Kings-Karl sorpresa, si va avanti!

Stamattina sembrava fatta, Marc Stein della ESPN aveva riportato che George Karl e i Sacramento Kings erano ad un passo dal divorzio, addirittura prima della pausa All Star Game ma proprio pochi minuti fa è arrivata la smentita!

I Sacramento Kings hanno deciso di andare avanti con Karl Head-Coach ed è stato lo stesso proprietario Vivek Ranadive a confermarlo:

George Karl resterà il nostro allenatore, stiamo lavorando tutti insieme per sistemare i problemi della squadra.

Decisivo è stato il meeting tra l’allenatore e il Presidente/GM Vlade Divac a Philadelphia nella giornata odierna, domani notte i Kings giocheranno contro i Sixers.

Sacramento non vede un referto rosa da 4 partite consecutive, ha perso 9 delle ultime 10 concedendo per 3 volte 120+ punti agli avversari, il record recita 21-31 a 5.0 gare dall’8° posto ad Ovest.

Dorge dunque una nuova domanda: come si proseguirà con DeMarcus Cousins (25 anni)?

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Wasp

    L’allenatore che andava d’accordo con la stella c’era già. Ma l’hanno silurato. Andare semplicemente a riprenderlo?

  • In Your Weis

    Squadra di idioti, Karl ha fatto bene ovunque sia andato, ma una cosa è allenare Payton, una cosa questi cervelli sopraffini. A questi vincere non interessa, vogliono solo il coach che li tratti bene e gli dica quanto sono bravi

  • Loco Dice

    È a Denver

  • lorenzo tonelli

    Personalmente…a me come allenatore é sempre piaciuto..cazzi loro

  • GiantBaba

    Mah sentivo un intervista a Karl ieri e raccontava come anche Payton non fosse uno facile per niente. Il problema sono anche questi gm e owners che non coprono le spalle agli allenatori

  • Michael Philips

    karl rimane il coach dei kings che hanno appena smentito il suo licenziamento.

  • Wasp

    Si si lo so, era solo per di dire che un coach che “ci prendesse” con la superstar “cazzuta” già c’era (e vista la testa del Cugino era un mezzo miracolo). Chiaro che una volta che lo licenzi quello va dove vuole poi (vabbè che poi come contesto non è che Denver sia molto meglio dei Kings, almeno come potenziale dico).

  • gasp

    Ma sono i Kings…

  • gasp

    Mah, l’ indiano e Divac chi li capisce…alla mattina vogliono licenziare Karl con già in mente il suo successore, alla sera cambiano idea e non lo esonerano più

  • In Your Weis

    Payton era una testa calda, ma cazzo voleva solo vincere. Non ricordo mezza polemica con Karl, forse non andavano a cena fuori ma quando hai uno che compete come il Guanto passi sopra a molte cose

    Il problema è quando hai gente che sembra ti stia facendo un favore a giocare, vedi Cousins e non solo lui direi