Debate Of The Week: Chicago Bulls!

Quando si parla dei Chicago Bulls scoppia il putiferio soprattutto in queste ultime stagioni dove alla compagine dell’Illinois è sempre mancato il proverbiale centesimo per fare il dollaro finale, anche quest’anno malgrado una nuova gestione pare che gli stessi problemi affliggano i Bulls, parliamone!

NEW COACH, NEW LIFE?

“Eh ma adesso che non c’è più Thibodeau che li trattava col metodo del bastone e della carota i Bulls saranno più liberi di esprimersi” questa è stata la frase trand che si leggeva ovunque dopo che i Bulls annunciarono la separazione da coach T, ebbene dopo la prima metà di stagione cosa sarebbe cambiato? Niente!
Come l’anno scorso e quello prima Chicago può battere chiunque e perdere da chiunque con la differenza che adesso dietro non c’è più Joakim Noah che va a colmare le lacune difensive con la sua presenza ed energia, in attacco il gioco ha in Jimmy Butler il perno ma quando Jimmy non gira o non sforna prestazioni monstre il referto rosa stenta ad arrivare.

IL CARRO DI JIMMY

Jimmy+Butler+Chicago+Bulls+v+Boston+Celtics+c8y5zcUeosclPRO – Giocatore sensazionale, spaventosa la continua evoluzione che l’ex Marquette sta avendo dal quando entrò nei PRO ad oggi su ambe due i lati del campo, personalità dentro e fuori dal campo, carisma, freddezza, voglia di vincere ma soprattutto la capacità di cambiare marcia durante i match entrando “In The Zone”, tutte caratteristiche che fanno sorridere in casa Bulls perché “animali da parquet” così non si trovano tutti i giorni.

CONTRO – Tutto estremamente bellissimo, ma questo come arriva ai Playoffs? L’anno scorso, nella serie contro i Cavaliers era costretto a tirare la carretta in attacco e a stare alle caviglie di LeBron James, risultato 4-2 Cavs con Butler che boccheggiava in Gara5 col serbatoio vuoto. Il rischio di rivivere una situazione così è molto alto, il #21 non ha costantemente un supporto dai compagni e l’assenza di una panchina solida lo spinge a giocare anche minuti extra, la media di quest’anno recita 38.3 per un totale di 1799 minuti…1° nella Lega!

Ah già, si sarebbe pure infortunato stanotte, grazie a Dio NON è grave, però qualche partita dovrà saltarla.

ENIGMA ROSEDerrick+Rose+Chicago+Bulls+v+Cleveland+Cavaliers+FQ7z12HD5Q0l

Eh, qui è tosta.
Rose è illeggibile quest’anno, sprazzi del vero D-Rose con giocate dinamiche e spettacolari, sprazzi di inutilità dove è in campo solo fisicamente, partite notevoli alternate a partite dove spacca il ferro e la curva rumoreggia che è incompatibile con Butler e che questo connubio frena le ambizioni dei Bulls. Come se non bastasse c’è anche la grana del contratto con i maligni che vedono un Rose conservativo per evitare infortuni e strappare un altro contratto sostanzioso in estate.
Ribadisco, illeggibile, prendere o lasciare e adesso che Butler è K.O è chiamato a rispondere, chissà che il riavere le chiavi della squadra non lo motivi?

GLI ALTRI

Quello che davvero manca ai Bulls è la continuità di risultati dovuta alla mancanza di continuità del supporting-cast, Pau Gasol porta ancora a scuola tutti i lunghi della Lega registrando doppie-doppie di notevole fattura peccato che dietro tutta la Lega sa come bucarlo e anche lui ha le sue notti di sciopero, Taj Gibson e Nikola Mirotic (infortunato) fanno il buono e cattivo tempo, non esiste un 6° uomo di qualità che quando entra dia la scossa perché Doug McDermott, Tony Snell, Aaron Brooks e E’Twaun Moore possono regalarti una notte da sogno…su 4 però!

CONCLUSIONE

La mia sensazione è che i Chicago Bulls vivano in una sorta di limbo un po’ come quando Neo si trova intrappolato nella metro in “Matrix Revolutions”, che corre avanti indietro e ma non riesce ad uscirne, ecco i Bulls mi danno questa impressione; una squadra che è li li per stare tra le grandi ma non riesce a metterci entrambi i piedi in pianta stabile. Una notte ti battono con autorità gli Spurs, la notte dopo ti perdono in casa con Brooklyn, finiscono a -20 a Phila per poi vincere in rimonta e poi non scendono neanche in campo contro i Clippers.

So che voi quando si tratta di Bulls scaldate le mani per scatenarvi sulla tastiera, vi chiedo: c’è ancora speranza per questo assetto o è arrivato il fatidico momento del girar pagina?

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • lorenzo tonelli

    Un centesimo…ai bulls manca ben più di centesimo per fare un dollaro…

  • Shady

    probabilmente faranno la stagione dell’anno scorso solo che dovranno vedersela pure con toronto, e non credo che partiranno favoriti, comunque arrivare alle ECF sarebbe già un successo

  • Pingback: Debate Of The Week: Dead-Line 2016! | NBA-Evolution()