NFL Tuesday 19: Recap della Week #16!

New York Jets – New England Patriots 26-20

coin-tossUna scelta che farà discutere a lungo: nel corso del sorteggio pre-overtime, i Patriots decidono di calciare pur avendo vinto il coin toss e potendo anche ricevere e partire in attacco. Ryan Fitzpatrick non si fa pregare e disegna un drive perfetto che, trovando Decker in endzone, consegna la vittoria ai Jets. Sulla scelta di Belichick potremmo scrivere un pezzo intero ma non arriveremmo mai ad una conclusione (alcuni ipotizzano assurdi scenari da complotto ai danni degli Steelers, in lotta con i Jets per l’ultimo posto playoff!!!) data la natura del personaggio in questione. Fra l’altro Brady (22 su 31 per 231 yards 1 td e 1 intercetto) aveva appena pareggiato il match con un lancio in endzone per White e i Patriots sembravano poter avere tutto il momentum del cas

Link: Comincia la gran giornata di Marshall

Atlanta Falcons – Carolina Panthers 20-13

Jones2I Panthers cadono ad una tappa da una Regular Season perfetta facendosi beffare dagli Atlanta Falcons. Carolina è in pessima giornata in attacco e Cam Newton (17 su 32 per 142 yards e 1td su corsa) non riesce a dare ritmo ai suoi compagni di reparto. La difesa dei Falcons torna quella delle prime giornate di Regular Season e al resto pensano Matt Ryan (23 su 30 per 306 yards e 1 td) e, soprattutto, Julio Jones (178 yards su 9 ricezioni e 1 touchdown) che mette a ferro e fuoco le secondarie dei Panthers segnando, fra l’altro, un touchdown con una ricezione da cinema. Per la squadra di Coach Rivera svanisce il sogno di una Perfect Season e, come racconta una delle leggende urbane più famose in NFL, i giocatori dei Dolphins del 1972 (unici a vincere il titolo da imbattuti) possono stappare l’agognato champagne per lo scampato pericolo

Link: Lo spettacolare td di Jones

Denver Broncos – Cincinnnati Bengals 20-17

CXXiLooUAAArXFa.png-largeLa sconfitta dei Patriots per mano dei Jets da la carica ai Bengals che intravedono la possibilità di conquistare il trono della AFC. McCarron (22 su 35 per 200 yards 1 td), ancora in campo per l’infortunato Dalton, non si cura della temperatura polare (-10°), gioca alla grande nella prima parte del match e Cincinnati riesce a chiudere il primo tempo sul 14-3. I Broncos, forse distratti dalla vicenda che ha toccato Peyton Manning nei giorni scorsi, stentano ad entrare in partita. La svolta del match arriva ad inizio ripresa quando Osweiler (27 su 39 per 299 yards) trova Sanders per il touchdown che corona il primo drive del terzo quarto rimettendo in corsa i padroni di casa. La difesa dei Broncos non concede più niente ai Bengals e la corsa di Anderson in td firma il vantaggio per Denver. Il match, trascinato ai supplementari da un field goal dei Bengals, viene risolto, in overtime da un calcio di McManus, kicker dei Broncos.

Link: Osweiler per Sanders e la partita è riaperta!

Arizona Cardinals – Green Bay Packers 38-8

BethelI Packers scendono in Arizona con la speranza di tenere aperto il discorso per un “first round bye”: necessaria è, in ogni caso, una vittoria in casa di una delle squadre più calde della lega. I Cardinals, però, non si deconcentrano e annichiliscono i Packers sotto quasi quaranta punti. Carson Palmer (18 su 27 per 265 yards 2 td e 1 intercetto) è in buona giornata e così il resto dell’attaccco “in rosso” ma, a fare la differenza, è il reparto difensivo di Coach Bruce Arians: 8 sacks su Aaron Rodgers, 1 intercetto, 3 fumble recuperati e una giornata da incubo per la linea offensiva dei gialloverdi che accolgono la sirena finale come una liberazione.

Link: Anche la difesa mette punti sul tabellone!

Baltimore Ravens – Pittsburgh Steelers 20-17

MatthewsLa sorpresa più grossa di giornata arriva dal Maryland dove la difesa dei Ravens ammanetta l’attacco atomico degli Steelers e conquista una vittoria che, nell’ambito della sentitissima rivalità fra le due franchigie, vale una stagione per il team di Coach Harbaugh. Che non sia una gran giornata lo si vede nei primi due quarti di partita dove Roethlisberger (24 su 34 per 215 yards e 2 costosissimi intercetti) non è nella forma migliore e l’attacco mette solo 3 punti sul tabellone. Sotto 20-10 ad inizio quarto quarto, Pittsburgh riesce ad accorciare le distanze con la seconda meta di DeAngelo Williams che porta il punteggio sul 20-17 a oltre sei minuti dalla fine della partita. Gli Steelers, però sbattono di nuovo sul muro viola dei padroni di casa che riescono, in questo modo, a sigillare una vittoria che fa morale e porta un sorriso ai tifosi dei Ravens.

Link: Mallett-Matthews aprono le danze per Baltimore

Philadelphia Eagles – Washington Redskins 24-38

CousinsIl “You like that?!” urlato negli spogliatoi da Kirk Cousins a fine partita, è il segnale della chiara soddisfazione del quarterback ex Michigan State per la conquista di un posto nei playoff. L’ultimo scoglio, rappresentato dai Philadelphia Eagles, è superato con autorità e tenendo sempre il comando del match. Cousins (31 su 46 per 365 yards e 4 td) imbrocca l’ennesima buona partita di questo fine di stagione e a fine secondo quarto i Redskins sono avanti 16-10. Gli Eagles, a dire il vero, non mollano e ribattono colpo sul colpo. Con Philadelphia incollata ad una segnatura dal pareggio dopo il td di DeMarco Murray, decisivo è il fumble che DeAngelo Hall ritorna in endzone per la meta del 30-16 che chiude di fatto il match. Chiuso il discorso playoff, per gli Eagles comincia una offseason piena di dubbi ed incognite legate al futuro di Coach Chip Kelly

Link: La difesa stacca il biglietto per i playoff!

Minnesota Vikings – New York Giants 49-17

PattersonConsapevoli di essere fuori dai playoff dopo la vittoria “nell’anticipo” dei Reskins sugli Eagles, i Giants si presentano scarichi in Minnesota e vengono inevitabilmente schiacciati dai padroni di casa. Adrian Peterson (104 yards su 22 portate e 1 td) detta legge e il 19-3 di metà gara segna già il trend della partita. I Vikings possono dilagare nella ripresa conquistando, a fine partita, un posto playoff che, ad inizio stagione, non le era pronosticato quasi da alcuno.

Link: McKinnon da il colpo di grazia ai Giants

Seattle Seahawks – St. Louis Rams 17-23

GurleyUna delle tante sorprese di giornata arriva dallo stato di Washington, dove i Seahawks subiscono un’inaspettata sconfitta casalinga da parte dei Rams. St. Louis mostra, se ce ne fosse ancora bisogno, di avere una superba difesa che inchioda i padroni di casa a 17 punti. Non potendo contare su un running game di tale nome, Russell Wilson (25 su 41 per 289 yards 2td e 1 intercetto) è sotto pressione tutto il match e, specie nella prima metà di gara, non riesce mai ad entrare in ritmo. Case Keenum (14 su 23 per 103 yards e 1 td) e Todd Gurley guidano l’attacco dei Rams che, avanti 16-3 a fine primo tempo, riescono a contenere il tentativo di rimonta di Seattle.

Link: La pressione della D dei Rams porta i suoi frutti

Tennessee Titans – Houston Texans 6-34

Privi del loro quarterback, Marcus Mariota, i Titans non oppongono alcuna resistenza e si lasciano asfaltare dai Texans che, con questa vittoria, mantengono la vetta della AFC South e prenotano un posto playoff. Per la franchigia di Coach O’Brien basterà battere in casa i Jacksonville Jaguars. La partita non comincia neanche visto che, dopo due minuti, Demps riporta in endzone un fumble dando subito il vantaggio ai Texans. Tennessee non riesce più a reagire e Brandon Weeden (15 su 24 per 200 yards 2 td e 1 td su corsa) ha gioco facile nel condurre i suoi ad una fondamentale vittoria.

Link: Hopkins in versione All-Pro

Detroit Lions – San Francisco 49ers 32-17

I Detroit Lions chiudono la stagione delle partite casalinghe al Ford Field con una vittoria ai danni dei San Francisco 49ers. Matthew Stafford (29 su 37 per 301 yards e td) è costante per tutta la partita e, dopo una prima metà di gara in equilibrio, guida i suoi alle segnature che decidono il match.

Link: Stafford per Jones!

Oakland Raiders-San Diego Chargers 23-20

WoodsonIl pubblico di Oakland ha la possibilità di salutare, per un’ultima volta, Charles Woodson: il nativo di Freemont, Ohio è stato campione universitario con Michigan e vincitore dell’Heisman Trophy nel 1997, campione NFL con i Packers nel 2010 e ha avuto una carriera ad altissimi livelli fra Green Bay ed Oakland (dove perse anche un Superbowl contro Tampa Bay nel 2002). Dopo il field goal del kicker di San Diego, Josh Lambo, che impatta il punteggio a meno di un minuto dalla fine, i Raiders riescono a prevalere in overtime quando un altro field goal, questa volta di Sebastian Janikowski, permette ai Raiders di coronare un buon drive di Derek Carr. Il futuro Hall of Famer Woodson può quindi festeggiare un’ultima vittoria fra le mura amiche.

Link: Latavius Murray per il td Raiders

Buffalo Bills-Dallas Cowboys 16-6

Due delle grandi deluse di questa stagione si affrontano al Ralph Wilson Stadium: Cowboys e Bills non danno vita ad una partita particolarmente emozionante e anche il punteggio, piusttosto basso, ne risente. A prevalere è la squadra di Coach Rex Ryan che, consolidato il vantaggio con la corsa in td da 50 yards di Mike Gillislee in chiusura di quarto quarto, chiude la partita senza particolari patemi

Link: Gillislee chiude la partita

Miami Dolphins – Indianapolis Colts 12-18

Altra partita dal punteggio basso è quella di Miami, dove i Colts tengono in vita le residue speranze playoff battendo i sempre più derelitti Dolphins. Indianapolis costruisce un vantaggio di 8-0 nel primo quarto di gara (sack su Tannehill in endzone e corsa in td di Frank Gore) e riesce a limitare lo spuntato attacco della franchigia della Florida per il resto della partita, controllando la partita fino al termine.

Link: Gore vecchi tempi

New Orleans Saints – Jacksonville Jaguars 38-27

Saints e Jaguars danno vita ad uno shoot-out che diverte gli spettatori del Superdome: Drew Brees e Blake Bortles lanciano per quasi 800 yards e 7 touchdown e gli attacchi delle due franchigie sono protagonisti della partita. A spuntarla sono i padroni di casa che, costruito un solido vantaggio di 24-0, riescono a contenere il tentativo di rimonta degli ospiti.

Link: La “bomba” di Brees per Cooks per il td Saints

Tampa Bay Buccaneers – Chicago Bears 21-26

In un altro match privo di alcuna valenza di classifica, i Bears passano in casa dei Buccaneers. Dopo tre quarti in sostanziale parità, Chicago allunga ad inizio quarto quarto concretizzando in punti tre drive consecutivi.

Kansas City Chiefs – Cleveland Browns 17-13

Battendo i Browns, i Chiefs coronano una stagione incredibile nella quale, sotto 1-5 nel record e con il running back Jamaal Charles infortunato, imbroccano nove vittorie di fila e possono festeggiare, con un turno di anticipo un’incredibile partecipazione ai playoff. I Browns sono troppo fragili in attacco con il solo Manziel a tentare di combinare qualcosa: il vantaggio di 17-3 a fine primo tempo basta e avanza ai padroni di casa per tenere a bada la rimonta di Cleveland

Link: Smith per Kelce e i Chiefs allungano

Next Week

Bills-Jets
Dolphis-Patriots
Falcons-Saints
Bears-Lions
Giants-Eagles
Cowboys-Redskins
Colts-Titans
Bengals-Ravens
Texas-Jaguars
Chiefs-Raiders
Broncos-Chargers
Panthers-Buccaneers
Cardinals-Seahawks
49ers-Rams
Packers-Vikings

Giovedì alle ore 16 post speciale con tutte le combinazioni per lo schieramento Playoffs 2016

Fabio G

Fabio G

Anconetano doc, seguo da anni gli Sport Americani e la NFL in particolare, con un occhio di riguardo per i Detroit Lions. Da poco collaboro con NBA-Evolution come redattore per la sezione NFL. Nickname: Fabio G

  • Loco Dice

    Volevo giusto chiedervi dei possibili accoppiamenti Play-off visto gli scontri Packers vs. Vikings e Cardinals vs. Seahawks. Attendo con ansia il post di giovedi 🙂

    Approposito di Seattle, quando torna Lynch?

    Pazzesca la stagione dei Chiefs, delusione Falcons.

  • Fare pronostici adesso è impossibile perché pure i super Panthers devono vincere l’ultima per essere sicuri della seed #1 come i Patriots.
    Giovedì il nostro Fabio vi proporrà tutto il quadro con tutte le combinazioni

    Poi martedì nel recap pubblicheremo il tabellone (su Facebook sempre attivi).

    Lynch torna per i Playoffs, Kansas City che sorpresa e SENZA Charles

  • Fabio G

    credo che punteranno a farlo tornare per i playoff (Lynch intendo)…anche se non si hanno notizie certe

    i chiefs hanno fatto una delle più incredibili stagioni che mi ricordi. anche perchè controllando le varie statistiche, offensivamente, non hanno alcuna particolare star.
    andy reid si giocherà con Rivera e Zimmer il posto di Coach of the Year

    Falcons…non so che dire…veramente una delusione dopo il grande inizio!

  • trizio81

    i miei Vikings insospettabilmente ai PO neanche tanto,vista la difesa atomica di cui dispongono…spero di beccare Washington, mentre dovessimo prendere Seattle saremmo secondo me mezzi spacciati…Notizie sul ritorno di Dalton e Manning?

  • Fabio G

    su Manning non saprei…Osweiler sta facendo discretamente bene ma Peyton al 50% gli mangia in testa. Molto dipenderà se i Broncos avranno o meno il primo turno di “bye” (quindi più tempo per Manning per guarire)

    Dalton…se sta un minimo bene gioca lui. Secondo me per i playoff torna…i Bengals non possono cannare pure quest’anno ai PO e Dalton quest’anno è cresciuto molto

  • Loco Dice

    Cincinnati come la Houston ai tempi di T-Mac eheh