Moment Of The Year 2015, nominees

Mancano pochi giorni al 2016 e come ogni anno su NBA-Evolution arriva il momento di chiamarvi in causa per votare ed eleggere quale’è stato il momento sportivo, tra NBA & NFL, dell’anno solare 2015 tra record, prestazioni individuali e traguardi di squadra.
Il formato è sempre lo stesso, oggi stiliamo le nominations e il 31 alle ore 16 pubblicheremo un post dedicato proprio al momento da voi votato, quindi bando alle ciance ecco i 10 momenti (messi ordine casuale) che la redazione di NBA-Evolution ha scelto con una breve descrizione

Golden Season
La Golden Age è sbocciata e si è imposta con autorità, giocano una Regular Season spaziale, non hanno rivali nei Playoffs ad Ovest e vincono il titolo NBA battendo i Cavaliers 4-2 in finale. Come se non bastasse cominciano la stagione 2015/16 infilando 24 vittorie consecutive piazzandosi al secondo posto di sempre per striscia di vittorie consecutive (28).

Superbowl XLIX
Considerato uno tra i più belli se non il più emozionante di sempre, a Glendale i New England Patriots battono i Seattle Seahawks conquistando il loro 4° titolo con un finale mozzafiatante deciso da un intercetto dell’allora sconosciuto Malcom Butler con Seattle ad 1 yds dal TD della vittoria.

LeBron James e le NBA Finals
Squadra martoriata dagli infortuni (Irving e Love) e LeBron decide di provare ad emulare Wilt Chamberlain ed Allen Iverson cercando di battere da solo la corazzata Warriors, cede in 6 partite ma le sue incredibili prestazioni hanno tenuto attaccati agli schermi tutti gli appassionati mettendo anche paura a Golden State. Sconfitto ma a testa alta.

Tom Brady, Mr.Playoffs
Andate a cercare i record individuali della storia dei Playoffs NFL e troverete una sola foto, quella del WB dei New England Patriots che ancora una volta ha ribadito la sua superiorità prendendosi TUTTI i record possibili della post-season, 4 Superbowls in 6 apparizioni!

Steph Gonna Steph
MVP, Campione NBA, jersey più venduta, idolo dei fans, modello ed icona dei giovani giocatori e padrone assoluto dell’NBA…altro?

Pau Gasol e la vendetta spagnola
Davano la Spagna per spacciata agli ultimi europei, una squadra scarica priva pure di Marc Gasol ma non è quello che pensava Pau Gasol! Il Principe Catalano ha giocato ad un loivello incredibile la manifestazione con la vendetta contro la Francia da antologia della pallacanestro, medaglia d’oro e un altro pesante tassello dell’ala dei Bulls nella storia della pallacanestro

Miracolo a Seattle
I tifosi di Green Bay sono ancora sotto shock per l’incredibile e sensazionale rimonta che i Seatte Seahawks hanno tirato su nella finale della NFC con tanto di TD decisivo nell’overtime firmato da un Russell Wilson autore di ben 4 intercetti, una delle rimonte più incredibili della storia del football americano

Danilo Step-Back!!!
L’amaro in bocca per l’Eurobasket 2015 circola ancora tra i tifosi italiani, quella sconfitta contro al Lituania nei QF che ci ha costretti al purgatorio del Pre-Olimpico grida ancora vendetta ma le emozioni che i ragazzi ci hanno regalato nel girone di qualificazione meritano di essere citate, soprattutto le vittorie contro Spagna e Germania col Gallo che mandato in delirio una penisola intera facendole riscoprire il fascino e la bellezza della palla a spicchi.

Duke is back!
Merita una citazione anche la cavalcata dei Blue Devil di coach Mike Krzyzewski (al suo 5° titolo) vittoriosi alle Finals Four in rimonta contro la Wisconsin di Frank Kaminsky, una Duke che ha avuto in Jahlil Okafor e Justise Winslow le stelle ma l’eroe della notte di Arlington è stato Grayson Allen, cuore e muscoli dei Blue Devils durante la rimonta decisiva.

Dear Basketball…
È la mattina del 30 novembre quando ci siamo svegliati e come un fulmine a ciel sereno è arrivato il triste ma inevitabile comunicato di Kobe Bryant, a fine stagione appenderà le scarpe al chiodo.

Questi sono i nostri 10 momenti, qui sotto il sondaggio e giovedì proclameremo il vincitore

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Lorenzo Escriva

    secondo me la scelta non può essere tra Nba e Nfl, cioè ci dovrebbero essere momendo Nfl e momento Nba…comunque non posso non votare GS, hanno e stanno cambiando il gioco, dimostrano una grande superiorità e quest’anno hanno dominato in lungo e largo…ne hanno perse 5 nei playoff e 1 in questa regular season, nell’anno solare non so (se lo sapete ditemelo 😉 ) ma non credo molte…Onore a loro e speriamo non duri troppo! ahahahha

  • Loco Dice

    Anche io vado per GSW.
    Per un attimo ho pensato di votare il superbowl, ma la mia antipatia verso Brady e i Pats onestamente ha avuto la meglio. Eheh

    Menzione speciale per Kobe

  • Fabio Massimo Stoppani

    Voto decisamente banale GSW (stanno cambiando per certi aspetti il gioco e stanno scrivendo un po’ di storia, Kobe l’ha fatto ma qualche anno indietro). Nota a margine. Ma questo spazio non si chiama NBA-Evolution? Questa commistione con l’NFL in atto da mesi personalmente e molto soggettivamente (probabilmente sono la minoranza anche se non ho la certezza..) continua a non piacermi. A questo punto metteteci l’NHL così fate un favore anche al sottoscritto, oppure Lacrosse o un po’ di Rodeo 😀

  • Come già detto più volte, l’NFL è stato un esperimento provato l’anno scorso, ho lasciato che foste voi a decidere per la permanenza di essa sul sito e il sondaggio ha dato responso favorevole.
    Inoltre l’NFL va a coprire la noia dell’NBA nei mesi di gennaio e febbraio con Playoffs & Superbowl. Non dura 9 mesi ma appena 4 partendo da settembre.

  • “ma la mia antipatia verso Brady” hai fatto 30, fai 31: chi tifi?

  • lorenzo tonelli

    Avendo visto sia finale nba e superbowl..decisamente meglio la seconda..

  • Loco Dice

    Eheh ufficialmente tifo ‘Boyz, più che altro perché tifando mavs ho avuto subito in simpatia l’altra (prima) squadra di Dallas.

    Poi vivendo la Nfl in modo molto “libero” e leggero seguo altre squadre tipo
    Green Bay (adoro Aaron, ma chi non lo adora?), Was (RGIII fidanzata sbagliata) e Carolina

  • gasp

    Difficile scelta…sicuramente se l’ Italbasket avesse vinto sarebbe stato il momento dell’ anno

  • gasp

    Lacrosse?

  • Hanamichi Sakuragi

    l’nfl non l’ho considerato, sono stato indeciso tra warriors e kobe… alla fine la lettera di kobe mi ha emozionato di più. sui warriors ha pesato anche il fatto che i cavs fossero rotti.

  • Pingback: Curry dolorante, riposo nelle prossime 2? | NBA-Evolution()

  • Lorenzo Escriva

    serio? ancora questa teoria in giro c’è? va beh

  • Hanamichi Sakuragi

    onestamente si.. e lo dico da gufo di lebron.. per cui ero veramente felice per la vittoria gialloblu. ma se devo pensare al momento nba 2015 non lo voto per quello.