Warriors K.O a Dallas, Butler che prodezze!

Charlotte Hornets – Los Angeles Clippers 117-122
CHA: Zeller 12, Batum 19, Walker 29, Kaminsky 20, Lamb 19
LAC: Pierce 13, Jordan 13 (13 rimb), Redick 26, Paul 19 (11 ass), Rivers 22

Altra bella vittoria fuori casa per i Clippers che vincono a Charlotte con J.J Redick protagonista oltre al solito Chris Paul (19+11); Charlotte entra nell’ultima frazione sotto di 8 (86-94), Lamb si scatena portando i suoi fino al -1 (93-94) con 10’ da giocare ma gli ospiti non si scomporranno anzi, break di 14-4 per il +11 (97-108), vantaggio poi amministrato fino alla fine

Orlando Magic – Brooklyn Nets 100-93
ORL: Harris 12, Vucevic 20, Fournier 17. Oladipo 12, Gordon 10
BKN: Young 16, Lopez 24 (15 rimb), Bogdanovic 20, Jacl 5 (10 ass)

Italian Job: Bargnani 2 (1/4), 1 rec in 14’

Orlando esce nel finale e batte in rimonta i Brooklyn Nets col Nikola Vucevic ancora tra i migliori; a 1’43” dalla fine Nets avanti 90-93 con un layup di Lopez e saranno anche gli ultimi punti della loro partita, Orlando chiuderà la partita con un parziale di 10-0 con decisivo il jumper di Tobias Harris a 45” dalla sirena per il sorpasso Magic (94-93).

Boston Celtics – Los Angeles Lakers 104-112
BOS: Crowder 17, Bradley 13, Thomas 24, Turner 20
LAL: Bryant 15 (11 rimb), Williams 19, Clarkson 24, Russell 16, Randle 15 ( 12 rimb)

BryantKobe Bryant saluta per l’ultima volta Boston e lo fa col referto rosa in mano firmato da una sua doppia-doppia (15+11 rimbalzi); lo stesso “Black Mamba” decide la partita con una bomba a 100” dal termine per il +5 Lakers (102-107) dopo che Boston era arrivata sul -2 dal -12 (81-93) di inizio 4° periodo. Molto bene il duo Russell-Randle autore di 31 punti uscendo dalla panchina.

Toronto Raptors – Washington Wizards 94-91
TOR: DeRozan 34, Lowry 11, Biyombo 12 (12 rimb), Ross 14
WAS: Porter 20, Dudley 17, Gortat 12, Wall 19 (11 ass), Sessions 11

derozanDeMar DeRozan si carica sulle spalle i Raptors e li trascina alla vittoria tirata contro i Wizards di John Wall; Washington che si mangia le mani 2 volte perché sul -1 (92-91) DeRozan sbaglia i potenziale tiro del K.O lasciando 29” agli ospiti per provare a vincere, Wall va da Dudley ma il veterano sbaglia la tripla del sorpasso a 17”. Lowry fa 2/2 dalla lunetta per il +3 ma ci sono ancora 15” da giocare dove prima Wall, poi Poter e di nuovo Wall stoppato stavolta da Carroll non riusciranno a trovare la bomba del pareggio.

Chicago Bulls – Indiana Pacers 102-100 OT
CHI: Gasol 12 (11 rimb), Gibson 6 (14 rimb), Butler 28, Brooks 29, Portis 16
IND: Allen 10, George 19, Ellis 13, G.Hill 20, Stuckey 13

Allo United Center di Chicago i Bulls la scampano in volata, di misura e all’overtime contro gli acerrimi rivali degli Indiana Pacers, eroe del match Jimmy Butler; a 25” dalla conclusione dei regolamentari è proprio il #21 di Chicago che agguanta il pareggio col layup del 91-91, Ellis ha l’ultia chance ma la sua tripla non troverà il fondo della retina.
Nell’extra-time la musica non cambia, Chicago scappa subito sul +7 (98-91) ma Indiana la recupera e una bomba di Monta Ellis vale il 100-100 a 3” dalla sirena. Qui al giocata dell’anno con McDermott che rimette, Gasol ricecve in punta fuori dall’arco e subito alza per Butler che in testa a George riesce a pizzicare la palla il giusto per metterla dentro!! Lo stesso Butler poi stopperà all’ultimo secondo George assicurando la vittoria.

Minnesota Timberwolves – Utah Jazz 94-80
MIN: Towns 25 (10 rimb), Wiggins 17, Rubio 10 (17 ass), Dieng 12
UTA: Hayward 14, Whitey 13, Burke 23, Booker 7 (15 rimb)

A Minnesota Ricky Rubio scrive 17 assist a referto e la doppia-doppia di Karl-Anthony Towns (25+10) aiutano i T-Wolvs a battere i Jazz; Minnesota comanda per tutta la partita anche in doppia-cifra, Utah si fa sotto sul -6 (82-76) a 2’22” dalla fine ma un break di 9-0 manderà i titoli di coda.

Dallas Mavericks – Golden State Warriors 114-91
DAL: Nowitzki 18, Pachulia 14 (15 rimb), Matthews 13, Barea 23, Harris 13, Powell 10
GSW: Green 11, Bogut 9 (10 rimb), Thompson 10, Iguodala 12, Clark 21, Speights 12

NowitzkiColpo di scena della notte con la sconfitta dei Golden State Warriors a Dallas nella prima partita stagionale senza Steohen Curry, mattatore del match ancora una volta J.J Barea; Mavs padroni del campo si dall’inizio, dopo aver chiuso i primi 12’ avanti 27-21 gli uomini di Carlisle non si fermano e confezionano un 2° periodo da 33-21 tirando col 54% contro il 33% degli avversari dominandoli a rimbalzo (16 a 7), 60-42 il punteggio al riposo lungo con Golden State non riuscirà a rimontare. Male Klay Thompson e Draymond Green entrambi con 4/15 dal campo.

San Antonio Spurs – Phoenix Suns 112-79
SAS: Leonard 19, Aldridge 21 (12 rimb), Parker 12, Diaw 13, Marjanovic 7 (12 rimb)
PHX: Knight 11, Chandler 11 (10 rimb), Warren 11

Per quelle vittorie casalinghe fate pure 19-0 per i San Antonio Spurs che nella notte hanno archiviato senza problemi i Phoenix Suns; match già finito dopo i primi 12’ con i texani avanti 32-12.

Portland Trail Blazers – Denver Nuggets 110-103
POR: Aminu 14, Plumlee 13, Crabbe 10, McCollum 29, Leonard 11, Harkless 12
DEN: Lauvergne 12, Faried 8 (12 rimb), Harris 19, Nelson 14, Barton 31m Jokic 10

Italian Job: Gallinari DNP

Il nuovo asse di Portland McCollum-Crabbe sta dando i suoi frutti, 49 punti combinati nel successo interno contro i Nuggets ancora privi di Gallinari; dopo aver toccato anche il +16 ad inizio 4° periodo i Tail Blazers alzano troppo prresto le mani dal manubrio e si ritrovano solo a +5 (98-93), Denver sbaglia la tripla del possibile -2 e prima 2 liberi di Plumlee e poi una tripla di Crabbe ri-chiudono la partita sul +10.

Sacramento Kings – Philadelphia 76ers 105-110
SAC: Casspi 10 (11 rimb), Cousins 21 (11 rimb), Collison 12, Belinelli 28, Rondo 8 (14 rimb)
PHI: Grant 16 (11 rimb), Noel 20, Canaan 15, Smith 18, Okafor 10 (10 rimb), Thompson 12

Italian Job: Belinelli 28 pt (8/11, 3/6, 3/5), 1 rimb, 1 ass, 1 rec, 1 persa in 30’

NoelI “nuovi” Philadelphia 76ers con Ish Smith (18+9 assist) al timone vincono la seconda partite nelle ultime tre andando ad espugnare Sacramento nella notte di Marco Belinelli (28 punti); a 3’ dalla conclusione il Beli porta Sacramento sul -2 (101-103) e Rudy Gay ha anche la palla del pareggio ma sbaglia il tiro e sul capovolgimento Smith punisce i Kings col floater del +4 seguito poi da 2 liberi di Grant arrivati da un apersa di Marco, +6 Sixers (101-107) a 1’27” e partita finita.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B