Minnesota, è un problema di fondamentali!

Stagione difficile da decifrare quella dei Minnesota Timberwolves soprattutto dopo la triste scomparsa di quello che doveva essere il loro HC per questa stagione, il compianto Flip Saunders, le redini le ha prese Sam Mitchell il quale ha voluto pubblicamente evidenziare i problemi dei suoi ragazzi.

Giovani, talentuosi e volte spettacolari da vedere con un gran futuro davanti, soprattutto l’asse composto da Andrew Wiggins (20 anni) e Karl-Anthony Towns (20 anni), ma il presente dice 12-26 con 10 sconfitte nelle ultime 11, tanti problemi a vincere in casa e a gestire le diverse situazioni di partita; coach Mitchell ha parlati così a Britt Robson del Minnesota Post:

Dobbiamo insegnargli qualunque cosa, se ci dimentichiamo qualcosa quel qualcosa ci divorerà.

L’ex coach dei Raptora ha poi fatto una serie di esempi tecnico/tattici carenti della sua squadra prendendo ad esempio Zach LaVine (20 anni):

Nel match contro Denver ad un certo punto Jameer Nelson, che è 1.83, è finto a marcare Gorgui Dieng che invece è 2.11, e Zach ha eseguito un passaggio schiacciato al posto di un alto per aiutare Gorgui ad andare a canestro..io sono rimasto seduto a pensare che quello fosse un giocatore NBA. Stiamo parlando della 13esima scelta al Draft al suo 2° anno che passa un passaggio schiacciato a terra ad un lungo di 2.11 marcato da un 34enne di 1.83.

Il coach evidenzia soprattutto grosse lacune a livello di fondamentali andando soprattutto a toccare un aspetto che da anni si discute in NBA, quello della preparazione dei giovani prima dello sbarco nei PRO:

Una squadra veterana non pensa a queste cose, quindi dobbiamo insegnare loro tutto. Certo, le persone possono dire “Bè, diglielo, è il tuo lavoro” però quanto tempo ci vuole per togliere le brutte abitudini, quelle che sono nate sin dal primo giorno in cui hanno preso la palla in mano. Non puoi farlo dicendoglielo una volta se nessuno li ha mai insegnato come impostare uno schema adeguatamente. Devo mostrarglielo lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì finché non diventa una cosa naturale.

Una delle frasi che spesso sono state utilizzate per descrivere i T-Wolves è “sono la squadra pi futuribile della Lega“, basterà l’esperienza ha farli fare il salo di qualità per tornare nelle zone nobili della Lega?

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B