Bulls e Pacers bella vittorie, Irving c’è!

Charlotte Hornets – Los Angeles Lakers 108-98
CHA: Hairston 13, Williams 2 (11 rimb), Zeller 16, Batum 15 (11 rimb), Walker 38, Lin 13
LAL: Bryant 20, Nance Jr. 12, Williams 11, Randle 11, Bass 12, Young 11

Ci è voluto un Kemba Walker da 38 punti ai Charlotte Hornets per avere la meglio sui Los Angeles Lakers; a metà del 4° periodo partita in equilibrio con gli ospiti solo 93-90, Walker si mette in proprio e realizza 10 punti (18 nella frazione) nel break di 12-5 col quale Charlotte vola sul +10 (105-95) a 1’21”.

Indiana Pacers – Atlanta Hawks 93-87
IND: Mahinmi 12, Ellis 26, S.Hill 10, Budinger 10
ATL: Millsap 24, Horford 10 (10 rimb), Teague 18, Sefolosha 14

EllisNel primo big-match dell’Eastern Conference della notte gli Indiana Pacers domani gli Atlanta Hawks malgrado uno spento Paul George da 9 punti con 3/14 dal campo, eroe del match Monta Ellis; primo tempo di tira-e-molla tra le due, si arriva a 66” dalla conclusione con Indiana avanti 90-86, Millsap va in lunetta, mette il primo, sbaglia il secondo ma i falchi catturano il rimbalzo offensivo vanificato poi da una persa di Teague. A chiudere il match ci penserà un tap-in di Mahinmi a 16” per il +5 (92-87).

Orlando Magic – New Orleans Pelicans 104-89
ORL: Harris 14, Vucevic 28, Fournier 20, Nicholson 13
NOP: Davis 20, Evans 16, Holiday 11, Cole 17

Ancora Nikola Vucevic (28+8+7) e ancora vittoria per gli Orlando Magic che stavolta superano in casa i Pelicans; dopo esser andati al riposo avanti 50-46 i padroni di casa partono subito forte con un break di 15-6 per il +13 (55-52) dopo 4’30” di gioco, vantaggio che gestiranno fino alla fine.

Washington Wizards – Los Angeles Clippers 91-108
WAS: Gortat 12 (16 rimb), Wall 23 (11 ass), Porter Jr. 21, Sessions 12
LAC: Jordan 15 (13 rimb), Paul 23, Johnson 14, Crawford 21, Aldrich 13

Paul-WallNo Griffin No problem per i Clippers che espugnano la capitale grazie al duo Paul-Crawford, vana la super doppia-doppia di John Wall (23+11); partita sostanzialmente decisa dall’ottimo 1° quarto degli ospiti chiuso sul 20-34 con CP3 autore di 10 punti e 6 assist!

Miami Heat – Brooklyn Nets 105-11
MIA: Deng 15, Bosh 24 (12 rimb), Whitesode 18 (11 rimb), Wade 24
BKN: Young 11, Lopez 26 (12 rimb), Jack 18, Ellington 26

Italian Job: Bargnani (0/1) in 5’

Wayne Ellington spara 7/9 da 3, chiude con 26 punti e guida i Nets al successo in rimonta contro Miami; Heat in pieno controllo delle operazioni a metà partita sul +14 (44-58), Brooklyn si sveglia giocando un super 3° periodo da 34-19 con 11 punti a testa per Ellington e Lopez, da -14 a +1 (78-77)!
Heat nel pallone e ad inizio 4° i bianco/neri ne approfittano col break di 13-4 col quale toccheranno il +10 (91-81), Miami arriverà massimo fio al -4.

Chicago Bulls – Toronto Raptors 104-97
CHI: Gasol 22, Gibson 4 (11 rimb), Rose 20, Portis 12, Brooks 17, Snell 22
TOR: Carroll 10, Scola 13, DeRozan 19, Lowry 28

GasolPau Gasol e Tony Snell combinano per 44 punti nel successo casalingo dei Bulls nel big-match contro Toronto; match deciso a cavallo tra il 3° e 4° periodo, Toronto avanti 68-72 a 3’ dalla sirena del 3°, Chicago cambia marcia e prima chiude la frazione con un break di 10-1 con 2 triple consecutive di Snell e Rose, poi aprendo il 4° con 9-2 per il +11 (87-76), un break di 19-5 col quale Chicago si assicurerà il referto rosa.

Dallas Mavericks – Milwaukee Bucks 103-93
DAL: Parsons 13, Pachulia 17, Matthews 22, Felton 14
MIL: Antetokounmpo 11, Monroe 8 (11 rimb), Middleon 15, Mayo 13, Bayless 19

MatthewsDalla fatica ma nel finale esce Wes Matthews con le sue triple respingendo l’assalto dei Bucks; punteggio di parità sull’89-89 a 4’49” dalla fine, prima tripla di Matthews per il +3, risponde Antetokounmpo col gancio e di nuovo bomba di Matthews per il +4 (95-91) a 3’50”! Milwaukee non riuscirà a ricucire il distacco.

San Antonio Spurs – Minnesota Timberwolves 101-95
SAS: Leonard 17 (11 rimb), West 11, Parker 12, Ginobili 12, Ginobili 13, Mills 11, Marjanovic 17
MIN: Prince 10, Garnett 10, Towns 10 (12 rimb), Wiggins 18, Rubio 7 (14 ass), LaVine 15

Minnesota impensierisce San Antonio ma i nero/argento escono alla distanza firmando la 18esima vittoria consecutiva in casa e rimanendo imbattuti tra le mura amiche; T-Wolves che ci credono quando si trovano sul -3 (91-88) a 4’46” dalla sirena finale, speranza che che dura poco perché gli Spurs piazzeranno un break di 7-2 per il +8 (98-90) a 1’55” che calerà il sipario. Espulso Popovich.

Phoenix Suns – Cleveland Cavaliers 97-101
PHX: Tucker 14, Leuer 14, Booker 10, Knight 18, Warren 23
CLE: James 14, Love 16, Thompson 5 (10 rimb), Smith 17, Irving 22

IrvingTornano a vincere i Cavaliers e lo fanno a Phoenix con la prima vera prestazione di Kyrie Irving (22 punti con 7/16 dal campo), decisivo nel finale di partita; è infatti una bomba del #2 assistita da Kevin Love a 21” che uccide il match per il +4 Cavs (95-99), Irving realizzerà tutti gli ultimi 7 punti dei suoi. Non brillante LeBron James che comunque con i suoi 14 punti sale al 17° posto della classifica marcatori ogni epoca, superato Alex English.

Utah Jazz – Philadelphia 76ers 95-91
UTA: Hayward 24, Whitey 11 (12 rimb), Hood 13, Burke 14
PHI: Noel 18, Smith 22 (11 ass), Holmes 18

Utah suda freddo ma riesce a battere al foto-finish i Sixers grazie al solito Gordon Hayward; è sua la tripla a 33” dalla fine che regala il sorpasso sul 92-91 ai Jazz con Neto che poi stopperà sul capovolgimento Noel. Nel finale Booker farà 1/2 dalla lunetta (93-91) dando un’altra chance ai Sixers che la mancheranno con Ish Smith.

Golden State Warriors – Sacramento Kings 122-103
GSW: Green 25, Thompson 29, Curry 23 (14 rimb, 10 ass), Clark 12
SAC: Gay 17, Casspi 36, Cllison 13 (11 rimb), Acy 8 (10 rimb)

Italian Job: Belinelli 3 pt (1/2, 0/2, 1/2), 2 rimb, 1 ass, 2 perse in 21’

CurryStephen Curry registra la sua 6^ tripla-doppia in carriera e Golden State vola 29-1 con l’Oracle Arena inviolata; Kings che danno filo da torcere nel primo tempo chiudendolo pure avanti 58-61, i Warriors hanno visto anche troppo e nel 3° periodo Thompson ne piazza 11 per un 32-14 di parziale con anche 10 assist e 18 rimbalzi più il 47% dal campo contro il 26% degli avversari. Espulso DeMarcus Cousins.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B