Scott non contento di Russell: “È spavaldo!”

L’esonero di David Blatt ha lasciato molti a bocca aperta e tra questi tutti i tifosi dei Los Angeles Lakers che non sanno più a che santo affidarsi per liberarsi di coach Byron Scott, mettendo da parte il tanking è evidente come i giallo-viola oltre a non avere un gioco non stiano migliorando per non parlare della gestione dei giovani.

Dopo Julius Randle (21 anni) che adesso ha per lo meno ritrovato il posto da titolare adesso tocca a D’Angelo Russell (19 canni) accusato dal suo allenatore di essere un po’ troppo sicuro dei suoi mezzi e quindi troppo spavaldo in campo; nelle ultime 8 partite l’ex Ohio State è partito dalla pancia chiudendo sempre in doppia-cifra a referto, con Kobe Bryant (37 anni) OUT la giovane matricola cerca di colmare il vuoto e al suo coach non va molto a genio, così a Baxter Holmes della ESPN:

Mi fa piacere che lui creda in se stesso, ma quando questa eccessiva fiducia arriva ad un punto di spavalderia allora abbiamo un problema.

Nel match perso martedì contro i Mavericks il #1 è rimasto in panchina per punizione tutti gli ultimi 2’31” causa una tripla presa (e sbagliata) in situazione di parità:

Martedì, negli ultimi 2′ ho visto che voleva caricarsi al squadra sulle spalle e lui non è ancora pronto, voglio che la palla si muova e con lui in campo il gioco era fermo perché cercava di realizzare tiri importanti, ho capito quello che voleva fare ma per me era troppo. Penso che quando si arriva ad essere presuntuosi si va a pensare che non c’è nulla che non si può fare. Se lo pensi allora si smette di lavorare.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B