Mark Jackson punge Curry: “Ferisce il gioco!”

Non ci vuole una laurea in psicologia per capire che a Mark Jackson continua rodere parecchio il fatto che quei Golden State Warriors che stanno dominando la Lega li ha creati lui e vederli dominare e vincere sotto l’ala di Steve Kerr non gli è mai andata giù, durante la telecronaca del match di Natale tra Warriors e Cavaliers ha preso di mira niente meno che Stephen Curry (27 anni)!

A molti il gioco dei Warriors non piace per via dei tanti tiri da 3 punti ma l’anello della passata stagione e l’inizio 28-1 di questa stanno dando ragione ai ragazzi di Kerr, Curry fu molto chiaro a riguardo dicendo senza peli sulla lingua che solo loro possono giocare questo tipo di pallacanestro (CLICCA QUI per leggere); Jackson è tornato sull’argomento ma al posto che parlare del gioco collettivo si è soffermato su quello del #30 con una punta di veleno:

Arrivati ad un certo punto ferisce il gioco! Quello che voglio dire è che vado nelle palestre delle scuole superiori e vedo dei ragazzi che prendono palla, si fermano dietro l’arco e sparano da 3, non siete Steph Curry! Lavorate su altri aspetti del gioco, la gente non deve pensare che lui è solo un knock-down shooter, non è per questo che è l’MVP, è un giocatore di basket completo.

Concludendo con una frecciata verso gli allenatori del College

Tutti i tiri di Steph vengono poi copiati al college da qualche matto e il suo coach glielo lascia pure fare, è vergognoso.

In poche parole il pensiero di Jackson sta che Curry involontariamente sta creando dei cloni pistoleri da dietro l’arco quando invece, come dice il reverendo, Steph è molto di più di un semplice tiratore.

Le parole dell’ex allenatore dei Warriors sono arrivate negli spogliatoi dei giallo-blu a fine partita, l’MVP in carica ha risposto tranquillamente a Marc Spears di Yahoo Sports:

Devo parlare con lui, non capisco cosa voglia die se uno sente di poter tirare tira, se non può stop.

Mentre Andrew Bogut (31 anni) ci ha messo il carico da 90:

Tutto quello che dice, si può prendere che con un “grano di sale” (tradotto: rosica)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B