Sixers la rivoluzione comincia: c’è D’Antoni!

A Philadelphia si sta già lavorando per la stagione 2016/17, questa va come va sperando ti riuscire a contenere i danni cosa al quanto difficile (1-27), ma la prossima deve essere l’annata della redenzione e il GM Sam Hinkie ha già cominciato a lavorare con 3 mosse molto significative.

La prima è stata l’arrivo come consulente del GM di Team USA Jerry Colangelo il quale non ha perso tempo chiamando subito al suo capezzale quel Mike D’Antoni fermo dal 2012 dopo la tragica esperienza con in Los Angeles Lakers, i due si conoscono bene dai tempi di Phoenix tanto che Colangelo ha voluto Mike pure nello staff di Team USA.
La notizia è stat resa ufficiale nella giornata di ieri ma il baffo ex Olimpia Milano non ricoprirà il ruolo di Head-Coach; infatti D’Antoni sarà l’assistente di coach Brett Brown che recentemente ha rinnovato il contratto con i 76ers per altri due anni.

Colangelo-D’Antoni-Brown, questo è l’asse su cui si fonderanno i 76ers dalla prossima stagione, l’intento di Colangelo è molto chiaro; portare nella città dell’Amore Fraterno più persone possibili d’esperienza per poter rilanciare la franchigia visto il giovane nucleo.

Sixers che oltre ad assicurarsi un’altra futura prima scelta nella Top 3 al prossimo Draft hanno anche molto spazio salariale da riempire, se sommati i contratti garantiti della prossima stagione il totale è di circa $31,433,508.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Shady

    scelta che ha un senso secondo me: i maggiori problemi di PHI sono in attacco, e anzi la difesa non è affatto male come si vuol far credere, quindi penso che il baffo possa rivelarsi molto utile

  • A Phila servono 2 cose:
    1) Veterani per lo spogliatoio
    2) Terminale offensivo da 25 punti di media che dia sicurezza all’attacco, un punto di riferimento.

    Io non ci vedrei male uno come Joe Johnson, però dipende anche da lui.

  • Lorenzo Escriva

    mah mah … veterani nello spogliatoio ok, per l’altra basterebbe Okafor…secondo me gli serve Embiid recuperato…perchè con Okafor e Embiid accanto (si accanto va bene) potrebberò piazzare Noel in una trade (prendendo qualche corto con punti) e prendere Simmons al draft. Poi alla FA dovrebberò firmare qualcuno che sappia segnare creare, un realizzatore insomma…In ogni caso se dal prossimo anno avranno in campo Simmons-Okafor-Embiid potrebbe essere interessante la cosa…però è sempre fantabasket per ora…Ps: si ho insultato embiid in un altro post, perchè mi sta antipatico come persona però potrebbe dare una mano a PHI se tornasse…

  • Pingback: Silver sulla strategia 76ers: "Non mi piace" | NBA-Evolution()