Boston c’è, Thunder a fatica, super McCollum!

Memphis Grizzlies – Los Angeles Lakers 112-96
MEM: J.Green 17, Gasol 16, Lee 13, Conley 19, Randolph 16, Chalmers 11
LAL: Bryant 19, Nance Jr. 17 (11 rimb), Clarkson 12, Russell 10

A Memphis nessun problema per i Grizzlies che battono i Lakers mandando 6 giocatori in doppia-cifra a referto; partita comandata dall’inizio alla fine con i padroni di casa che all’intervallo sono sul +13 (59-46) tirando col 55% dal campo, nella ripresa arriveranno a toccare anche il +21 (82-61).

Boston Celtics – New York Knicks 100-91
BOS: Crowder 18, Thomas 21, Olynyk 11, Turner 19
NYK: Anthony 29 (10 rimb), Porzingis 16 (12 rimb), Williams 10, Thomas 10

ThomasIsaiah Thomas esce nel finale e trascina Boston ad un’altra vittoria questa volta nel classico contro New York contro i Knicks; a 3’ dalla conclusione Knicks sul -5 (85-90), il folletto di Boston decide che è il suo momento realizzando 8 punti consecutivi per il +9 Celtics (89-98) a 50” dalla fine!

Oklahoma City Thunder – Denver Nuggets 122-112
OKC: Durant 26 (10 ass), Ibaka 19, Roberson 10, Westbrook 30 (12 ass), Kanter 21
DEN: Faried 25 (11 rimb), Lauvergne 18, Harris 16, Nelson 15, Barton 19

Italian Job: Gallinari DNP

WestbrookPer un rimbalzo Russell Westbrook manca la Tripla-Doppia (30+9+12) ma ciò non toglie il referto rosa dei Thunder contro i Nuggets; OKC non ha vita facile tanto che a 8’12” dalla fine del match sono gli ospiti davanti 97-97, si scatena Enes Kanter con 7 punti consecutivi nel break di 11-2 Thunder per il +8 (107-99) a 5’09”.
Denver torna sotto sul -3 (111-08) e ancora una volta i padroni di casa risponderanno con un’altro parziale che stavolta non lascerà scampo agli avversari, 11-2 per il +12 (122-110).

Sacramento Kings – Portland Trail Blazers 94-98
SAC: Casspi 14 (10 rimb), Gay 7 (14 rimb), Cousins 36, Rondo 9 (15 ass), Collison 10
POR: Crabbe 10, McCollum 35 (11 rimb), Leonard 16 (11 rimb), Harkless 13

Italian Job: Belinelli 8 pt (1/4, 1/4, 3/3), 2 rimb, 1 ass, 1 persa in 22’

MccollumAncora senza Damian Lillard e ancora vincenti i Portland Trail Blazers con uno straordinario C.J McCollum da quasi Tripla-Doppia (35+11+9), vani i 36 di Cousins per i Kings; finale in volata con DMC che spara la tripla del -3 Sacramento a 24” (92-95), McCollum va in lunetta ma fa 1/2 per il +4, sul capovolgimento Cousins ci riprova da 3 ma senza trovare il bersaglio e un 2/2 di Leonard chiuderà i giochi.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • lorenzo tonelli

    Hibbert non ha giocato male…mortacci sua e di chi la preso..

  • mad-mel

    Ho la senzazione che il meglio i knicks lo abbiano già dato.
    Altra annata magra a livello sportivo tra Giants e Knicks.

  • redbull

    Non ho capito, bryant ne ha fatti 15 il
    Primo quarto poi non ha più praticamente giocato se no i lakers vincevano?

  • Barone birra

    Aveva problema al ginocchio dopo il primo quarto, ha riposato il secondo quarto per vedere se la situazione migliorava ma ha dovuto cedere e non giocare l’ultimo Quarto.ecco tutto. E stasera proverà a giocarci a Charlotte solo perché è l’unica occasione che hanno per salutarlo.ma credevate veramente che se Kobe non fosse distrutto fisicamente si ritirava? Il fisico lo ha mollato ormai

  • Shady

    McCollum sempre più MIP

  • In Your Weis

    McCollum è un maledetto, lo tengo a Dunkest e fa le prestazioni assurde solo quando non mi serve

  • gasp

    E c’erano alcuni tifosi che dopo le buone prestazioni di qualche giorno fa pensavano che avesse sbagliato a dichiarare il ritiro…sappiamo che la speranza è l’ultima a morire ma Kobe più di una ventina di buone partite non farà

  • Occhiutz

    secondo me sarà una sfida tra lui e will barton, anche lui migliorato moltissimo, però vedo cj un gradino sopra

  • L’Ammiraglio Sterling

    Bryant si potrebbe sbracare da un momento all’altro senza più tornare.

  • Loco Dice

    Barton potrebbe vincere anche come 6th man of the year

  • Occhiutz

    Anche secondo me potrebbe vincerlo lui o anche jeremy lin

  • Michael Philips

    Una riflessione dopo aver visto i thunder, ma non sulla gara. In quel team ci sono Durant e Westbrook, entrambi classe ’88. Ho realizzato che la classe del 1988 è probabilmente la più ricca di singoli talenti rispetto alle altre annate degli 80’s.

    1988: Durant, Westbrook, Curry, Rose, Love, B.Lopez, Gallinari, Parsons, Teague, Batum, e a questi ci sarebbe stato un oden non rotto, e un eric gordon pre-infortunio. Quì in mezzo 3 mvp diversi, con uno che lo ha sfiorato l’anno scorso, uno che rischia di far bis quest’anno e quell’altro che ne ha uno solo, ma è arrivato secondo ben 3 volte.
    1984: James, Bosh, Melo, Roy, Il fu deron williams, Iguodala ma poi poco altro, ma con dei singoli giocatori super.

    1982: Wade, Stat, Arenas, Tony Parker, chandler
    1989: Griffin, Harden, DeRozan, Butler, Jennings, Bledsoe, Ibaka, Whiteside, I.Thomas ed T.Evans.

    Poi ci sono quelle storiche di fine anni 70’s
    1976: Duncan, Garnett, Billups, Jamison, Walker.
    1977: Carter, Pierce, Marbury, Ginobili, Francis, Peja, Terry
    1978: Kobe, Dirk, Rip Hamilton, Marion, Bibby, J. O’neal

    Curioso come invece la classe del 1979 sia quella composta da giocatori che per una ragione o per l’altra non sono diventati forti quanto potevano:
    T-Mac, Redd, Brand, B.Davis, Maggette, R. Lewis, Hughes, R. Davis, Odom, Swift,.

    Tornando indietro meno talento nel
    1975, con Iverson, Allen e Van Horn,
    e 1974: Sheed, Nash, Stackhouse, Ben Wallace, Camby e Mcdyess.
    1973 buonissima annata: Kidd, Webber, Finley, J. Rose, Big Dog,
    1972 con i soli shaq e G. Hill e Mashburn

    fino a tornare alla prima metà dei 60’s, con le annate degli HOF:
    1961: Thomas, Rodman, Worthy
    1962: Ewing, Stockton, Drexler,
    1963: Mj, Malone, Barkley, Hakeem, Mullin e Dumars, Schrempf
    1965: Robinson, Pippen, Richmond, Dougherty, R. Miller,

  • gasp

    Una fine non molto gloriosa…

  • L’Ammiraglio Sterling

    Dato soprattutto il contesto in cui ha giocato l’ultimo periodo, direi per niente gloriosa.

  • gasp

    Il draft 2008 pochi lo prendono in considerazione ma tra questo e quello del 2003 in generale è meglio il primo

  • Michael Philips

    Come palmares è migliore il 2003, solo pensando agli anelli di lebron, wade, bosh e iguodala, ma come talenti singoli, la clasee 1988 è superiore. Però attenzione a non confondere i giocatori di un draft, con quelli nati in una determinata annata. Perché wade è del 1982 ma è stato scelto nel 2003 con molti del 1984.

    Pensa al draft 1996, forse il più ricco di talento degli ultimi 30-40 anni.

  • Michael Philips

    Oggi i cavs, al completo, affronteranno i suns senza bledsoe, dopo aver affrontato blazers senza lillard(L) warriors senza Barnes(L) e Knicks senza melo, vincendo di poco. Altra sconfitta in pentola, già che sono al completo e affrontano un team limitato dagli infortuni?

  • gasp

    Anche per colpe sue bisogna dire…

  • gasp

    Vero, i draft sono sempre sfalsati dai precoci o chi fa tutta l’ università (sempre più rari); se si guarda le annate il 1963 stacca tutti…sulle altre si può discutere, ma la migliore è quella

  • L’Ammiraglio Sterling

    Il suo contratto ha fatto male da una parte; dall’altra troviamo una dirigenza paragonabile solo ad un branco di scimmie, un allenatore demente (d’antoni) e un po’ di sana sfiga (infortuni e decisioni altrui).