forse molto in fretta.
    Certo una cosa, avendo clarkson nel roster e zero coperture come pivot, okafor pareva per tutti la scelta ovvia. Evidentemente no.

  • sconocchini

    paradossalmente secondo me lebron male negli ultimi tempi. troppi turnover, momenti di assoluto disinteresse in difesa, serie di possessi da hero ball che da lui non ti aspetteresti. già così domina, ma in ottica playoff le partite come quella di ieri sono preoccupanti. invece mi ha stupito in positivo love. segna poco, numeri bassi, ma fa sempre la cosa giusta in attacco, non rompe il cazzo per avere possessi, mette tiri pesanti. se solo imparasse a difendere, ma lì è una causa persa purtroppo. partita vinta, strano a dirsi, da tristan thompson. una bestia.

  • L’Ammiraglio Sterling

    Carissimo, io infatti personalmente non vedo il problema di dire che uno ha giocato in una corazzata: Bryant nel quinto titolo, Jordan la aveva, Miami delle tre star, i Celtics del 2010, i Pistons del 2005, i Kings di inizio millennio… La lista sarebbe infinita.

    Eppure no, per certi coglioni dire che uno gioca in una squadra forte equivale a screditarlo. Mah…

  • L’Ammiraglio Sterling

    L’ho messo pure a te, così t’ho fatto felice, tesoro 😉

    Abitudine derivata, ahimè, da facebook di mettere “mi piace” a raffica.

    Ps: non erano contro i cavs, erano contro il pirla di turno, caro mio; io non ho niente contro i Cavs, non vedo l’ora arrivino le finals, a me piacciono e non li ritengo una caterva di sega.

  • L’Ammiraglio Sterling

    I Lakers, ovunque li si guardi, sono senza speranza. Abbandona ogni ragionamento nei loro riguardi, non ne vale il tempo…

  • L’Ammiraglio Sterling

    2ps: dai un’occhiata al commento della giornata, quello con 4 “mi piace”, e capisci la considerazione che hai sul blog, e dire che non c’è neanche un tifoso lakers o kobiano presunto, quindi nessun tuo nemico immaginario… Come è possibile?

  • Hanamichi Sakuragi

    Io sono molto deluso dall’allenatore e dalla conseguente gestione di Russell. Cmq.come detto in un altro post chi conosceva okafor diceva che con randle non si accoppiavano bene, cioè nessuno.difendeva