Durant castiga i Clippers, mostruoso Leonard!

Washington Wizards – Sacramento Kings 113-99
WAS: Dudley 13, Gortat 27 (16 rimb), Temple 23, Wall 12 (19 ass), Humphries 15, Sessions 15
SAC: Gay 16, Cousisn 22, Collison 13, Belinelli 15

Italian Job: Belinelli 15 pt (3/4, 3/8 da 3), 1 ass, 1 persa in 23’

John Wall chiude a referto con 19 assist e Washington batte sulla distanza i Sacramento Kings; squadre che entrano sull’84-84 negli ultimi 12’ di partita con i capitolini che ne hanno di più cominciano subito con un break di 8-0 in una frazione che vinceranno 29-15 con 10 punti di Garrett Temple.

Boston Celtics – Minnesota Timberwolves 113-99
BOS: Crowder 18 (10 rimb), Lee 13, Olynyk 19, Bradley 13, Thomas 8 (12 ass), Zeller 14, Turner 4 (10 rimb), Jerebko 12
MIN: Dieng 12, Towns 25 (16 rimb), Wiggins 26, LaVine 17

Boston archivia senza problemi i Minnesota T-Wolves malgrado i 53 punti dei duo Towns-Wiggins; Celtics che prima vanno al riposo lungo avanti 60-53 e poi calano il sipario con un 3° quarto da 32-19 con 11 punti di David Lee e 6 assist di Isaiah Thomas, oltre al 62% dal campo per il +20 (92-72).

New York Knicks – Orlando Magic 99-107
NYK: Anthony 23, Lopez 12, Galloway 10, Thomas 24
ORL: Harris 20, Vucevic 26, Fournier 16, Oladipo 12, Hezonja 11

OladipoGli Orlando Magic fermano a 4 la striscia di vittorie consecutive dei Knicks trascinati dall’ottimo Nikola Vucevic (26+9); finale in volata con NY che si porta sul -1 (92-93) a 3’24”, Orlando risponderà con un break di 11-2 con 4 punti di Vucevic e 5 di Fournier per il +10 (94-104) a 1’07” dalla conclusione.

Atlanta Hawks – Portland Trail Blazers 106-97
ATL: Bazemore 12, Millsap 12, Teague 13, Sefolosha 13, Schorder 18, Scott 13
POR: Plumlee 11, Crabbe 19, Frazier 12, Henderson 12, Harkless 14

Damian Lillard salta la sua prima partita in carriera causa fascite plantare e con lui anche C.J McCollum (caviglie), per Atlanta non ci sono stati problemi; Hawks padroni del campo tanto da toccare il +21 (85-64) dopo 2’30” del 4°, Portland ci prova ma arriverà solo fino al -8.

Chicago Bulls – Brooklyn Nets 102-105
CHI: Gibson 10, Gasol 20, Butler 24, McDermott 11
BKN: Johnson 12, Young 16 (13 rimb), Lopez 21 (12 rimb), Bogdanovic 12, Reed 11, Ellington 13

Italian Job: Bargnani 8 pt (3/6, 0/2, 2/2), 5 rimb, 1 ass, 1 persa in 19’

Sloan
Continua il momento difficile per i Chicago Bulls che perdono ancora in casa e stavolta per mano dei Brooklyn Nets; finale in volata con i padroni di casa che seguono sul -2 (99-101) a 20” dalla fine, Jarrett Jack si conquista i 2 liberi che non sbaglierà a 10” per il +4 (99-103) che di fatto segneranno la partita insieme alla stoppata successiva di Lopez ai danni di Butler.

Houston Rockets – Charlotte Hornets 102-95
HOU: Harden 36, Beverley 11, Jones 17, Thronton 13
CHA: Williams 12, Zeller 10, Walker 14, Lin 13, Kaminsky 12, Lamb 10

Buona vittoria casalinga degli Houston Rockets che domani i Charlotte Hornets grazie ai 36 punti di James Harden; finale tirato co gli ospiti che rimontano dal -12 e si portano sul +2 (88-89) con 101” da giocare, Jones e Harden confezionano due giochi da 3 punti bel break di 8-2 col quale Houston vola sul +5 (96-91) a 23”, vantaggio poi difeso grazie anche allo 0/2 dalla lunetta di Lin sul -4 a 17”.

San Antonio Spurs – Indiana Pacers 106-92
SAS: Leonard 24, Aldridge 10, Parker 15, Mills 10, Diaw 14
IND: G.Hill 15, J.Hill 15, Stuckey 16

lonardKawhi Leonard cancella dal campo Paul George costringendolo a 7 punti con 1/14 dal campo e San Antonio firma la 6^ vittoria consecutiva; Spurs che scavano il solco a cavallo tra il 3° e 4° periodo con un parziale di 12-5 per il +11 (84-73) vantaggio che i padroni di casa amminstreranno fino alla fine.

Utah Jazz – Phoenix Suns 110-89
UTA: Hayward 24, Favors 18, Hood 14, Burke 11, Burks 13
PHX: Knight 26, Teletovic 17

A Salt Lake City basta il 1° quarti ai Jazz per far fuori i Phoenix Suns; 33-21 dopo la prima sirena con Gordon Hayward autore di 12 dei suoi 24 punti finali.

Los Angeles Clippers – Oklahoma City Thunder 99-100
LAC: Griffin 15, Redick 15, Jordan 8 (10 rimb), Paul 32 (10 ass), Stephenson 10
OKC: Durant 24, Ibaka 17, Westbrook 33

KDIl big match della notte se lo aggiudicano gli Oklahoma City Thunder espugnano lo Staples Center grazie a due prodezze nel finale di Kevin Durant; a 10” dalla fine Chris Paul sigla il layup del contro-sorpasso Clippers sl 99-98 punendo la persa di Dion Waiters, la risposta di OKC non si fa attendere e 5” dopo è KD che spara il jumper dalla media per il 99-100 Thunder ma ci sono ancora 5” da giocare.
Ancora una volta si va da CP3 che si prende il tiro ma viene stoppato proprio da Durant!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mad-mel

    Se Lebron gioca in una squadra di disadattati, scarsi e bolliti, non oso immaginare cosa sia la corazzata Bulls, massima contender ad est.

  • Passare da carota/bastone di Thibodeau alla tranquillità di Hoiberg non sta dando i risultati per ora..

  • Barone birra

    E si caro mel spezzare le reni a questi bulls o ai raptors o addirittura a Atlanta si prospetta come un’impresa titanica per i poveri cavs
    . Lol. Bello essere ad est mentre di là devono vincere almeno due finali anticipate per arrivare alle vere finals. Inutile spiegarlo ai 2 -3 lebroniani tanto non ci arrivano o fanno finta di non arrivarci. Possono mettere tutte le percentuali ad est che vogliono di w ma questo non cambia il fatto che i cavs giocano in una conferenza senza vere contender.

  • Giasone

    Durant sta tornando ai livelli che gli competono, e se inizia a darci dentro anche in difesa…
    Spurs in missione, e il lusso di poter far alzare dalla panca gente come David West penso non l’abbia nessun’altra squadra.

  • Shady

    BKN per dire sta facendo la stessa stagione dei pellicans con due/tre giocatori decenti in tutto il roster… quanto mi piacerebbe vedere Lopez in una squadra seria

    io sinceramente non ricordo nessuno di aver detto che ci siano altre contender ad ovest oltre CLE, quindi perchè creare zizzania inutilmente? è normale che se CLE non arriverà alle finals sarà un fallimento, volevate sentire questo? Detto

  • Loco Dice

    Mentre Porzingis sembra essersi essersi fermato contro il “rookie wall”, KAT mette giù numeri importanti e soprattutto costanti. ROY o sicuramente si dimostra il più forte di una classe di matricole di tutto rispetto.

    Was senza Beal, Nene, Neal e comunque con un roster mai a pieno regime sta recuperando guidati da un Wall formato MVP.

    Durant la vince, ma sull’ultimo possesso Clippers con Paul che si fa stoppare, raddoppiato, da KD e Ibaka nessuno dice nulla? Credo che con 6 sec si potesse fare di meglio….

  • gasp

    Squadra male assortita, come talento sarebbero dietro a Cleveland (forse anche quasi alla pari)ma sono troppo squilibrati e molto sfigati

  • gasp

    In pochi lo dicono ma i Pippers sono per ora un vera delusione…anche Paul fin’ ora sta giocando male, tolti alcuni fuochi di paglia non sta giocando molto meglio del criticatissimo Rose

  • Michael Philips

    No no, clippers male male, idem memphis e rockets. Di fatto 3 contender del 2014-15, divenuti team che bazzicano di poco sopra il 50% di vittorie.

  • michele

    I bulls sono sempre quelli dell’anno scorso…una squadra disegnata per essere ancora una volta l’agnello sacrificale alla tavola di james…maledetti, far vincere i nets che invece devono andare a picco per consegnare una scelta piu’ alta possibile ai celtics…siano dannati!

  • Michael Philips

    Skiles piano piano sta allentando la presa su Hezonja che se esiste una logica l’anno prossimo prenderà il posto di forunier nello starting five.
    Porzingis ha ultimamente avuto un calo, ma il suo rendimento rimane ben sopra le aspettative post-draft.
    Towns non ha il talento offensivo di okafor, è ancora grezzo in attacco in quanto a movimenti in post, ma se la gioca con i big e sa difendere.
    Wolves distanti anni luce dai sixers a livello di rebuilding, e pensare che dopo la partenza di love quest due team si ritrovarono nella stessa condizione.

  • michele

    ti è rimasto solo da gufare i pippers in questa stagione, vecchio cuore lacustre eh? ehhehehe

  • gasp

    Se i Pippers continuano così son contento eheheh

  • Michael Philips

    Intanto cousins dominato da gortat, mentre la seconda o terza guardia della lega mette una grande prestazione(29+6+7 di media per il barba).

    Durant sta iniziando a capire come vincere e dominare senza farsi il culo giocando al 100% ogni gara. Westbrook 25+7+9.4ast di media e comunque ci sarà chi dice che non la passa…

    Leonard rade a suolo la prestazione di un candidato all’mvp come george. Allucinante, anche perché poi in attacco ha fatto il suo, come ormai dall’inizio di stagione.

    Bulls andando avanti così si candidano a vincere di nuovo 50 gare, ma con rose in squadra. Non capisco se sia un bene o un male. Almeno vediamo come arriva ai playoffs.

  • Barone birra

    Ho come l’impressione che sua umiltà non abbia nominato giocatori veramente contemporanei tipo iverson o Duncan come per dire che nell”epoca del suo prime non ha avuto veri rivali ;quindi ha nominato giocatori che prima e dopo di lui hanno dominato la lega sotto intendendo che lui era il numero 1 e basta nella sua epoca. Sarà una mia visione strana della faccenda ma a me ha dato questa impressione; sennò perché nominare aree e non Duncan e clyde e non dwade.

  • gasp

    Sinceramente di queste tre solo i Grizzlies erano possibile una stagione del genere, ma le altre due era improbabile, quasi impossibile preventivarlo

  • Barone birra

    Scusate questo commento era relativo alla classifica di Kobe

  • gasp

    Ma la cosa che non capisco sembra quasi sia colpa loro se ci sono solo come contender a Est…

  • Michael Philips

    sì vero, in un articolo scritto in previsione della stagione, su ogni team, dissi che per me memphis avrebbe fatto la prima stagione negativa dopo anni. I clippers invece mi parvero davvero forti con quel roster. Evidentemente il lato oscuro è forte in josh smith. E probabilmente paul sta iniziando a tirare i remi in barca(tolta la gara di ieri), griffin forse non riuscirà mai ad essere efficiente sui due lati del campo, e jordan è una sega. Crawford è quasi alla frutta inoltre, uno che in passato garantiva 17-18pts dalla panca, oggi te ne mette 11 con il 36% dal campo.

  • Michael Philips

    Beh, la colpa non è dei cavs, o degli heat fino al 2014…la colpa è di quell’altro.

  • Shady

    pura curiosità, come mai sei così tanto innamorato di hezonja?

  • In Your Weis

    State commentando una delle solite “provocazioni” (virgolettato, una provocazione presuppone un minimo di arguzia, di umorismo, qui parliamo di disagio sociale) di uno che si chiama Barone Sburra, ma chi ve lo fa fare? Lasciatelo perdere e sparisce come è arrivato

  • Michael Philips

    vedo un qualcosa in lui che mi fa pensare a petrovic(grande rimpianto), ma devo dirlo a bassa voce perché heznoja ancora non ha dimostrato nulla.
    Eppure non sono l’unico a pensare che il ragazzo abbia un potenziale pauroso. Uno che in futuro potrebbe fare sia lo slam dunk contest che la gara del tiro da 3.
    Ma per ora l’unica cosa che mario ha in comunque con il mozart del basket è di essere un giocatore di basket croato.

  • Loco Dice

    Ma Oladipo adesso fa costantemente il 6° uomo?
    Capisco all’inizio il recupero dall’infortunio ma ora è passato un po’ di tempo, anche se la cosa sembrerebbe funzionare abbastanza

  • Michael Philips

    eh sì, è stata una decisione presa qualche settimana fa. Skiles ha detto che dalla panca, oladipo può funzionare meglio perché quando scende lui in campo, il quintetto presente al momento gli permette più libertà di andare al ferro.
    Fin quì funziona.
    Poi certamente non sta diventando il giocatore che credevo. Pensavo esplodesse quest’anno, un mix, molto al ribasso, di wade e westbrook.
    Ma i magic stanno funzionano così, giocando come i celics, tanta difesa e nessun leader, ma rispetto a boston hanno decisamente più talento offensivo.

  • Michael Philips

    Ad oggi, ecco i defensive +/- dei big della lega:
    Harden -0.6,
    Westbrook +2.5
    George + 0.4
    Griffin +1.1
    Lebron + 2.5
    Curry -0.4
    Melo -0.5
    Lillard -2.2
    Drummond +2.4
    Durant +0.9
    Cousins +0.7
    Davis +1.1
    Klay -1.8
    Draymond +3.1
    Butler +1.2
    Leonard +3.5
    Love +1.2
    Duncan +5.7 (1st)

  • mad-mel

    Io non do la colpa a nessuno, è da due anni che sostengo che i Bulls sono solo una buona squadra, fatto da uno zoppo, da uno spagnolo cotto, da un Noah alla frutta e da Butler che ho sempre definito un operaio specializzato ( nel senso nn uomo franchigia).
    Qui si vuole spacciare Mirotic mc dermott o tony snell ottimi grergari e chicago una contender con un roster alla pari dei cavs.
    Sarò io che capirò poco ma mi sembra che i fatti da un pò di tempo siano palesi.

  • trizio81

    e questo fa rosicare molto i nn Lebroniani che fanno sangue amaro ad ogni vittoria di conference….per me Cleveland è inferiore a GSW e SAS ma col resto dell’ovest gavazza alla grande basta vedere le ultime 20 partite dove hanno vinto 18 volte contro squadre dell’ovest e perso 2 volte in trasferta in overtime contro Houston e NO…così per dire

  • trizio81

    Clippers troppo monotematici e qui ci vedo grandi colpe di doc Rivers,che ha anche la resonsabilità della selezione e gestione del personale,se nn si vince quest’anno si cambia,e son sicuro che nn si vince……dal canto loro i Thunder nn sono messi poi meglio hanno 2 grandi campioni che però devono sempre inventarsi il colpo dal cilindro e tante volte questo nn è possibile….Al momento Leonard è anche + forte di Paul George???!!!

  • Michael Philips

    ecco gli offensive +/- dei big della lega:
    Harden +6.4
    Westbrook +8.8
    George +4.7
    Griffin +3.8
    Lebron +6.2
    Curry +12.4 (1st)
    Melo +2.5
    Lillard +5.3
    Drummond -1.1
    Durant +6.5
    Cousins +0.6
    Davis +0.1
    Klay +2.9
    Draymond +2.2
    Butler +3.3
    Leonard +5.9
    Love +3.1
    Duncan -0.3

  • Michael Philips

    al momento c’è lebron, c’è durant e un pelo dietro leonard. Sempre meno la distanza.

  • sconocchini

    su paul c’è un fallo grosso quanto una casa sulla penultima azione, doveva essere un 2+ tiro libero. detto questo, pippers inguardabili, senza carattere. e durant, che io non ho mai apprezzato e anzi ho sempre criticato per essere un telepass in difesa, si sta impegnando anche lì, con discreti risultati.

  • Shady

    leonard secondo me sta andando dritto dritto verso il secondo DPOY, me ne ricordo pochi o nessuno che difendessero così bene sugli esterni, l’unico dubbio che mi rimane su di lui è che offensivamente penso sia molto agevolato dal sistema spurs, ancora non lo vedo in grado di vincere una partita da solo (naturalmente stando agli spurs ce ne è meno bisogno) per questo lo metto ancora dietro a lbj, e durant, e forse anche un pelino sotto a george (anche se oggi oggettivamente l’ha distrutto)

  • Michael Philips

    chiaramente è aiutato dal sistema spurs, più che da un punto di vista tattico(che c’è comunque), mentalmente parlando, sa di non essere solo sulla barca(come george e harden).
    Sa di potersi prendere qualche pausa ogni tanto in attacco e di non dover creare gioco per se e per gli altri. Un team come quello vive in simbiosi quindi un talento del suo genere, in mezzo a duncan, lma, parker, gino, diaw, green e pop dalla panca, renderà ancora meglio.

    Detto questo, treccina-man tira con il 51% dal campo, zero forzature e cazzeggi vari, con uno stile pulito e stiloso. Poi è passato dal 35% al 47% da 3(!) e dall’80% ai liberi all’87%. Insomma si è fatto il culo a strisce e continua a lavorare sui fondamentali.
    E questi aspetti li devi sviluppare da solo, senza contare sugli altri. Ogni riferimento a Lebron e le sue % da 3 e ai liberi è puramente casuale…

  • Michael Philips

    pure lì quel fallo ti poteva tranquillamente cambiare le carte in tavola. C’è stato un contatto evidente, e l’arbitro era lì di fronte a guardare. Dopo una gara vinta all’ultimo, questi episodi pesano eh.

  • Barone birra

    Non mi abbasso a rispondere al poraccio ma dire la verità sulle agevolazioni di cui gode lebron coi cavs giocando ad est da parte mia e mad mel non mi sembra una provocazione ma la realtà. Detto ciò mi vergogno di condividere il blog con una persona così volgare ma è il bello della libertà di espressione.

  • Barone birra

    Post scriptum come sei sparito tu dal blog dopo l’ennesimo flop di lebron in finale. Mi hai fatto ridere per tutta l’estate ridicolo. E anche oggi ho fatto volontariato rispondendoti hasta la vista perdente

  • mad-mel

    Curry fa proprio schifo

  • lorenzo tonelli

    Già…anche quest’anno sarà una passeggiata per i cavs uscire campione di conference ad est…

  • Michael Philips

    Si parla di small forward. Non partire subito per la tangente. Ho capito che curry è il nuovo santino del blog, però dai!

  • trizio81

    ma infatti è quello che pensavo…il sistema ti permette di prendere tiri aperti con l’avversaio chilometricamente distante ma già metterlo in un altro contesto alla James Harden dove devi creare per te e per la squadra credo che sarebbe molto meno efficace e le cifre calerebbero a picco…diciamo che agli Spurs è il pezzo perfetto

  • trizio81

    flop di Lebron nell’ultima finale???lol