Pazzesca Detroit, 4 OT per battere i Bulls!!!

Indiana Pacers – Brooklyn Nets 104-97
IND: Miles 15, George 23 (10 rimb), Mahinmi 10, J.Hill 14 (11 rimb), Stuckey 15
BKN: Johnson 11, Yoyng 14 (14 rimb), Lopez 18, Jack 26, Bargnani 12

Italian Job: Bargnani 12 pt (5/9, 2/2 tl), 5 rimb (1 off), 1 ass, 1 stop in 21’

Indiana esce nell’ultimo quarto e guidata da Paul George (24+10) batte i Brooklyn Nets; PG13 realizza tutti i suoi 7 punti dell’ultimo quarto negli ultimi 6’ compresa la bomba del +8 (98-90) a 3’31”, decisivo anche il contributo di Jordan Hill autore invece di 10 punti negli ultimi 5’ di partita.

Orlando Magic – Portland Trail Blazers 102-94
ORL: Harris 25 (12 rimb), Vuecvic 25 (11 rimb), Payton 19, Oladipo 15
POR: Aminu 16, McCollum 27, Lillard 19 (10 ass), Crabbe 14

Orlando supera Portland con i 50 punti combinati del duo Harris-Vucevic rischiando qualcosa nel finale; i Trail Blazers rimontano dal -14 e si portano sul -6 (100-94) a 26” dalla fine e palla in mano ma C.J McCollum mancherà la tripla del potenziale -3, Harris chiuderà dalla lunetta.

Philadelphia 76ers – New York Knicks 97-107
PHI: Okafor 20, Canaan 14, Thompson 10, Wroten 15, Holmes 10
NYK: Anthony 16, Afflalo 22, Thomas 12, O’Quinn 10, Williams 17

Terza vittoria consecutiva per i New York Knicks che vincono a Philadelphia senza problemi; match già finito all’intervallo con Carmelo Anthony che realizza tutti i suoi 16 punti dell’incontro e Arron Afflalo 15 dei suoi 22 finali per il +21 (44-65) Knicks.

Boston Celtics – Atlanta Hawks 101-109
BOS: Crowder 24 (10 rimb), Sullinger 10, Thomas 29
ATL: Bazemore 15, Millsap 20, Horford 21 (10 rimb), Korver 11, Sefolosha 11, Schroder 22

HorfordMomento difficile per Boston che crolla nel 4° periodo contro gli Hawks e si deve arrendere alla 3^ sconfitta filata; Celtics che entrano nell’ultima frazione avanti 73-71 poi il buio, Paul Millsap realizzerà 15 dei suoi 20 punti finali e Atlanta spazzerà via Boston nel pitturato 22-4 (68-36 i punti nel pitturato totali), il break di 8-0 a 1’25” dalla fine varrà il +9 Hawks (99-107).

Miami Heat – Toronto Raptors 94-108
MIA: Bosh 11, Whiteside 8 (13 rimb), Wade 21, Dragic 18, Green 20
TOR: Johnson 13, Scola 20, Biyombo 5 (15 rimb), DeRozan 30, Lowry 21, Ross 17

DerozanBig-Match della Eastern Conference tra Heat e Raptors con i canadesi che strappano il referto rosa grazie ai 31 punti di DeMar DeRozan e ad un eccellente 2° tempo; a metà del 4° periodo Miami, dopo esser stata anche sul +11, deve inseguire e si porta sul -1 (89-90) ma la risposta di Toronto sarà di quelle che fanno male! Parziale di 12-3 per il +10 (92-102) a 2’25” dalla sirena finale che segnerà l’incontro.

Chicago Bulls – Detroit Pistons 144-147 4OT
CHI: Gibson 14 (12 rimb), Gasol 30 (15 rimb), Butler 43, Rose 34, Noah 6 (11 rimb)
DET: Morris 20, Ilyasova 18, Drummond 33 (21 rimb), Caldwell-Pope 17, Jackson 31 (13 ass), Johnson 16

DrummondClamorosa e pazzesca partita allo United Center di Chicago dove i Pistons hanno avuto bisogno di un Andre Drummond da 33+21 e di 4 overtime per battere i Chicago Bulls dove non p stato sufficiente il career-high di Jimmy Butler (43 punti con 14/29 dal campo); proprio il lungo dei Pistons agguanta il pareggio a 18” dalla sirena finale dei regolamentari sul 105-105 con Derrick Rose che mancherà il buzzer-betaer.
Nel primo Extra-Time sono i padroni di casa che inseguono e grazie all’1/2 di Reggia Jackson a 11” (114-116) riescono a pareggiare con Pau Gasol sul 116-116 a 3”, Jackson cercherà di farsi perdonare ma niente da fare sulla sirena.
Nel 2° overtime si torna al copione dei regolamentari con Kentavious Caldwell-Pope che spara la bomba del 123-123 a 36”, Detroi avrebbe anche il tiro della vittoria con Jackson a “ dopo 2 errori consecutivi di Butler, ma anche stavolta niente.
Nel 3° supplementare e squadre sono stremate, si realizzano 4 punti per parte di cui 0 negli ultimi 96” con Reggie Jackson che per la 3^ volta manca l’appuntamento con l’ultimo tiro.
Nel 4° e decisivo extra-time si torna a segnare e stavolta gli ospiti creano un break per il +6 (139-145) a 54”, Chicago non molla, arriva fino al -1 (144-145) a 4”, Jackson fa 2/2 dalla lunetta e Jimmy Butler non riuscirà sulla sirena a pareggiare.

Minnesota Timberwolves – Sacramento Kings 99-95
MIN: Wiggins 32 (10 rimb), Rubio 12, Dieng 4 (11 rimb), Muhammad 16
SAC: Casspi 11, Gay 20, Cousins 24 (11 rimb), ROndo 11 (13 ass), Collison 15

Italian Job: Belinelli 4 pt (2/3, 0/1 da 3), 1 rimb, 2 ass, 2 perse in 17’

Andrew Wiggins si carica sulle spalle i T-Wolves e li porta da solo alla vittoria contro Sacramento; con 4 punti consecutivi a 2’ dalla conclusione la stella canadese porta Minnesota dal – 1 al +3 (93-90), vantaggio difeso con le unghie e con i denti grazie anche alla freddezza di Ricky Rubio dalla lunetta negli ultimi 13” (4/4).

San Antonio Spurs – Los Angeles Clippers 115-107
SAS: Leonard 19, Aldridge 26 (13 rimb), Duncan 14, Green 10, Parker 21
LAC: Griffin 25, Jordan 16 (17 rimb), Redick 14, Paul 27 (10 ass)

786_1672323_258754A San Antonio non si vince. Anche i Los Angeles Clippers lo hanno capito stanotte sconfitti sotto i colpi del nuovo asse di Popovich Leonard-Aldridge, per gli Spurs 15-0 tra le mura dell’AT&T Center; ospiti in partita sul +3 (85-88) entrando negli ultimi 12’ ma i padroni di casa girano subito la partita, break di 11-0 per il +8 (96-88) e vantaggio difeso fino alla fine, L.A arriverà massimo sul -4.

Dallas Mavericks – Memphis Grizzlies 97-88
DAL: Nowitzki 20, Pachulia 10 (18 rimb), Williams 14, Parosns 16, McGee 10, Villanueva 10
MEM: Barnes 11, Gasol 16, Conley 20, Chalmers 12

Buona vittoria casalinga per i Dallas Mavericks che superano i Grizzlies grazie ai 20 punti di Dirk Nowitzki; match segnato dalla raffica di triple consecutive realizzate dai texani ad inizio 4° periodo, Parsons, Felton e Nwotzki per un 9-0 che è valso il +16 (86-70) a 8’50” dalla fine della partita.

Utah Jazz – Denver Nuggets 97-88
UTA: Hayward 26, Hood 12, Burke 13, Booker 12
DEN: Gallinari 11, Lauvergne 12 (13 rimb), Harris 12, Nelson 15, Jokic 7 (10 rimb), Barton 16

Italian Job: Gallinari 11 pt (2/6, 1/4, 4/4), 1 rimb, 2 ass in 33’

Il solito Gordon Hayward trascina gli Utah Jazz alla vittoria contro i Nuggets di uno spento Danilo Gallinari; match combattuto e deciso solo negli ultimi 3’27” di partita, sull’86-86 Utah riesce a dare il colpo di reni per scappare via con un parziale finale di 11-2.

Phoenix Suns – New Orleans Pelicans 104-88
PHX: Leuer 12 (10 rimb), Knight 10, Bledsoe 29, Len 19 813 rimb), Warren 10
NOP: Davis 16 (12 rimb), Gordon 15, Evans 12, Holiday 14, Smith 12

Phoenix limita Anthony Davis a 5/12 dal campo e con i 29 punti di Eric Bledsoe batte i Pelicans; partita sostanzialmente decisa nel 1° quarto con i padroni di casa che chiudono avanti di 11 (28-17) con tanto di buzzer-beater da 3 di Morris, New Orleans non riuscirà mai ad entrare in partita.

Golden State Warriors – Milwaukee Bucks 121-112
GSW: Rush 10, Green 21, Thompson 27, Curry 26 (10 rimb), Ezeli 14 (10 rimb)
MIL: Antetokounmpo 20, Parker 14, Monroe 10 (13 rimb), Middleton 16, Carter-Williams 24, Plumlee 13, Mayo 12

CurryMilwaukee ci riprova a fare lo sgambetto ai Warriors e per 3 quarti ci è vicina, poi si sveglai Curry e la vendetta Golden State è servita; Bucks che chiudono i primi tre quarti avanti di 8 (85-93) ma pagano lo sforzo negli ultimi 12’ tirando 8/28, Curry realizzerà 10 dei suoi 26 con Golden State che dominerà il periodo 36-19 col 50% dal campo.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B