Playoffs 2016: Analisi delle Wild-Card


AFC

Houston Texans – Kansas City Chiefs
(Sabato ore 22:35 @ NRG Stadium, Houston)

HOU-KCIl primo match di wild card, in programma all NRG Stadium di Houston mette di fronte due squadre che hanno in comune un inizio di stagione difficile (pur se per motivi diversi) e un finale di stagione in crescendo. I Chiefs arrivano a questo match di wild card con l’entusiasmo di chi, dato per morto e spacciato, ha inanellato dieci vittorie consecutive risorgendo dal record di 1-5 a quello di 11-5. La difesa, vero punto di forza della franchigia del Missouri è la settima per rendimento nella lega mentre l’attacco, ventisettesimo (su trentadue!) nella speciale statistica NFL, non conta su star di prima grandezza e punta sulla mancanza di errori e turnover
Un discorso analogo può essere fatto per i Texans: la difesa è salita di tono nelle ultime settimane con JJ Watt e Mercilus a far venire il mal di testa alle linee offensive avversarie. A fine stagione il reparto difensivo è risultato il terzo per rendimento in tutta la Lega (dopo quelli di Seattle a Denver) e coach O’Brien non può che ringraziare questo reparto se è a giocarsi un match di playoff. Ad aiutare Houston è stata anche la presenza di una division scadente come la AFC South che ha “permesso” ai Texans di “sopravvivere” all’imbarazzante balletto di quarterback (Hoyer, Mallett, Weeden, Yates) che si sono succeduti nel corso di questa stagione. Il pronostico pende dalla parte di Houston solo per il vantaggio del fattore campo.

Cincinnati Bengals – Pittsburgh Steelers
(Domenica ore 02:15 @ Paul Brown Stadium, Cincinnati)

CIN-PITTSiamo davanti a quello che è probabilmente il match di wild card più atteso gli appassionati NFL. Le due squadre fanno parte della stessa Division e si sono affrontate già due volte quest’anno e i due team hanno vinto i rispettivi match in trasferta. Cincinnati appare, fra le due, quella meglio attrezzata nel complesso e con maggior equilibrio fra difesa e attacco. L’unica incognita resta la condizione fisica di Andy Dalton di cui, al momento in cui scrivo, non è ancora certa la presenza: solo gli ultimi esami a ridosso del match decideranno se la frattura al pollice della mano (con cui lancia) è guarita abbastanza da poter affrontare un’intera partita. Coach Marvin Lewis, alla ricerca della prima vittoria nei playoff da quando è alla guida dei Bengals, preparerà la partita puntando su McCarron.
Dal canto loro gli Steelers sono entrati nei playoff all’ultimo, beneficiando del “suicidio sportivo” dei Jets. Roethlisberger&Co possono vantare il terzo miglior attacco della Lega (dietro Cardinals e Saints) con un attacco aereo impressionante e un running game più che solido anche in assenza di Le’Veon Bell. Quello che preoccupa Coach Mike Tomlin è la tenuta della difesa nel reparto secondarie che è il terzultimo nella speciale statistica NFL. Se la linea difensiva giallonera saprà mettere un po’ di pressione a McCarron non concedendogli facili lanci allora Pittsburgh avrà una chance; altrimenti sarà veramente dura contenere i wide receiver dei Bengals, Jones e Green su tutti.

NFC

Minnesota Vikings – Seattle Seahawks
(Domenica ore 19.05 @ TCF Bank Stadium, Minneapolis)

MIN-SEAUn’altro match molto interessante è quello in scena a TFC Bank Stadium di Minneapolis, dove i sorprendenti Vikings attendo i vice campioni in carica dei Seahawks. La squadra di coach Mike Zimmer ha stupito tutti durante la Regular Season mettendo in mostra un running di livello (quarto migliore della Lega) caratterizzato dalla grande stagione di Adrian Peterson (quasi 1500 yards corse per l’ex star di Oklahoma) al rientro dopo un anno di sospensione legato alla vicenda dei maltattamenti al figlio. L’altra nota positiva della stagione dei Vikes è stato il rendimento della difesa, non primissima nelle classifiche di categoria, ma solida nei momenti giusti e in grado di trascinare il team nei momenti in cui l’attacco guidato da Bridgewater stentava a mettere punti sul tabellone. A cercare di rovinare la festa a Minnesota arrivano i Seahawks.
Le perdite per infortunio di Graham e Lynch (che potrebbe però rientrare nei playoff) non hanno fermato la corsa di Wilson&Co: proprio il quarterback si è caricato sulle spalle la squadra sfornando prestazioni importanti nella seconda metà della stagione quando anche il sostituto di Lynch, Thomas Rawls, ha lasciato per infortunio. Chi però è rimasto ai suoi livelli è la difesa di Seattle. Il reparto che, ad inizio anno aveva mostrato qualche segno di cedimento è tornato granitico e imperforabile: seconda miglior difesa della Lega (prima contro le corse e seconda contro i passaggi) e la rinnovata certezza che uno dei reparti difensivi più forti della recente storia NFL è di nuovo sulla cresta dell’onda

Washington Redskins – Green Bay Packers
(Domenica ore 22.40 @ FedEx Field, Landover)

WAS-GBDue squadre che non potrebbero arrivare a questa partita in maniera più diversa. I padroni di casa vengono dalla vittoria della NFC East e da sei vittorie nelle ultime otto partite giocate e hanno il morale a mille. Kirk Cousins ha trovato il modo di zittire i numerosi critici (fra cui chi vi scrive) confezionando una seconda parte di stagione a livelli assoluti in cui sono quasi spariti i turnovers e sono piovuti touchdown a grappoli. Assieme alle cifre è cresciuta anche la convinzione del team di coach Mike Zimmer che è riuscito ad emergere dal rebus della NFC East. Di tutt’altro umore sono i Packers che hanno raggiunto i playoff grazie, sostanzialmente ad un ottimo inizio di stagione (6-0) al quale è seguito un “post-bye” da 6 sconfitte su 10 partite (e fra le vittorie va ricordata anche quella su Hail Mary contro i Lions).
Rodgers sembra essersi inceppato e, nonostante i touchdown/intercetti rimangano su valori d’eccellenza (31 e 8 rispettivamente), l’ex prodotto di Cal ha fatto registrare minimi storici in termini di yards lanciate e percentuale di completi. L’assenza di Jordy Nelson, vero chiavistello per aprire le difese sul profondo, si è fatta certamente sentire, ma ha fatto specie vedere Rodgers “tremare” in situazioni di terzo/quarto&goal nei momenti topici di alcune partite (penso alla partita contro Carolina e in casa contro i Vikings) in cui è incappato in tragici intercetti non degni della sua qualità. Detto questo la truppa di coach McCarthy non è sottovalutabile e il pronostico rimane aperto.

Tutte le partite dei Playoffs NFL 2016 saranno trasmesse LIVE sia su Mediaset Premium che su SKY Sport!

Fabio G

Fabio G

Anconetano doc, seguo da anni gli Sport Americani e la NFL in particolare, con un occhio di riguardo per i Detroit Lions. Da poco collaboro con NBA-Evolution come redattore per la sezione NFL. Nickname: Fabio G