Cleveland sprecona, ancora gioia Warriors!

Golden State Warriors – Cleveland Cavaliers 89-83
(28-19; 45-42; 64-59)

WARRIORS: Rush, Green 22 (15 rimb), Bogut 4, Thompson 18, CUrry 19, Iguodala 7, Livigston 16, Ezeli 3, Barbosa, Speights, Clark, McAdoo, Thompson DNP
All.Walton

CAVALIERS: James 25, Love 10 (18 rimb), Mozgov, Smith 14, Irving 13, Dellavedova 10, Thompson 8 (10 rimb), Shumpert, Jones, Williams 3, Cunninghma DNP, Jefferson DNP, Varejao DNP
All.Blatt

Recap

-largeAlla Oracle Arena in un pomeriggio californiano va in scena la sfida più attesa di questo Natale. Si parte con i quintetti annunciati, nei Cavs c’è un Irving a scartamento ridotto, nei Warriors sempre assente Harrison Barnes. Inizio molto lento, le squadre iniziano apparentemente con poco voglia di metterci impegno, tranne il solito Draymond Green, che attacca il canestro, serve assist e mette due triple per il 21-15 Warriors con tre minuti da giocare nel primo quarto. James si fa vedere poco, mentre Stephen Curry mette l’unica tripla della sua partita per il primo tentativo di allungo Golden State, che chiude il primo quarto avanti 28-19.

Nel secondo quarto spazio alle panchine, ed i Cavs iniziano meglio il periodo, Mo Williams segna tre tiri liberi, poi Dellavedova, Love e LeBron rispondono alla tripla di Iguodala e con 8 minuti da giocare nel quarto siamo 31 pari. Curry nel frattempo va negli spogliatoi per un problema al polpaccio e la cosa sembra avere ripercussioni psicologiche sui Warriors che si fermano in attacco. I Cavs ne approfittano e con un ritrovato Irving, un Thompson sempre decisivo vicino a canestro ed il solito James ribaltano la situazione portandosi sul 40-37. Ma il finale di quarto dice bene alla squadra della baia, rientra il #30, ed i campioni NBA ritrovano un minimo di attacco, chiudendo 45-42 il primo tempo.

Dopo due quarti davvero brutti ci si aspetta qualcosa di più nel terzo periodo, ma le attese sono mal riposte. Il ritmo si alza, Klay Thompson si presenta alla partita, e Golden State prova a riallungare, 57-49 dopo 5 minuti giocati. Ma il gioco fatica a decollare, gli errori sono numerosi da entrambi le parti, James da una parte e Livingston dall’altra fissano il punteggio sul 64-59 GSW alla fine del quarto.

L’ultimo periodo inizia sulla falsa riga degli altri tre. A farla da padrone sono sempre gli errori, il nervosismo e le pessime percentuali al tiro. Golden state prova a riallungare con la panchina ed il solito energico Green, che con un lay up in transizione porta sul + 10, 81-71, i Warriors con 4 minuti da giocare. Ma qui LeBron James accende la luce per un minuto, due schiacciate tonanti, uno stoppatissima su Thompson e 81-77 con uno dei pochi acuti della partita di Kevin Love. Solo che sul più bello della rimonta Cavs, James sbaglia due liberi importanti e Stephen Curry decide di regalarci due azioni alla Curry, attacca il ferro seminando la difesa di Cleveland e si entra nell’ultimo minuto sull’85-80 Warriors. Da qui in avanti è solo un susseguirsi di falli pseudo tattici e tiri liberi tra cui i due finali di Draymond Green che fissano il risultato sull’89-83 finale.

Stat

CLICCA QUI per le altre partite dell’NBA Christmas Day 2015!

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati

  • Paolindo

    Dà link inesistente.

  • L’Ammiraglio Sterling
  • michele

    intensità da playoff fino ad ora, diverse tonnare per la gioia di brazz

  • Michael Philips

    Ma come mai lebron non sta giocando? Ah già, c’è ma non si vede…

  • Michael Philips

    Certo il quintetto che ha messo blatt, con delly, mo, shump, jones e tristan è ottimo proprio…love irving e james in panca

  • Michael Philips

    senz curry questa gara non ha senso. Speriamo torni al più presto. Sarebbe troppo assurdo.

  • gasp

    Mi sono collegato qualche minuto prima dell’ intervallo e mi sembra che James abbia lasciato la testa a Akron con la famiglia a scartare i regali…

  • Michael Philips

    sì non ha giocato bene fino a quì. E i warriors possono recriminare che il vantaggio di cle sia nato con curry negli spogliatoi per quel problema al polpaccio.

    Comunque quando vedi un lebron 1vs1 con curry che invece di mangiarselo in entrata aspetta, e poi prova un tiraccio da 3 alla buona, capisci che non c’è molto con la testa.

  • Michael Philips

    cavs 4/24 da 3. Dico, darsi una calmata e panchinare jr smith no? 20/66 dal campo e non sono sotto di 20. Possono considerarsi fortunati

  • gasp

    Un mistero come i Cavs giocando così orribilmente siano sempre in contatto…diciamo che di fronte non hanno la miglior versione dei GS però tirare 15% da tre e 35% dal campo basterebbero per essere già in garbage…

  • michele

    lebrick james, coi liberi sempre una garanzia

  • Michael Philips

    nei finali di partita, son poche le volte in cui ha toppato ai liberi. Ma queste risaltano sempre di più.

  • Michael Philips

    Giusto che lebron si prenda un bel pò di colpe, almeno per come sia mancato di clutch.
    Cavs che vista la serata al tiro, 30/95, è tanto se sono arrivati a giocarsela fino alla fine. Warriors che la vincono anche grazie all’mvp della gara, quel livingston che con quel jumper dalla media ha tenuto i cavs sempre lonani.

    Comunque, odio i team che sparacchiano da 3. 5/30 per cle, e un team che tira 30 volte da 3, pur in una serata schifida, merita di perdere anche contro phila.

    Male love in attacco, ma offensivamente hanno fatto quasi tutti schifo, dubs e cavs.
    Curry molto limitato dalla difesa, ma comunque ha messo quei de layup nel finale. Ha ragione lui.

    Non resta che attende che irving torni irving. Nei dubs tornerà barnes comunque.

  • Michael Philips

    Mozgov 0/5 0 pts.
    E comunque, in una gara in cui tutti tirano ammerda, chi è che pur sparando missili forzati chiude con buone%? Jr Smith….ah the iron-E!

  • sconocchini

    la peggiore partita di lebron james che abbia mai visto dopo le finals 2011, simple as that.

  • gasp

    Bah, partita come spesso succede a Natale deludente che non dice niente su un’eventuale finale…Cavs e Warriors troppo brutti per essere veri e con i rispettivi migliori giocatori in chiaroscuro

  • Partita schifosa come poche, ha vinto chi voleva perderla di meno. Basta match a Natale, hype della madonna per partite che neanche al UISP vedi

  • gasp

    Stasera scazzato come poche volte il 23

  • sconocchini

    colpe della sconfitta in gran parte sulle spalle del 23. contro i warriors distratti, imprecisi e con curry a mezzo servizio non puoi perdere così, mazzata terrificante alle ambizioni da titolo dei cavs. malissimo anche love, soprattutto in difesa, e male tutti gli altri in attacco tranne dellavedova. ecco, se per vincere contro i campioni in carica devi affidarti a dellavedova stai messo male. dall’altra parte la partita dimostra che anche i warriors non sono infallibili. se dovessi giudicare solo dalle partite che ho visto di recente direi san antonio avanti a tutti.

  • Michael Philips

    mah, ne ha fatte diverse così l’anno scorso eh.
    Anche ai playoffs, almeno dal punto di vista balistico. Ma ha sbagliato proprio cose, al di là dei liberi, che pesano. Quando lo vedi andare al ferro, poi fermarsi, tornare indietro e riprovare, quelli sono segni di difficoltà. Perdere palla dal palleggio, un paio di volta, non se pò!

  • sconocchini

    non parlo dal punto di vista balistico, parlo di tutte le volte che ha fermato l’attacco senza motivo, dello zero impegno in difesa, delle scelte sbagliate anche in fase di passaggio.

  • sconocchini

    e come sai io sono un suo tifoso da sempre. ti garantisco, di partite così brutte gliene ho viste fare pochissime, soprattutto considerando l’importanza dell’avversario. zero voglia, sembrava completamente incapace di indirizzare la partita, cosa che invece da 5 anni fa costantemente.

  • Michael Philips

    mazzata terrificante sarebbe stata giocar bene e prenderne 15. Oggi hanno fatto errori assurdi, e i warriors hanno fatto ugualmente schifo. La vittoria ripulisce la prestazione, ma il punto è che tirando male come mai ho visto, i cavs erano lì.

  • In Your Weis

    La montagna ha partorito un topolino. Partita intensa ma orrenda, sui due lati, ha vinto la squadra che per il momento è ancora migliore, anche se i Cavs possono vedere il bicchiere mezzo pieno volendo, perdere in volata tirando il 32% e con soli 12 assists a referto, con Irving ancora mezzo storpio, tutto sommato non è da buttare nel cesso

    Peccato il modo in cui hanno giocato in attacco, i Warriors hanno sbagliato tanto ma sono rimasti fedeli al copione, i Cavs si sono snaturati tornando agli isolamenti, dopo che per 30 partite sembravano molto più corali dello scorso anno

    Love si è dimostrato per l’ennesima volta quello che è, un perdente che sparisce quando si alza la posta, Mozgov sarà un buonissimo centro ma oggi è stato servito tante volte a 5cm dal canestro ed ha trovato il modo di sbagliare

    LeBron so-so, ha tenuto spesso in piedi la baracca offensivamente, ma si è arenato sugli ennesimi errori dalla lunetta, un disco rotto dato che da anni ne commette, spesso in momenti inopportuni. Di certo anche in una giornata media, se avesse avuto un pelo più di aiuto potevano portarla a casa

    Green MVP ed anima dei Warriors molto più di Curry al momento, questo non toglie che se spero tanto di vederlo a bordo campo in lacrime se mai i suoi finissero fuori in modo inaspettato. E’ davvero la sintesi della stronzaggine, non so che darei per vedere qualche avversario che gli spacca la faccia, e non in senso lato

  • Michael Philips

    a me piacerebbe vederlo meno macchinoso. Più in grado di prendere palla e eseguire in 2 secondi. Di giocare in post e tirare da 5 metri(vedi leonard)invece che attaccare a testa bassa. Poi se le triple non entrano, stacce, tira da 4-5 metri.

  • Michael Philips

    Comunque diciamolo, se avessero dato il giusto flagrant sul fallo a tristan, i cavs la vincevano di 20-30pts. Così, dal nulla.

  • gasp

    ” mazzata terrificante alle ambizioni da titolo dei cavs”
    Beh, Cleveland ha giocato veramente male e comunque anche con una GS versione “normale” sono stati a contatto…non mi sembra una partita molto indicativa, tutt’altro

  • sconocchini

    si ma alla fine hai perso, tradito dal tuo leader e con le altre due stelle che si sono cagate in mano (soprattutto love). i warriors sono campioni. sull’argomento mi sono già espresso con tanto di riserve, ma restano campioni. non sono loro che dovevano dimostrare qualcosa. i cavs hanno dimostrato che sono capaci di perderla anche quando curry è zoppo e i warriors tirano male. e questo è preoccupante, c’è poco da fare.

  • sconocchini

    ho spiegato qui sotto. hanno perso contro i warriors che hanno fatto pena. erano loro che dovevano dimostrare qualcosa, non il contrario.

  • sconocchini

    mp sappiamo entrambi eche se i cavs giocano bene contro i warriors 15 non li prendono. il problema è che non giocano bene e lebron, da quando è andato via da MIAMI, sembra lo stesso del 2010. fortissimo ma senza controllo,

  • Michael Philips

    ha ragione sul punto che erano i cavs a dover dimostrare di poter/dover battere i warriors. Una gara simile comunque non la prendo proprio come metro di giudizio. Di gare così cleveland ne giocherà massimo 1-2 ancora, forse. Idem lebron.

  • sconocchini

    avrfebbero perso, ma se non ti danno flagrant nemmeno se ti appendi alla faccia dell’avversario io non ci capisco più niente. poi poco dopo un fallo assurdo fischiato contro mozgov che viene spinto da bogut, trova comuqnue il modo di rtestare verticale senza fare niente e gli fischiano fallo. assurdo, comunque arbitraggio scarso in generale. e ripeto, i cavs hanno strameritato di perdere.

  • Michael Philips

    Oh poi diciamolo, il lebron el 2010 a iguodala e klay gli saltava in testa eh. Questo lebron non ti salta l’avversario come all’epoca. Sarà bene che si adegui ai mezzi attuali e non a quelli che in teoria avrebbe.

  • sconocchini

    lebron i liberi importanti di solito non li sbaglia. ma a preoccuparmi molto di piàù è il suo attacco stagnante. non capirò mai perché continua a fermare la palla a fare passetti inutili e lanciare jumper sgangherati. andasse in posto farebbe sfaceli.

  • Michael Philips

    scherzavo ovviamente. L’arbitraggio faccio fatica a sostenerlo, qualsiasi gara guardo, che ci siano warriors o cavs, o altre, c’è da mettersi le mani nei capelli.

  • sconocchini

    su green niente da dire, concordo. ma curry era zoppo.

  • lorenzo tonelli

    In poche parole…se andavo a letto non mi sarei perso un cazzo…

  • Max

    cavs che hanno perso un occasione unica con curry sottotono alnche per il problema al polpaccio e per % basse.diciamo che i liberi per James stanno diventamndo un problema serio..ieri per colpa dei liberi e per colpa di qualche scelta diciamo poco intelligente del 23 di cleveland i cavs c’hanno rimesso la partita.
    dall’altra parte grand epartita di Green e di Livigsto.
    vedremo nei playoff se si incontreranno di nuovo in finale con i cavs stavolta al completo(irving ieri era nemmeno al 50% della forma).

  • Shady

    partita orrida che dirà poco di un eventuale rematch. CLE può essere ottimisti sul futuro perchè difensivamente hanno retto bene, e nonostante abbiano passato la partita a tirare mattoni sono rimasti a contatto…
    lebron: non era decisamente la sua serata anche se io continuo a pensare che dovrebbe essere più kobiano in qualche situazione e non forzare la giocata per compagni che stanno in partita meno di te, ha fatto così solo nelle ultime tre azioni ma lo poteva fare ben prima… p.s. ma ci vogliamo allenare un po’ ai liberi?
    love: secondo me il peggiore della serata, non tanto per la giornata storta al tiro, ma perchè completamente nullo in attacco, non lo giudico più in difesa perchè si sa non è il suo forte, ma ieri, soprattutto con lbj in panca, mi sarei aspettato un love più propositivo ma invece a momenti si nascondeva dal pallone… così non va kevin
    irving: secondo me la nota positiva della serata, nel senso che, dopo l’infortunio io avevo paura che perdesse quel primo passo che lasciava sul posto tutti gli avversari, invece noto con piacere che ce lo ha già, infatti non ha problemi a saltare l’uomo e entrare in area; ma si vede che è ancora restio a chiudere i contatti e concludere l’azione al ferro, probabilmente pure perchè gli manca ancora un po’ di forza nelle gambe; ma sono situazioni che si recupereranno abbastanza facilmente nel giro di 2-3 settimane, meglio così!

  • michele

    non capisco le critiche su questa partita, se qualcuno voleva vedere punteggi alti e tiri facili si guardi l’all star game…si sa che cleveland contro golden state la mette sul piano della “tonnara”, altrimenti le buscherebbe ( patetico della vedova con le sue “cavalline”) e nelle scorse finals la cosa ha funzionato. i warriors sono da un paio di settimane in un periodo di down fisiologico, buon per loro aver vinto questa gara senza barnes e con curry acciaccato….visto che poi spurs e thunder hanno perso è stato un bel natale per loro. I Cavs aspettano Irving che darà piu’ imprevedibilità in attacco, il gioco di Blatt mi lascia sempre perplesso. Love doveva dimostrare che nelle scorse finals la sua assenza ha pesato, non c’è riuscito.

  • Michael Philips

    Più che kobiano, lebron dovrebbe guardare qualche video di Kawhi Leonard quando va in post. Il ragazzo ha iniziato un paio di stagioni fa ad andarci ed è già dominante in quell’aspetto del gioco.

    Incredibile che lbj 2-3 anni fa abbia vinto delle serie(pacers)tirando un botto dalla media e giocando dal post, e oggi semplicemente non gioca nello stesso modo ma vuole continuare ad attaccare il ferro come faceva 10 anni fa.

    I liberi come dicevo, saltano all’occhio solo quando non entrano. Ha avuto un inizio di stagione pessimo a liberi e tutti ce ne siamo accorti, ma veniva da tipo 15 gare in cui li aveva tirati con l’86% e a questo nessuno aveva fatto caso. Poi ieri è capitata una delle rare occasioni in cui li ha buttati fuori nel finale ed è uscito di nuovo a galla il problema.
    Problema che a me fa incazzare da anni. Incredibile che continui a tirarli con un 73-75% quando cani e perci riescono a sforare tranquillamente l’80%.

  • Shady

    kobiano non nello stile di gioco ma nell’azzannare le partite: kobe per questo ha toppato pure qualche partita ma non gli si poteva dire di non averci provato, soprattutto quando vedeva che i compagni lo abbandonavano cominciava a giocare 1vs5, lebron naturalmente non deve fare sempre così, ma nelle partite come oggi a na certa ci sta che per 4-5 possessi ti “sporchi le mani” e non la fai più vedere ai tuoi compagni che dormono (diciamo come forse avrebbe dovuto fare nelle finals 2014), però l’impressione mia è che sia ormai restio a sporcarsi le percentuali e che voglia provare a coinvolgere fino all’ultimo i suoi compagni….

  • Shady

    le critiche sono per gli infiniti errori che entrambe le squadre hanno commesso (lebron e curry totalmente fuori gioco), l’intensità e la foga erano quasi da PO ma tecnicamente apriti cielo!

  • gasp

    Più che non voglia sporcarsi le percentuali mi sembra proprio che non ci riesca a mettersi in proprio tipo Kobe, Durant o Curry perché non ha né la mentalità né il repertorio per farlo…ci ha provato nelle scorse Finals ma più di 3-4 gare non è riuscito

  • ILoveThisGame

    Partita bruttina, poca licidita’ e % basse per entrambe le squadre.
    A Cleveland se non trovano continuita’ con il tiro da 3 Shumpert e Smith e Love continua cosi in ottica anello la vedo dura.
    James ha giocato una delle sue peggiori partite a livello di scelte, spesso l’attacco e’ girato meglio senza di lui, cosa piuttosto rara. Non capisco perche’ si ostini a aspettare blocchi da fermo o a fronteggiare in post partendo sempre da fermo, ci sono state azioni nelle quali ha ricevuto a 15 12 secondi dal termine dei 24 e l’ha fermata lo stesso, da un giocatore con il suo IQ mi aspetto altro. Spero che inizi a ricervere di piu’ su tagli e in post basso pericoloso non da 5 metri sl lato dove e’ facilmente raddoppiabile.
    Love ieri mi ha deluso, perde palla e torna lento, non riesce a chiudere da vicino, Green l’ha asfaltato compleamente.
    Nota positiva secondo me Irving: +/- positivo, con lui l’attacco ha un’altra faccia ed e’ molto piu’ imprevedibile. La chiave per il successo dei Cavs passa soprattutto dalla sua salute, se non sta bene i Cavs non vincono mai il titolo.
    GSW vince anche le partite sporche e a punteggio basso.
    Green non lo posso vedere ma sposta veramente tanto sui due lati in ogni singolo minuto in cui e in campo.
    Thompson oltre ad essere n eccellente scoorer, e’ un difensore capace di mettere in difficoltaJames in post: not bad

  • trizio81

    al contrario :una Cleveland penosa dimostra di potersela giocare comunque alla grande contro GSW…è questo il verdetto, raramente ho visto curry così opaco quest’anno (ma probabilmente era mezzo infortunato) e la stessa GSW nn segnare neanche 90 punti