Pazzesco George, Warriors che brivido!

Boston Celtics – Brooklyn Nets 95-100
BOS: Crowder 16, Johnson 7 (11 rimb), Thomas 24, Turner 12, Smart 11
BKN: Johnson 20, Young 16, Lopez 30 (13 rimb), Bogdanovic 13

Italian Job: Bargnani 4 pt (2/3), 2 rimb (1 off), 1 ass in 8’

I Brooklyn Nets vincono a Boston e la scampano in volata alla rimonta dei padroni di casa con Brook Lopez da 30+13; a 2’22” dalla fine della partita Nets avanti 90-98 ma Boston non ci sta, break di 7-2 per il -3 (97-100) e palla in mano a 10” dalla fine dopo una sanguinosa palla persa di Young, per fortuna di Brooklyn Jerebko non segnerà sulla sirena la tripla del pareggio. Da sottolineare il brutto infortunio al ginocchio di Jarret Jack, si attendono aggiornamenti.

Sacramento Kings – Phoenix Suns 142-119
SAC: Casspi 13, Gay 16, Cousins 32, Rondo 15 (15 ass), Belinelli 19, Collison 21
PHX: Warren 19, Booker 21, Knight 23, Teletovic 13, Price 10, Leuer 11

Italian Job: Belinelli 19 pt (5/6, 2/5, 3/3), 2 rimb, 1 rec in 24’

RondoSacramento spazza via Phoenix grazie ad un super DeMarcus Cousins e a un ritrovato Marco Belinelli, decisivo nel break che ha deciso la partita; dopo un primo tempo di tira-e-molla i Kings trovano finalmente la fuga a 3’ dalla fine del 3° quarto con un parziale di 19-6 con Marco autore di ben 7 punti, dal +3 al +16 (103-87) e partita in ghiaccio.

Charlotte Hornets – Oklahoma City Thunder 90-109
CHA: Hairston 10, Lin 15, Walker 32
OKC: Durant 29 (11 rimb), Ibaka 14, Westbrook 16, Kanter 12, Waiters 10, Morrow 12

Kevin Durant scrive 29 punti a referto e Oklahoma City passa a Charlotte; match sostanzialmente deciso nel 1° quarto chiuso 22-34 in favore degli ospiti con 17 punti combinati dal duo KD-Westbrook, Charlotte torna in partita arrivando fino al -2 (64-66) ad inizio 3° ma OKC risponderà con un break di 12-2 ristabilendo le gerarchie senza più voltarsi indietro

Indiana Pacers – Detroit Pistons 94-82
IND: George 32 (14 rimb), Ellis 14, G.Hill 18
DET: Morris 11, Ilyasova 12, Drummond 11 (18 rimb), Caldwell-Ppe 16 (10 rimb), Jackson 12, Baynes 10

Paul George torna a ruggire con una pazzesca prestazione da 32+14 (21 nell’ultimo quarto) nella vittoria interna dei Pacers contro i Pistons; il #13 di Indiana si scatena letteralmente negli ultimi 4’47”, sul +2 Pacers (73-71) PG realizza tutti gli ultimi 21 punti della sua squadra!!! Comprese 3 triple di cui 2 consecutive per il +8 (83-75) a 3’15”.

Cleveland Cavaliers – Orlando Magic 104-89
CLE: James 29, Love 10 (13 rimb), Thompson 10 (12 rimb), Irving 13, Jones 10
ORL: Gordon 11, Hezonja 10, Napier 10

Cleveland torna a casa e asfalta senza problemi Orlando con LeBron da 29 punti e Kyrie Irving da 13 in 21’; James ne scrive 20 dei suoi 29 finali nei primi 24’ di partita mandando subito i titoli di coda al riposo lungo sul 55-32.

Minnesota Timberwolves – Milwaukee Bucks 85-95
MIN: Wiggins 19, Towns 8 (10 rimb), Rubio 14, Muhammad 12
MIL: Antetokounmpo 11, Parker 12, Monroe 19 (10 rimb), Middelton 13, Henson 15, Bayless 13

Milwaukee vince a Minnesota rimontando dal -16 e con O.J Mayo espulso dopo appena 7’ di partita; ad inizio 2° quarto la partita sembra in ghiaccio per i padroni di casa che volano sul 31-15, i Bucks non si arrendono e prima chiudono all’intervallo sotto 47-44, restano in scia e si portano avanti nel 3° (70-72) e poi ad inizio del 4° scappano con un parziale di 11-0 per il +13 (70-83)!

Dallas Mavericks – New Orleans Pelicans 98-105
DAL: Nowitzki 24, Pachulia 14, Matthews 18, Barea 10, Williams 11, Felton 13
NOP: Davis 31 (14 rimb), Gordon 16, Cole 16 (12 rimb), Holiday 20, Anderson 16

DavisBella vittoria di New Orleans sul campo dei Mavericks con Anthony Davis da 31+14; finale in volata con We Matthews che spara la bomba del -1 (96-97) a 2’ dalla fine, Ryan Anderson va in lunetta per il +3 e poi per il +5 dopo che Barea sbaglierà il tiro. Nel finale chiude i giochi un layup di Holiday per il 98-103 a 10”.

San Antonio Spurs – Houston Rockets 121-103
SAS: Leonard 22, Aldridge 24, Green 18, Parker 2 (10 ass), West 10, Diaw 20
HOU: Ariza 10, Howard 22 (12 rimb), Harden 17, Beverley 10, Brewer 11

 AldridgeI San Antonio Spurs si prendono la loro rivincita contro i Rockets per lo smacco natalizio con un 3° periodo pauroso, inoltre, incredibile ma vero, per la prima volta in 19 anni Tim Duncan ha chiuso a referto con 0 punti; Houston sta a contatto nel 1° tempo andando negli spogliatoi sotto solo 60-55, Aldridge scalda la mano e realizza 11 dei suoi 22 nel 3° con San Antonio che tirerà col 70% dal campo, catturando 11 rimbalzi e rifilando ben 8 assist, 36-17 il parziale per il 96-72 alla sirena.

Utah Jazz – Memphis Grizzlies 87-92 OT
UTA: Haywdr 14m Whitey 12 (10 rimb), Hood 32, Booker 4 (11 rimb)
MEM: Allen 13, J.Green 6 (10 rimb), Gasol 20, Lee 17, Conley 15

Career-High di Rodney Hood da 32 punti e vittoria all’overtime dei Jazz contro i Grizzlies; un Rodney Hood che ha di che mangiarsi le mani sul finire dei regolamentari per quel 1/2 dalla lunetta per l’84-84 a 24” dalla fine, per fortuna sua Marc Gasol sbaglierà l’ultimo tiro.
Nell’exra-time Memphis si porta avanti 86-87 dopo 56” di gioco ma da quel momento non segnerà più, Utah dalla lunetta metterà giusto quei 6 punti per assicurarsi la vittoria.

Golden State Warriors – Denver Nuggets 111-108 OT
GSW: Green 29 (17 rimb, 14 ass), Thompson 26, Clark 15
DEN: Gallinari 24, Faroed 15 (12 rimb), Harris 11, Nelson 20, Barton 21 (13 rimb), Arthur 12

Italian Job: Gallinari 24 pt (8(13, 1/5, 5/8), 6 rimb (3 off), 2 ass, 2 rec in 41’

IguodlaPartita incredibile ad Oakalnd con i Warriors che ritrovano ma perdono dopo 14’ Steph Curry ma vincono in volata all’overtime grazie alla 6^ tripla-doppia di Draymond Green (29+17+14) e alla giocata di Klay Thompson, in mezzo lo spaventoso infortunio di Kenneth Faried e un super Gallinari; sono proprio i Nuggets che riagguantano la partita ad 1” dalla sirena dei regolamentari con Barton sul 102-102 dopo che Iguodala aveva sbagliato il tiro per uccidere il match.
Nell’overtime ultimi 33” da urlo, Faried schiaccia per il 108-108, sul capovolgimento Thompson segna in penetrazione e lo stesso Faried riceve un bruttissimo colpo (involontario) al collo da parte di Barton.
Il PF dei Nuggets è costretto a lasciare il campo in barella ma per fortuna non si tratta di qualcosa di grave, i Nuggets però devono riprendere la partita e si affidano di nuovo a Barton che però sbaglia a 6”. Thompson va in lunetta per chiuderla ma non è cinico, 1/2 e 6” agli ospiti per provare a pareggiare ma ancora una volta Barton non troverà il canestro.

Los Angeles Clippers – Philadelphia 76ers 130-99
LAC: Johnson 12, Jordan 22 (13 rimb), Redick 16, Paul 15 (14 ass), Crawford 13, Rivers 26
PHI: Noel 13, Smith 4 (10 ass), Stauskas 18, Okafor 23, Landry 11

Tutto facile per i Clippers contro Philadelphia per la 6^ vittoria consecutiva; Sixers che tengono botta nel 1° quarto (31-29) ma poi cedono il passo ai ragazzi di Rivers che al riposo lungo condurranno sul 69-52.

TOP 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B